Cent’anni di xilografia italiana

Scritto da il 20 febbraio 2012 in Ex libris, GRAFICA&CULTURA - 2 Commenti

Dal 3 marzo al 1° aprile il Complesso Monumentale di Santa Caterina a Finale Ligure ospita una grandiosa mostra di incisione xilografiche che compendiano la storia della xilografia italiana dal 1912 al 2012. Sotto il titolo “Dalla mostra internazionale di Levanto a oggi” i curatori Marzia Ratti e Gian Carlo Torre, noti esperti di incisione e ex libris, hanno voluto mettere in evidenza le opere di artisti italiani con una accurata scelta dei lavori esposti.

Ultim’ora: dato il successo la mostra è prorogata al 15 aprile 2012.

Cent'anni di Xilografia

La mostra Cent'anni di Xilografia a Finale Ligure

Cento anni possono apparire poca cosa nel campo vasto e fecondo della storia dell’arte italiana. Eppure, anche solo osservando questo tempo da un settore specifico, come la xilografia, possiamo comprendere la ricchezza
culturale del secolo breve e come siano cambiati, evoluti, reinterpretati o reinventati i codici linguistici dell’arte e con essi i contesti che li hanno generati. Con questa mostra i curatori Marzia Ratti e Gian Carlo Torre hanno voluto celebrare la prima appassionata impresa espositiva de “L’EROICA” che lanciò, senza scriverlo formalmente, il manifesto italiano della xilografia moderna, contribuendo alla sua affermazione non solo nel campo dell’illustrazione editoriale, ma anche come genere autonomo e robusto.
Come a Levanto cento anni fa, in questa mostra i curatori hanno anche desiderato mostrare gli sviluppi registrati sino a oggi da quest’arte, raccogliendo in due distinte sezioni i lavori dei grandi maestri del Novecento e i lavori degli artisti contemporanei.
Grazie allarisposta entusiasta e generosa di tanti amici-artisti, collezionisti, colleghi e cultori – è emersa la possibilità di esporre una panoramica articolata della xilografia italiana degli ultimi  cento anni, certo non
esaustiva, ma sicuramente stimolante per quanti vogliono avvicinarsi alla bellezza dei loca paucorum.
Come già per Balsamo Stella, nella mostra di opere incise “Guido Balsamo Stella 1882 – 1941” tenutasi a Bassano del Grappa, Palazzo Agostinelli 24 ottobre – 31 gennaio 1988, ove su 121 opere espsote, provenienti dal Gabinetto Nazionale delle Stampe di Roma, 56 erano ex libris , e in altra occasione per Tranquillo Marangoni, nella Biennale di Venezia del 1956 affidata a Rodolfo Pallucchini ove furono esposte 18 xilografie e 12 ex
libris, i curatori hanno inteso affidare la presentazione dell’opera di alcuni artisti del Novecento (Bruno Bramanti, Giulio Cisari, Costante Costantini, Franceco Gamba, Gerolamo (Mimmo) Guelfi,Bruno Marsili (da Osimo), e Guido Polo) unicamente agli ex libris, le loro piccole e preziose grafiche.

Dal catalogo, edito da Silvana Editoriale a cura di Marzia Ratti e Gian Carlo Torre vediamo come quest’opera celebra i cento anni trascorsi dalla Prima Mostra della Xilografia italiana  tenutasi a Levanto tra agosto e settembre 1912. I contributi degli specialisti del settore e le immagini del catalogo offrono così una panoramica articolata della xilografia italiana negli ultimi cento anni, certo non esaustiva ma sicuramente stimolante per quanti vogliano avvicinarsi alla bellezza e alla preziosità del segno condotto con arte e sapienza.
Il catalogo è composta da un’introduzione di Franco Sciardelli, con testi di Renato Barilli, Letizia Pecorella Vergnano, Gian Carlo Torre, Marzia Ratti, Roberta Correggi, Francesca Cagianelli, Silvia Zanini, Umberto Giovannini, Manuela Rossi, Leo Lecci, Giuseppe Virelli, Sandro Ricaldone, e comprende Biografie dei maestri del Novecento, Biografie degli autori contemporanei, e un Orientamento Bibliografico.

Copertina del catalogo per la rassegna "L'Eroica"

Il progetto scientifico si avvale di una rosa di specialisti del settore che hanno contribuito nel passato  e negli anni recenti allo studio de L’EROICA e dei maggiori xilografi italiani.
La mostra sarà itinerante su tre sedi Complesso Monumentale di Santa Caterina – Oratori de Disciplinanti – Finale Ligure (SV) dal 03 marzo al 1° aprile 2012 Palazzina delle Arti; La Spezia  dal 11 maggio al 14 ottobre 2012 Pinacoteca “Carlo Servolini”; Collesalvett i(LI)  dal 26 novembre 2012 al 24 gennaio 2013.

L’invito può essere scaricato da qui.

2 Commenti on "Cent’anni di xilografia italiana"

  1. Martin Eden 29 marzo 2012 alle 09:36 · Rispondi

    Fantastico! Complimenti per l’articolo e per l’iniziativa!!! 🙂

Trackbacks per questo articoli

  1. Xilografia italiana 1912 – 2012 « Il Buon Tempo

Lascia un commento