Indika: una passione per il packaging design

Scritto da il 4 gennaio 2012 in GRAFICA&CULTURA, Label&Pack - Nessun commento

Grafici si nasce o si diventa? Come disse Totò, “io lo nacqui”, ma al talento occorre aggiungere scuola ed esperienza. Ed è ciò che ha fatto e continua a fare Indika, il giovane che vi presentiamo in questo articolo. Nasce, cresce e studia in Sri Lanka dove si afferma come grafico pubblicitario. Ma la grafica pubblicitaria del subcontinente indiano ha esigenze ben diverse da quella occidentale, e italiana in particolare, notoriamente apprezzata nel mondo. Così il nostro Indika viene in Italia per conoscere dal vivo il nostro design, con particolare attenzione al packaging. Ecco la sua storia.

Indika è nato a Gampaha una piccola cittadina dello Sri Lanka, il 18 novembre 1982. Finite le scuole superiori, con indirizzo ” accounting”, lascia il settore della contabilità, parché da sempre è interessato alla grafica.
Così  si iscrive a un corso avanzato di Photoshop e Illustrator, ma anche a un corso di informatica. Con queste nuove conoscenze pratiche, il suo interesse per la grafica aumenta e, una volta terminati i corsi, si reca nella capitale Colombo, dove inizia a un training di 8 mesi in un’azienda pubblicitaria, che poi lo assume. Dal 2004 fino al 18 aprile del 2011 lavora in tre aziende diverse, prima come graphic designer e poi promosso a Junior Art Director.

Passione: packaging design

In questi sette anni di attività, si specializza nella pubblicità per banche, assicurazioni, linee aeree, ma scopre che il suo interesse è nel design del packaging per prodotti alimentari, bevande e vestiti, settori per i quali cura anche la pubblicità su riviste, giornali, progetta depliant e tabelloni pubblicitari, e lavora persino su alcune idee per spot pubblicitari in televisione, affinando la sua esperienza nel lavoro di gruppo come designer, assieme a un creative director e alcuni copy. La soddisfazione maggiore la trova nello studio del packaging per una delle aziende più famose in Sri Lanka produtrice di tea, la “Impra Tea”. Scopre così definitivamente che il packaging è in assoluto la parte del suo lavoro più bella e appagante.

Banner HNB

Banner per la compagnia aerea HNB

Ma a questo punto la storia conosce un (piacevole) imprevisto. In Sri lanka conosce una ragazza italiana di Pistoia venuta nel suo Paese come turista nel febbraio 2010 con la famiglia. E da questo momento la sua passione non è più solo il packaging.

Packaging per il tè “Impra Tea”

 

 

 

Il 22 aprile del 2011 Indika lascia il suo Paese per raggiungere  sua moglie in Italia, la ragazza di Pistoia che nel frattempo sposa segretamente in Sri Lanka (in Italia non otteneva il permesso di soggiorno per oltre due settimane). Finalmente, dopo quattro mesi dal matrimonio l’ambasciata italiana gli concede il visto e può raggiungere la moglie, con la quale ora vive a Pistoia.
Qui in Italia può realizzare il suo primo sogno: studiare le pubblicità dei giornali, ma soprattutto andare nei supermercati per osservare e analizzare gli imballaggi dei prodotti in vendita, vedere come sono stati fatti e osservare soprattutto le differenze tra i lavori svolti in Italia e in oriente, cercando sempre di imparare nuove cose.

Logo France Residence

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il secondo sogno di Indika è quello di realizzarsi come grafico pubblicitario e packaging designer anche qui in Italia, anche se finora la situazione non è delle più favorevoli.  Ma siamo certi che la sua caparbietà, oltre al suo talento, come dimostrano le immagini che riproduciamo dei suoi lavori, lo premieranno, nonostante l’agguerrita concorrenza dei tanti bravi grafici, ma anche tanti sedicenti tali, che operano qui da noi.

Per saperne di più: manoj24_an@yahoo.com

Lascia un commento