/, FIERE, FLASH/Festival del libro d’artista

Festival del libro d’artista

Oggetto Libro | 3° Festival Internazionale del libro d’artista e di design, con la partecipazione di Emilio Isgrò, Ugo e Lucio La Pietra, William Xserra e più di 250 libri provenienti da tutto il mondo.

Un secolo dopo la comparsa sulla scena artistica del libro d’artista, a un passo dalla annunciata morte del libro tradizionale SBLU_spazioalbello, Pinacoteca di Brera, Biblioteca Nazionale Braidense, Mediateca SantaTeresa e AIAP con il patrocinio di MIBAC, Comune di Milano e ADI, promuovono la terza edizione di Oggetto Libro, il Festival che mette a confronto il libro d’artista col libro progettato dal graphic designer.

Unico nel suo genere ha lo scopo di stimolare un dibattito sulla creatività e, grazie a una formula semplice e accessibile che lo rende strumento ideale per avvicinarsi all’arte contemporanea e ai segreti del design e della stampa, è amato dal grande pubblico.

Menzione d’Onore del Compasso d’Oro 2018, il Festival è al suo terzo appuntamento consecutivo dimostrando l’interesse e la passione che il libro cartaceo riesce a generare.

200 libri selezionati

Questa edizione, frutto della selezione di oltre 350 libri pervenuti da tutto il mondo (India, Corea, Russia, tra gli altri), mostra 200 volumi, tra libri d’artista e libri di design, compresa una sezione che abbiamo definito ibrida, perché presenta libri con caratteristiche proprie del design e dell’arte.
Il Festival si svolge in due sedi.
La prima, alla Biblioteca Nazionale Braidense (inaugurazione 7 novembre 2018 ore 17,00) con 65 libri d’artista e 55 tra libri di design e ibridi.
La seconda, in Mediateca Santa Teresa di Milano (inaugurazione 15 novembre ore 17,00) dove oltre ai libri si potranno ammirare alcune spettacolari installazioni, una serie di video e uno slideshow sul libro d’artista nella storia.
Completano il Festival due conversazioni dedicate al progetto e al collezionismo. Ugo La Pietra e Pietro Consolandi il 27 novembre. La seconda il 4 dicembre sarà una conversazione sul design e la stampa con interventi di Cesura e Fontegrafica.

Libro oggetto d’arte

Amato da chi lo realizza, lo colleziona, lo commissiona o lo stampa, il libro parla numerosi linguaggi, che si sommano a un impianto narrativo non sempre esplicitato dalle parole. Il libro come oggetto d’arte, affascina anche il pubblico più refrattario all’arte contemporanea, i materiali con cui è realizzato, non solo carta o inchiostro, aprono le porte a creazioni inaspettate, raffinate o spettacolari, sempre piacevoli da scoprire.

Questa edizione propone una ricca raccolta di opere realizzate con tele e tessuti, altre dove le illustrazioni, vere e proprie opere di pittura, si alternano a elaborati merletti di carta incisa. In Braidense, insieme a libri di fattura elevatissima, abbiamo la fortuna di condividere e fruire i libri di maestri riconosciuti come Emilio Isgrò, Ugo La Pietra e William Xerra.

Movimenti artistici

Proprio sul libro d’artista d’autore, che non è mai stato oggetto di uno studio comparato al periodo storico in cui è stato creato, sarà proiettato uno slideshow che tenta di stabilire un’attinenza tra le opere e i movimenti artistici in essere e scoprire fino a che punto queste opere fossero figlie del proprio tempo. Un lavoro ancora in embrione e lacunoso, ma che può essere considerato il punto di partenza per iniziare a delineare una storia del libro d’artista.
Anche il libro di produzione industriale è vitale e inaspettato: grazie alla passione mai sedata dei designer che amano le potenzialità che offre come mezzo espressivo e all’evoluzione tecnologica, che consente di riprodurre le immagini con una qualità spettacolare o di introdurre tecnologie all’avanguardia, come la realtà aumentata.

La democrazia della stampa digitale

La stampa digitale, poi, accessibile a tutti, rende democratica la diffusione del libro, con tirature sostenibili e nel rispetto dell’ambiente.
Questa edizione ci permette un’ulteriore indagine su un fenomeno in grande crescita rappresentato dal recupero delle tecniche tipografiche tradizionali, che lasciano spazio a una creatività libera di sperimentare e molti sono i designer – tanti i giovani – che si dedicano alla progettazione editoriale percorrendo le potenzialità che offre come mezzo espressivo. In mostra si potranno ammirare le realizzazioni editoriali di grande qualità realizzate dal collettivo Cesura, o i deliziosi libri del collettivo Libri Finti Clandestini, che realizza opere utilizzando solo carte recuperate da scarti di tipografia, prove di stampa, poster, buste della spesa o ancora di Schiene Pelose, che realizza libri stampati con timbri intagliati nelle gomme da cancellare.

Orari

7 novembre 2018 Inaugurazione ore 17,00 Biblioteca Nazionale Braidense / Via Brera, 28 Milano

La mostra prosegue fino al 7 dicembre 2018 Orari solo giorni feriali: lunedì-venerdì dalle 8,30 alle 18,15 Sabato dalle 9,00 alle 13,45

15 novembre 2018 – 7 dicembre 2018 Inaugurazione ore 17,00 Mediateca Santa Teresa / Via della Moscova, 28 Milano

La mostra prosegue fino al 7 dicembre 2018 Orari Lunedì-mercoledì-venerdì dalle 9,30 alle 13,30 Martedì e giovedì dalle 9,30 alle 18,10

PER SAPERNE DI PIÙ

 

2018-10-25T13:07:54+00:00ottobre 26th, 2018|CULTURA&FORMAZIONE, FIERE, FLASH|0 Comments

Leave A Comment