La Montagna ex libris in tipografia

Scritto da il 15 ottobre 2017 in Ex libris, GRAFICA&CULTURA - 1 Commento

Aperta fino al febbraio 2018 la mostra di ex libris ‘La Montagna’ presso la storica Tipografia Grifani Donati di Città di Castello.

Gianni Ottaviani, ospita l’esposizione di ex libris sulla Montagna alla Tipografia Grifani Donati

Dopo la fortunata edizione 2016 al Museo della Montagna di Torino al cui articolo “Incisori di Vette” rimandiamo  gli ex libris si spostano in Appennino e precisamente nell’alta Valle del Tevere.
Città di Castello non vanta antiche tradizioni alpinistiche – come dimostra la nascita della locale sezione del CAI solo nel 1985 per iniziativa di speleologi – eppure questa mostra ha subito attirato l’attenzione di numerosi e qualificati appassionati.
Ben più antica la tradizione tipografica della città, che ha vantato nel recente passato il titolo di ‘capitale italiana della tipografia’ e che tuttora vanta primarie aziende grafiche e cartotecniche. La Grifani Donati, poi, oggi condotta da Gianni Ottaviani con la moglie Adriana e i figli, è la più antica tipografia in Italia, tuttora attiva e operante e giunta alla settima generazione, che si presenta esattamente come lo fu nel lontano 1799 quando fu fondata, e ancora nello stesso palazzo secentesco di corso Cavour. Tipografia ma anche Museo Vivente riconosciuto dalla Regione Umbria.

Un bel gemellaggio quello della Tipografia con gli ex libris, e pure questa è una tradizione che si lega all’attività incisoria degli artisti che frequentano la Grifani Donati. Ma anche, ci piace ricordare, si lega a Roberto Lensi, al tempo stesso appassionato di montagna e di tipografia, che fino alla prematura scomparsa, ha sempre sostenuto con la sua silenziosa opera di volontariato, questo mondo collaborando con Gianni Ottaviani e con chi scrive alla nascita della Associazione Italiana dei Musei della Stampa e della Carta.

La mostra, proposta dall’Associazione “Caratteri dal 1799” e curata come sempre dallo storico degli ex libris Gian Carlo Torre, vanta anche un catalogo che va oltre la solita raccolta delle opere esposte, ma diventa, occasione forse unica, un vero libro dedicato alla storia delle attività alpinistiche della città e dell’Umbria. Ci piace riportare qui le parole con cui il sindaco di Città di Castello, Luciano Bacchetta, chiude la sua introduzione: “… un’esposizione coraggiosamente moderna nel credere che nessuna forma di progresso possa prescindere dal suo passato.”

Il Catalogo della mostra ex libris sulla Montagna

Il catalogo dell’esposizione va oltre la semplice riproduzione di tutti gli ex libris raccolti, ma è anche un’opera che racconta la storia dell’alpinismo della regione attraverso testimonianze delle sezioni presenti in Umbria del Club Alpino Italiano.

L’immagine accanto al titolo: Remo Wolf – Xilografia su legno di filo, 1995

1 Commento on "La Montagna ex libris in tipografia"

  1. Elio Osler 16 ottobre 2017 alle 09:15 · Rispondi

    Mi dispiace che l’ENIPG in riunione convegno a Città di Castello non abbiano né menzionato né visitato la mostra e la tipografia Grifani Donati attiva dal 1799.
    Fa specie una pubblicazione * che vuol dichiararsi storica non ricordi che la tipografia fondata da Donati proveniente da Assisi nel 1799 sia tutt’ora funzionante… GRAZIE MARCO che ci fai partecipi di queste notizie.
    Elio

    * L’Autore fa riferimento al libro: “Il vento del nord in Umbria”, di Domenico Taschini, (http://www.metaprintart.info/cultura-grafica/20638-la-tipografia-in-umbria-nella-storia/) gentilmente donato ai partecipanti al Convegno. Un’opera tuttavia interessante e utile che raccoglie notizie di tipografie operanti nella regione dal XVI secolo a oggi.

Lascia un commento