Gli inchiostri nella storia

Scritto da il 24 giugno 2011 in GRAFICA&CULTURA, Libri - Nessun commento

Alessandro Gusmano : Gli inchiostri nella storia della scrittura e della stampa. Un elegante volume da leggere, da consultare, da regalare

Presentato alla Fondazione Tancredi di Barolo, Museo della Scuola e del Libro per l’Infanzia di Torino (www.fondazionetancredidibarolo.com), questo prezioso volume scritto di Alessandro Gusmano e edito dalla Editrice Bibliografica, costituisce un documento unico nel suo genere, che abbraccia l’interesse degli studiosi, degli appassionati e dei curiosi che vogliono avvicinarsi al complesso e “variopinto” mondo degli inchiostri. Il volume mira infatti a generare curiosità storica, collezionistica, ma anche scientifica, visto il curriculum dell’Autore, per lunghi anni professore al Politecnico di Torino, sull’evoluzione di un prodotto indispensabile all’umanità, e formidabile alleato del progresso e della conservazione della cultura, come e più della stampa stessa, vista la sua lunga storia.

Ma non di soli inchiostri si parla: forse a qualche purista può far storcere il naso che alla scientificità della descrizione, anche storica, degli inchisotri, per scrivere e per stampa, si affianchi la curiosità per il collezionista. Per cui, alla dinamica storica e scientifica che portò all’enorme disponibilità odierna di tipi diversissimi di inchiostri per la scrittura e per la stampa, troviamo i contenitori degli inchiostri stessi e dei mezzi scrittori quali pennini, penne e calamai, sempre improntati allo stile e alla “moda” di ciascuna epoca, e alle necessità dei loro fruitori.

Il libro, arricchito di una ricca e straordinaria mole di immagini, tra le quali notevole la raccolta di manifesti pubblicitari del primo novecento, abbina un’originale ricerca tecnico-scientifica con la quotidianità dell’impiego di inchiostri e supporti per la scrittura quali oggetti di un collezionismo diffuso in tutto il mondo.

Ma è appunto la comunicazione pubblicitaria e il design industriale che a tali prodotti si associano, e che hanno impegnato grafici e tecnici di fama internazionale con apprezzabili risultati di novità in termini di progettazione, che dà al libro di Gusmano un quid di interesse e di completezza in più rispetto a un sia pur approfondita ricerca su origini, formulazioni e inpieghi degli inchisotri. In questo modo l’opera diventa un libro da leggere, da consultare, da tenere e sfogliare per il piacere di scoprire cose non certo alla portata di internet.

Lascia un commento