/, In evidenza, MERCATI & AZIENDE/L’efficacia della stampa in un mondo digitale

L’efficacia della stampa in un mondo digitale

Etichette e packaging.  Stampa digitale e Industria 4.0 sono i temi del prossimo convegno organizzato da Be Packaging. Labels Innovations.

Tecnologie del futuro. Questo il titolo del convegno che si terrà nell’ambito della giornata aperta nella Sala Congressi di Be Packaging a Montesarchio (BN) il 25 gennaio prossimo.

«L’idea è di un confronto aperto che faccia dialogare e confrontare senza filtri le aziende, nelle loro diverse appartenenze alla filiera della stampa digitale – hanno dichiarato all’unisono Biagio Flavio Mataluni e Antonio Lonardo –.

«E il fronte largo della ricerca di qualità – proseguono il presidente e direttore generale di Be Packaging – nasce dalla nostra visione di accogliere con il sorriso ogni innovazione tecnologica

E aggiungono: «Molto spesso ci lasciamo conquistare o sopraffare per stanchezza dalla tecnologia, siamo restii ad abbracciare il nuovo e quando ciò avviene forse è più per soddisfare una necessità, che per cogliere un’opportunità che il mercato ci offre.  Con e da questo approccio, open mind, ogni giorno partiamo per allenarci e rispondere alle richieste di un mercato che negli ultimi si è trasformato più volte
efficacia della stampa

Il Convegno

Dopo la mattinata con relazioni tecniche da parte di aziende e dell’Università di Salerno, seguirà il dibattito e, nel pomeriggio, una visita guidata all’azienda.
Specializzata in etichette adesive e shrink sleeve, Be Packaging è un’azienda relativamente giovane che ha fatto dell’innovazione il punto di riferimento per la propria attività produttiva. Nata inizialmente al servizio esclusivo di una grande azienda alimentare, nel corso degli anni, maturando la giusta esperienza e investendo in nuove tecnologie e soluzioni innovative tra cui avanzati sistemi di etichettatura e di codifica, apre al mercato esterno, diventando una delle più importanti realtà produttive del settore in Campania.
Tra i punti di forza di Be Packaging spiccano il moderno centro di ricerca, specializzato nella caratterizzazione dei materiali, substrati, supporti di stampa e inchiostri, e la collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università di Salerno, unica in Italia specializzata nel settore del packaging.

L’Agenda dei lavori

Dopo i saluti di benvenuto da parte di Biagio Flavio Mataluni presidente Be Packaging e la presentazione dell’azienda da parte del direttore generale Antonio Lonardo, questi sono gli argomenti di cui si parlerà il 25 gennaio:

Imballaggi attivi contenenti additivi di origine naturale per il prolungamento della shelf-life degli alimenti” relatore Loredana Incarnato, Dipartimento di Ingegneria Industriale, Università di Salerno.
Il mondo delle arti grafiche:la visione di HP. Strategia in evoluzione”. Relatore Antonio Maiorano HP Indigo & PWP Regional Business Manager.
Stampa Digitale HP Indigo: l’unico limite è la fantasia” relatore Marco Murelli HP Indigo Label & Packaging Solution Architect. “La quarta rivoluzione industriale” relatori Lucia Gambineri e Carlo Airaghi, rispettivamente della direzione tecnica e direzione commerciale di SAS Italia.
Flexo convenzionale e digitale. Punti di incontro e punti di forza”. Relatore Stefano D’Andrea, esperto di flessografia, consulente e membro del Comitato Tecnico di ATIF. Seguirà un dibattito con domande e risposte.
Modera l’incontro Marco F. Picasso direttore di MetaPrintArt rivista online di tecnica e cultura della comunicazione.
Il convegno è dedicato agli operatori tecnici dei brand dei settori food & beverage, cosmetica, farmaceutica e della grande distribuzione.

INVITO E PROGRAMMA

Per informazioni rivolgersi alla Segreteria Organizzativa | Be Packaging Via Badia, zona Ind.le 82016 Montesarchio (BN)
Tel.: +39 0824 1871115 – int. 26 Email: eventi@bepack.com

2018-12-24T16:36:55+00:00dicembre 24th, 2018|FIERE, In evidenza, MERCATI & AZIENDE|0 Comments

About the Author:

Roberto Mercati, milanese, è diplomato all’Accademia di Brera a Milano e ha frequentato il Politecnico. Giornalista pubblicista dal 1997, per oltre vent’anni ha collaborato a riviste del settore della stampa e dell’imballaggio.

Leave A Comment