Rappresentazione 3D di oggetti reali

In un incontro all’ISIA di Urbino con Matteo Dellepiane riservato agli studenti del secondo anno del Biennio di Fotografia in programma il 17 dicembre sarà illustrata la rappresentazione 3D di oggetti reali usando immagini non calibrate: stato dell’arte, usi e potenzialità.

 

a cura di Angelo Raffaele Rubino

L’acquisizione e visualizzazione di modelli tridimensionali di oggetti reali rappresenta una importante risorsa e potenzialità. Il campo di applicazione dei Beni Culturali è uno tra i più interessanti,sia dal punto di vista della presentazione che nel supporto all’attività professionale degli esperti. Negli ultimi anni, in parallelo alle tecnologie classiche di acquisizione (fotogrammetria, scansione 3D) si stanno affermando metodi di elaborazione che hanno come input gruppi di immagini non calibrate: questo permette di ottenere modelli 3D di oggetti reali di discreta accuratezza con costi minimi.
L’incontro avrà principalmente l’obiettivo di: descrivere i fondamenti tecnici di questi nuovi metodi, discutere i pro e i contro delle soluzioni attualmente presenti sul mercato
e presentare le potenzialità in vari campi di utilizzo, con particolare attenzione ai Beni Culturali.
Saranno inoltre presentati alcuni casi pratici, attraverso una sessione dimostrativa del trattamento dei dati attraverso MeshLab, un software open source di mesh processing che permette di elaborare e presentare i risultati della ricostruzione 3D.

Matteo Dellepiane è ricercatore presso il Visual Computing Lab, ISTI-CNR, Pisa. Ha conseguito la Laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni presso l’Università di Genova nel 2002, e il Dottorato in Ingegneria dell’Informazione presso l’Università di Pisa nel 2009.
Si occupa di Computer Graphics, con particolare riferimento allo studio e applicazione di nuove tecnologie nell’ambito dei Beni Culturali. Le sue principali tematiche di ricerca in questo campo riguardano: metodi e modelli per l’acquisizione 3D di oggetti reali, acquisizione e mappaggio di informazione di colore su modelli 3D, visualizzazione di dati complessi ed eterogenei.
L’attività di ricerca del Laboratorio si svolge principalmente nell’ambito di Progetti Europei e Regionali, in collaborazione con centri di eccellenza di ambito internazionale.

Per saperne di più: http://vcg.isti.cnr.it/~dellepiane

Lascia un commento