“Hemingway” una nuova font

Scritto da il 1 marzo 2010 in GRAFICA&CULTURA - Nessun commento

Pubblichiamo in anteprima il nuovo carattere “Hemingway” di Alessandro Segalini.

Hemingway è il risultato di un lavoro iniziato nel settembre 2002 dopo una vacanza nell’affascinante Otranto, dove una serie di coincidenze legò la lettura del romanzo “Il vecchio e il mare” al progetto di laurea di Segalini presso il Politecnico di Milano terminato nel 2004. La font è ora pubblicata dalla fonderia digitale ITF di Filadelfia, dove Segalini fece un mese di apprendistato nell’estate del 2004.
La struttura del romanzo è stata tradotta in forme e contrasti di bianci e neri, seguendo il principio chiamato “iceberg” caro a Hemingway scrittore. Le forme più semplici sono state caricate di un nuovo valore, in una famiglia di caratteri, tondo e corsivo, dove significati simbolici sono sommersi e si rivelano agli occhi di osservatori o utilizzatori attenti e interessati.
Durezza, nitidezza e morbidezza rendono Hemingway un carattere tipografico ibrido, dove l’identità aziendale si fonde con la “rappresentazione visiva”, dove è basilare la potenzialità espressiva che può avere il disegno di una lettera e la composizione di queste come avviene nella progettazione di molti logo e tipi disegnati per la titolazione cinematografica.
Molto curato è anche lo studio del minuscolo, sia tondo che corsivo, che rispecchia la tradizione calligrafica con forme tradizionali e molto leggibili, un’attenta crenatura e spaziatura. Il corretto rapporto di forma e controforma fa di Hemingway una font che funziona sia in corpi grandi, sia in quelli piccoli. Copre 23 lingue e è disponibile alla licenza al pubblico in 4 pesi e corrispettivi italici (light, book, medium, bold) presso il rivenditore MyFonts.com; l’indirizzo è: http://new.myfonts.com/fonts/redrooster/hemingway/

Lascia un commento