Ex libris per Carlo Bo 1911 – 2011

Scritto da il 28 novembre 2011 in Ex libris, GRAFICA&CULTURA - Nessun commento

Mercoledì 30 novembre, alle ore 12.00, negli spazi dell’Università IULM di Milano (via Carlo Bo, 1 – Aula Seminari), inaugura la mostra “Carlo Bo 1911 – 2011. Gli ex libris illustrano e narrano”.

Inserita nel circuito di iniziative centrate sulla figura di Carlo Bo (Sestri Levante 25 gennaio 1911 – Genova 21 luglio 2001) in occasione del centenario della nascita, la mostra presenta 116 ex libris (ovvero quelle etichette applicate sui volumi per indicarne il proprietario) di 96 autori diversi che interpretano i testi e le traduzioni, di Carlo Bo raccontando con motti e figure i momenti, gli episodi, i luoghi e gli incontri che hanno caratterizzato la sua vita.
All’evento di inaugurazione, introdotto dal professor Giovanni Puglisi, Rettore dell’Università IULM, intervengono anche il Professor Stefano Pivato, Rettore dell’Università di Urbino, il Professor Gastone Mosci, Direttore delle Conversazioni di Palazzo Petrangolini di Urbino e il Dottor Gian Carlo Torre, curatore della mostra, esperto internazionale di ex libris.
I 116 ex libris esposti ci permettono, se ben letti, di comprendere a pieno la straordinaria figura di Carlo Bo, la sua personalità di scrittore, il suo ruolo fondamentale per la crescita culturale del Paese che lo portò a fondare nel 1951, al fianco di Silvio Baridon, la Scuola Superiore per Interpreti e Traduttori da cui poi, nel 1968, prese vita la Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM, Ateneo da sempre basato sui cardini del “Sapere, saper essere, saper fare”.
Le dediche raccolte dalla mostra sono uno specchio della vita di Carlo Bo: ce lo presentano quasi come l’ultimo Duca di Urbino (città l‘ideale a lui particolarmente cara), palesando in maniera inequivocabile la stima e l’affetto di cui ha potuto godere lungo tutta la sua lunga esistenza.
La mostra viene allestita al quinto piano dello IULM 1 e resta aperta da mercoledì 30 novembre fino a venerdì 16 dicembre, domeniche escluse.

Lascia un commento