Siete poeti? Diventate tipografi e stampate le vostre opere

Scritto da il 7 settembre 2012 in FORMAZIONE, GRAFICA&CULTURA, Storia & Musei - 1 Commento

Il Museo della Stampa di Lodi lancia una nuova iniziativa: un workshop di composizione manuale e stampa su torchi antichi per incoraggiare al self-publishing di gran classe gli autori di opere inedite.

È ormai assodato che nel nostro Paese ci siano più scrittori che lettori e, in particolare in Lombardia, si nasconda la maggior parte di questi romanzieri-poeti-saggisti-storici che hanno imparato a stamparsi da sé grazie all’aiuto della tecnologia digitale. Da queste considerazioni è nata l’idea di proporre a un numero limitatissimo di scrittori, un progetto editoriale di assoluta originalità.
Il Museo della Stampa di Lodi offre quindi a chiunque abbia nel cassetto una propria opera letteraria, la possibilità di comporla con caratteri di piombo e stamparla su carta pregiata con l’utilizzo di un torchio ottocentesco. Ne risulterà un lavoro di pregio e di assoluto valore artistico, praticamente introvabile altrove.

Invito a poeti e narratori

La locandina invito del Museo della Stampa di Lodi

Il workshop di composizione con caratteri mobili in piombo e stampa tipografica con torchi ottocenteschi consiste in un lavoro di 12 ore suddivise in 4 sabati mattina: 20, 27 ottobre, 3 e 10 novembre, dalle ore 9 alle 12.
Il corso è rivolto a tutti coloro che, appassionati di scrittura creativa o che hanno nel cassetto poesie o racconti avvincenti che vorrebbero veder pubblicati per farne dono a parenti e amici, o magari venderne poche copie numerate. Questi autori e poeti potranno rivolgersi al Museo della Stampa di Lodi dove potranno comporre e stampare da sé le proprie opere in un pregevole fascicolo artistico.
Otterranno un lavoro di gran pregio, a tiratura limitata e in carta a mano, introvabile altrove, senza doversi affidare alla banale stampa digitale.

Caratteristiche del corso

Per partecipare al corso non sono richieste specifiche competenze e conoscenze, ma tutto sarà acquisito facilmente nell’ambito del laboratorio.
Il corso sarà tenuto da un pool di esperti ex tipografi e legatori (Filippo Cinquanta, Giuseppe Migliavacca, Pia Esposti e Giuseppe Mandotti) che, ciascuno per la propria competenza, accompagneranno i partecipanti alla realizzazione della piccola opera d’arte.
Durante gli incontri programmati i momenti teorici e pratici si fonderanno insieme e sarà lasciata la massima libertà a ciascun partecipante di esprimere la propria creatività, sempre compatibilmente con la fattibilità tecnica certificata dall’esperto.
Nel primo incontro saranno introdotte nozioni elementari di tipografia (che proseguiranno contestualmente con la pratica), come unità di misura, caratteri, casse tipografiche, compositoio, giustezza, spaziatura, formati e parti del libro, scelta della carta, colophon, legatura artistica e molto altro ancora.

All’atto dell’iscrizione, sarà donata a ciascun partecipante la Guida alla Composizione dei testi, un bel volume di Carlo Tronconi, utilissimo per chi opera, progetta e revisiona in tipografia.
Nel laboratorio pratico, i partecipanti, interagendo con gli esperti operatori, realizzeranno le forme tipografiche componendo i testi con caratteri in  piombo composti a mano e con Linotype.
Per la stampa sarà utilizzato un torchio a mano Albion “Amos Dell’Orto” costruito in Monza nel 1858.

Tecniche e caratteristiche del fascicolo

Il fascicolo sarà composto da 12 pagine formato cm 16,5×24 su carta Flora Avorio da 130 g/mq. La copertina personalizzata sarà realizzata in cartoncino bianco o colorato con idonea grammatura.
Ogni partecipante stamperà nove fascicoli completi, di cui due resteranno al museo.  I due testi da comporre e stampare (poesie, brevi racconti o aforismi) non potranno avere una lunghezza superiore a 700 caratteri ciascuno.
Per ogni partecipante è richiesto un contributo di € 100, tutti i materiali inclusi.

I posti disponibili per ragioni tecniche sono limitati a cinque. La data ultima d’iscrizione è fissata per il 12 ottobre 2012. È necessario confermare compilando il relativo MODULO ISCRIZIONE LODI.

Museo della Stampa e Stampa d’Arte a Lodi Andrea Schiavi, via della Costa, 4 – 26900 Lodi. Tel. 0371.56011 – fax 0371. 42280 – e.mail: info@museostampa.org  – www.museostampa.org

1 Commento on "Siete poeti? Diventate tipografi e stampate le vostre opere"

Trackbacks per questo articoli

  1. Come diventare tipografi e stampare il proprio libro « Come Pubblicare un Libro

Lascia un commento