Ricordo di Franco Marinelli

Scritto da il 7 luglio 2011 in FORMAZIONE - 1 Commento

La morte improvvisa per arresto cardiaco durante un intervento chirurgico la mattina del 6 luglio riempie di grande tristezza l’intero mondo grafico e dell’istruzione.

Il Prof. Franco Marinelli, che ha dedicato un’intera esistenza al servizio dei giovani alla loro istruzione e, soprattutto alla loro formazione. Al di là delle parole di circostanza, la sua mancanza lascerà un vuoto incolmabile.

Di lui possiamo solo ricordare il puntiglio nell’essere sempre attento alle esigenze dei giovani e delle loro famiglie, l’intima necessità di dare sempre qualcosa in più del dovuto. Un vero Missionario instancabile, che mai ha travalicato i limiti della cortesia, che faceva della rettutudine, sua e dei suoi allievi, il punto fermo dell’esistenza.

Aveva compiuto gli 80 anni proprio nel giorno del suo ultimo Pellitteri’s Day, e con lui avremmo voluto festeggiare la ventesima edizione il prossimo anno. Vorremmo solo che questa XX edizione fosse comunque realizzata proprio per onorarne nel modo migliore la memoria.

Franco, ci mancherai, ma siamo certi che da lassù, se potrai, resterai vicino a tutti i “tuoi” giovani.

Ciao Prof.

MP

Così lo ricorda Paolo Cassia:

Il Prof. Franco Marinelli, Salesiano, ideatore, coordinatore e curatore dellíEnciclopedia Grafica, instancabile propugnatore di iniziative per la formazione e líeducazione dei giovani del settore grafico, dal Dopoguerra alla fine del secolo è stato indiscusso protagonista del dibattito nazionale su ruolo e peculiarità delle scuole professionali allíinterno delle dinamiche di evoluzione tecnologica del settore.

Sarà a lungo ricordato con imperitura gratitudine innanzitutto dalle generazioni di allievi che sono cresciuti umanamente e si sono affermati professionalmente grazie alla dedizione del suo insegnamento, impartito alla luce dell’insuperata Pedagogia di Don Bosco. Dalla moltitudine di docenti che hanno avuto líopportunità di lavorare sotto la sua direzione, attingendo dalla sua profonda esperienza competenze, stili e pratiche accorte di formazione ed educazione.

E dal settore grafico nella sua interezza, concimato nel corso dei decenni dalla sua ininterrotta opera di sistematizzazione, ordinazione e attualizzazione dei saperi, culminata nella redazione dellíEnciclopedia ricordata edita per i tipi di Arti Poligrafiche Europee del Cav. Ghiorzo, purtroppo recentemente scomparso.

Ho conosciuto il Prof. Marinelli nel 1983, su invito personale del Prof. Giuseppe Pellitteri – di cui ero allievo al Politecnico di Torino nellíambito del corso in Scienze ed Arti Grafiche nel campo della Stampa – che Marinelli ha sempre considerato Suo Maestro. Ho avuto il privilegio di aver potuto godere sin da subito della sua preziosa guida, dei consigli e delle indicazioni su come sviluppare e corroborare la mia preparazione professionale. Importante apprendistato che si è concretizzato nellí88, con líassunzione come formatore presso la Scuola Grafica Salesiana di Arese da lui diretta, poi intitolata a Giuseppe Pellitteri. Sono stati dodici anni intensissimi e fondamentali per la mia crescita umana, didattica e professionale, durante i quali ho beneficiato in particolar modo dellíopportunità di affiancarlo come assistente in quella che ha sempre considerato la materia principe, il Disegno e la Progettazione Grafica.

Con commozione, mi unisco al cordoglio della Comunità Salesiana, di Docenti ed Allievi

Paolo Cassia

1 Commento on "Ricordo di Franco Marinelli"

  1. Alberto 30 luglio 2013 alle 17:32 · Rispondi

    Ciao Maestro, sono già passati ormai 2 anni e sembra ieri di essere li in laboratorio, tua instancabile fucina di idee e sapere.

Lascia un commento