Tipografia per strada

Prosegue l’attività di volontariato per promuovere la conoscenza della tipografica in piombo da parte di appassionati.

È costante attività di Rino Crespi ‘amico di piombo’ nelle piazzi delle cittadine sull’Adda. Così come costante è l’attività di Luigi Lanfossi che ha trascorso l’ultima domenica di agosto stampando segnalibri personalizzati. Lo ha fatto in occasione della Fiera del Libro di Montereggio di Mulazzo, borgo medioevale in Lunigiana, invitato dal suo amico ed ex compagno di scuola Gianni Tarantola, oggi abitante del luogo e organizzatore di iniziative culturali.
Grazie a Antonio Scaccabarozzi ha portato la piccola pressa da banco C. ZINI, da lui recentemente restaurata, con cui ha stampato segnalibri personalizzati utilizzando caratteri di piombo.
Come in altre occasioni è stato un successo incredibile. Il pubblico presente alla Fiera del Libro era molto qualificato e legato strettamente ai libri, per cui ha dovuto proseguire nel suo lavoro di tipografo di strada fino a sera anche quando ormai aveva levato l’inchiostro!
Non solo ma alla fine della serata si erano accumulate offerte per il Museo della Stampa di Lodi per oltre 60 euro, poca cosa ma significativa e ha posto le premesse per ripetere iniziative del genere il prossimo anno anche al Premio Bancarella di Pontremoli. Occasione che sarebbe da non perdere per aggiungere altre iniziative popolari per aiutare le piccole e diffuse raccolte che costituiscono i Musei della Stampa sostenuti dal volontariato.

2018-09-13T19:55:44+00:00agosto 31st, 2015|Amici di Piombo, CULTURA&FORMAZIONE|0 Comments

Leave A Comment