La vocazione museale di Lariograf

Scritto da il 8 settembre 2009 in GRAFICA&CULTURA, Storia & Musei - Nessun commento

Una interessante raccolta di antiche macchine tipografiche a Missaglia (LC)

Lariograf è la ditta che Antonio Scaccabarozzi, grazie alla profonda esperienza professionale acquisita in tanti anni di officina nel settore grafico, ha fondato nel 1976 a Missaglia (LC), con l’obiettivo di offrire al settore un accurato servizio di assistenza tecnica, revisione, riparazione di macchine tipografiche e offset, macchine per la cartotecnica. Inventore del sistema di lame a settori per calamai, oggi ha passato l’azienda nelle mani di Davide, figlio d’arte, per dedicarsi completamente alla revisione e ricostruzione di macchine storiche.
è così che intanto sta nascendo questo piccolo Museo aziendale che ospita anche alcune interessanti chicche della storia tipografica.
In queste immagini diamo una panoramica in attesa di una prossima e attesa inaugurazione ufficialie pur consapevoli che questo Museo continuerà a crescere nel tempo e nello spazio.
La prima immagine ci offre uno scorcio della sala del museo in allestimento (sull fondo Antonio) dove campeggia in uno spazio, per ora assai ridotto, questa macchina tipografica piano/cilindrica f.to 54×74 Johannisberg databile tra la fine ‘800 e l’inizio del ‘900.
Vediamo poi un tagliacarte Nebiolo con luce taglio 710 mm, che risale al 1919 eporta il numero di matricola 6810, di cui vediamo anche un primo piano.
Interessante anche questa macchina tipografica a pedale “Liberty” formato entro telaio 280×390 mm datata circa al 1880.
La rotativa tipografica manuale per la stampa di etichette marca “WAM” modello Baby con luce massima di stampa 40 mm è una vera rarità che sta quasi sul palmo di una mano.
Terminiamo con questa pressa a mano in ghisa formato 220 x 280 mm e la tastiera di una Linotype modello 5 del 1964.

Lascia un commento