///Sette anni di InPRESSIONI

Sette anni di InPRESSIONI

Il secondo fascicolo del settimo anno di InPRESSIONI, Colloquia Graphica et Exlibristica, con un  importante contributo di Massimo Gatta.

Dopo il numero di primavera della rivista diretta da Gian Carlo Torre, dedicato principalmente ai Bibliofili Affamati (Gubbio 205), si consolida in questo numero di fine anno la microeditoria toscana con i lavori di Torrita di Siena nel recupero, salvaguardia e conservazione dei caratteri tipografici e degli alfabeti in legno e in piombo.

Con il suo testo, Massimo Gatta mostra come il mondo dell’ex libris non deve limitarsi al collezionismo, ma stimolare lo studio del settore e alla storia del libro e delle edizioni. Nel suo contributi, gatta analizza per noi “Un piccolo rompicapo bibliografico in ambito exlibristico” in riferimento alla guida internazionale dei collezionisti di ex-libris del conte E. de Budan.
C’è anche un importante riferimento all’amore di Carlo Azelio Ciampi, scomparso negli ultimi mesi dell’anno, per il libro e i classici: il prototipo digitalizzato che Francesco Torcé ha realizzato per l’ex libris dell’ex Presidente della Repubblica.

Con il 2016 si chiude l’anno celebrativo a Don Chisciotte cui è dedicato anche un esemplare allegato dell’ex libris cervatino disegnato da Alina Kalcyńska Scheiwiller.
Completano questo numero articoli dedicati a Emil Orlik, Valerio Mezzetti, e un contributo del prof Eduardo Segura dell’Università di Granada a Hayk Gregorian.

I cultori dell’exlibris, dell’incisione e della piccola grafica sono invitati alla ottava edizione di Grafica in Progress che si terrà il prossimo 8 aprile a Genova.

Per informazioni Grafica Insieme  e Istituto Fassicomo.

 

 

 

2017-01-22T16:29:52+00:00gennaio 22nd, 2017|CULTURA&FORMAZIONE, Ex libris|0 Comments

Leave A Comment