/, TECNICHE/Flash da Viscom 2016

Flash da Viscom 2016

Presentiamo qui una panoramica sintetica e non esaustiva, per settori, di quanto abbiamo osservato nelle tre giornate di Viscom la fiera della comunicazione visiva a Milano.

GESTIONE AZIENDALE

Alla ricerca della corretta gestione aziendale
Il MIS di Edigit si propone come valida soluzione gestionale per le diverse aziende di stampa: digitale, etichette, packaging e cartotecniche. 
foto-stand-viscomSolo il 30% delle aziende di stampa italiane utilizza un gestionale appositamente studiato per i diversi settori della stampa. Secondo Enrico Parisini, che abbiamo incontrato al Viscom, la maggior parte delle aziende di stampa, utilizza il Software di Contabilità per fare bolle, fatture e adempiere a tutti gli obblighi fiscali.
«Moltissimi usano questi software “generici” – ci dice Parisini – cercando di adattarli alle proprie esigenze con forti spese di personalizzazione e scarsi risultati. Questo spesso porta a esiti non idonei in quanto non sono in grado di tener conto delle diverse variabili tipiche del complicato mondo della stampa
L’uso di un gestionale studiato appositamente per l’utilizzo in aziende grafiche facilita dalla base, ossia dalla gestione dei costi delle diverse attrezzature: per fare questo è indispensabile rilevare “tutti i tempi” reali di produzione; sarà così possibile fare preventivi oculati e controllare in automatico i costi di ogni commessa a consuntivo.
Si adotterà un metodo che mette a conoscenza “prima” di emettere la fattura se per ogni commessa ci sarà un “utile” o una “perdita”, evitando così brutte sorprese con i bilanci trimestrali, o peggio solo a fine anno al momento di tirare le somme.
Purtroppo in Italia, (contrariamente a quanto avviene nei Paesi avanzati), manca la cultura del controllo dei costi industriali e del successivo controllo di gestione, e questo spiega perché troppe piccole e medie aziende grafiche sono in crisi o peggio hanno dovuto chiudere negli anni della crisi.

STAMPA GRANDE FORMATO

Inchiostri UV gel la novità di Canon
Una soluzione concorrente al lattice con innovativi inchiostri gel a essiccazione UV LED accelera la velocità di stampa e fa risparmiare 40% di inchiostro.

Realizzazione Craft -Tronic in termoformatura su stampa Canon Ocè Arizona ed inchiostri Sign-tronic.

Realizzazione Craft -Tronic in termoformatura  su stampa Canon Ocè Arizona ed inchiostri Sign-tronic

Per la prima volta Canon si presenta direttamente e non solo tramite i propri partner: una scelta dettata dalla necessità di presentare le nuove strategie basate sulla rivoluzionaria stampa inkjet gel UV LED.   Questa tecnologia, di cui avevamo avuto una anteprima a ‘drupa’, si basa su nuovi inchiostri pluribrevettati e sviluppati da Canon in Giappone. In concorrenza con gli inchiostri a lattice e eco-solvent, questi promettono una eccellente qualità di stampa a costo inferiore e senza alcun odore, e alta resistenza all’abrasione. È stato calcolato che la velocità di stampa sale da 2 a 5 volte rispetto alle tecnologie attuali perché l’inchiostro di deposita e gelifica istantaneamente a contatto con i supporti, polimerizzando in un passaggio successivo mentre le testine continuano a stampare. Inoltre, il consumo d’inchiostro si riduce del 40% con un costo globale di stampa inferiore del 20%. Torneremo sull’argomento con informazioni più approfondite. arizona_img_1431
Da non trascurare l’esposizione delle stampanti Océ Arizona 2280XT UV LED a piano fisso per supporti rigidi o a rotolo con apposito adattatore in grado di lavorare a 56 mq/h senza presidio. «La scelta strategica delle nuove soluzioni si basa sulle nuove esigenze della stampa wide format la cui richiesta – ci dice Walter Bano, Channel Director Wide Format Group – per il 40% si basa sul time-to-market con consegne entro 24 o 48 ore. La nuova tecnologia permette al momento la stampa a foglio e sarà pronta la versione a rotolo dalla prossima Fespa 2017

Un maxi telo e due installazioni per Durst
La tecnologia P10 di Durst consolida la fiducia dei clienti nei sistemi presentati dalla casa di Bressanone.

durst_stand-viscom-2016_macchineInteressante segnalare che tra le novità Viscom 2016, era lo stand personalizzato con un maxi-telo in poliestere senza giunture stampato in un pezzo unico con Rhotex 500, la nuova roll-to-roll da 5 metri per produzioni soft signage extra large senza cuciture.
Finalizzate alcune vendite dei due sistemi esposti: Rho P10 160 alla Superneon di Colonnella (Teramo), centro stampa specializzato nel settore dell’insegnistica e delle materie plastiche, dove andrà a sostituire il precedente modello Rho Pictocer. Un Rho P100 200 HS andrà a potenziare la capacità produttiva della Digital Point di Perugia affiancandosi ad altre stampanti Durst già presenti in azienda. L’automazione di processo e le sue prestazioni fino a 400 mq/h rappresentano le caratteristiche principali che hanno portato il cliente ad affidarsi nuovamente alla tecnologia Durst, già apprezzata per qualità e affidabilità.
«Siamo molto soddisfatti della manifestazione di quest’anno, sia per il numero e la qualità dei contatti attivati durante i tre giorni di fiera, sia per il clima di generale ottimismo riscontrato tra gli operatori – ha detto Alberto Bassanello, Direttore Vendite Italia di Durst. – Un trend favorito senz’altro da importanti agevolazioni fiscali come i super ammortamenti, che hanno creato le condizioni per molte aziende di accelerare gli investimenti. Finalmente si torna a guardare al futuro con una marcia in più

Debutta con successo Anapurna H2050i LED
La nuova flatbed di Agfa Graphics, Anapurna H2050i LED presentata in anteprima in Italia a Viscom.
anapurnaMolto interesse allo stand Colorcopy per l’anteprima italiana di Anapurna H2050i LED, la nuova flatbed di Agfa Graphics, progettata per soddisfare le esigenze di stampa diretta ad alti volumi su un’ampia varietà di materiali. Le sue caratteristiche innovative di riduzione dei consumi ed eco compatibilità associate alla stabilità qualitativa del colore nel tempo, hanno attirato un folto pubblico interessato ad approfondire i vantaggi della tecnologia LED di ultima generazione.
Agfa Graphics insieme a Comagrav è stata la new entry che ha permesso a Colorcopy di raggiungere un target di aziende di fascia alta in termini di volumi di stampa e dimensioni, una linea di business molto apprezzata dal pubblico di Viscom e dai clienti che riconoscono nell’azienda bresciana un partner tecnologico sempre al passo con le evoluzioni del mercato. L’offerta Colorcopy è così cresciuta ampliando le prospettive di business dalla stampa di piccolo formato al wide format, dalla produzione industriale al finishing. Gli altri marchi distribuiti dal Gruppo sono Xerox, Roland, DTG, Valiani, Hartweg e Brother.

Mimaki stampa a 360 gradi
Calze, pelle con effetto 3D, tessile, termoformatura, oggetti cilindrici e giocattoli, stampa 3D e tanto altro allo stand Bompan-Mimaki 

bompan_viscom-2016_gallery-applicazioniTecnologie di ultima generazione e applicazioni inedite capaci di stupire anche gli operatori più esperti. Così Bompan ha catalizzato l’attenzione dei visitatori di Viscom 2016 all’interno di uno spazio espositivo ancora più ampio, organizzato per aree tematiche. In mostra le soluzioni digitali inkjet di Mimaki, di cui Bompan è importatore esclusivo per l’Italia, tutte impegnate in dimostrazioni per l’intera durata della fiera.
«Il nostro obiettivo – ci dice Rachele Bompan, CEO di Bompan Srl – era permettere al pubblico di toccare con mano la vastità delle esclusive applicazioni rese possibili solo dai sistemi Mimaki, frutto del costante impegno in R&D per la messa a punto di soluzioni tecnologiche all’avanguardia e di inchiostri innovativi e performanti.»
Dai giocattoli agli effetti metallici e lenticolari, dalle cover flessibili alla termoformatura, fino alla stampa su tessuto a ridotto consumo di acqua, e su cotone con inchiostri a pigmento, a quella a 360° su oggetti cilindrici. Sono tantissimi gli ambiti applicativi che hanno incuriosito chi ha visitato con grande interesse il nostro stand apprezzando anche l’esclusiva gallery ricca di spunti applicativi.
In ambito di stampa UV roll to roll debutto nazionale per UJV55-320, già operativa presso diversi clienti italiani, che combina alta qualità per la produzione super wide di banner, pannelli per il punto vendita, allestimenti fieristici, vetrofanie e molte altre applicazioni fino a 3,2 m di larghezza, con in aggiunta la versatilità della stampa a doppia bobina simultanea.
In piena attività per tutta la durata della fiera anche JFX200-2513, ora anche con il modello 250×310 cm con nuove funzioni che agevolano l’operatore nelle attività di carico e scarico materiale. Ad attirare l’interesse del pubblico anche UJF-3042FX con gli inchiostri rigidi LH-100, impegnati in applicazioni inedite come la personalizzazione di giocattoli.
Prossimo appuntamento a InPrint 2016 : Bompan sarà presente al fianco di Mimaki a InPrint (Milano 15-17 novembre – stand B20), con nuove applicazioni e le più recenti soluzioni tecnologiche mostrate a Viscom saranno nuovamente protagoniste.

Presentata la terza generazione Latex
HP ha presentato per la prima volta in Italia le sue ultime tecnologie hp latex per banner e segnaletica.

hp_viscomSono le stampanti HP Latex 315 per la stampa di banner su tessuto; HP Latex 335 per la stampa di segnaletica per interni ed esterni su supporti fino a 1,63 m, e HP Latex 365 per la stampa di tessuto per pareti.
Basandosi sulla pluriennale innovazione della tecnologia HP Latex di terza generazione, le stampanti HP Latex 315, 335 e 365, forniscono l’elevata qualità delle immagini, la produttività e la durata, così come i vantaggi ambientali e le certificazioni industriali, tipiche della tecnologia base acqua HP Latex Ink. Le nuove stampanti della serie HP Latex 300 permettono agli utenti, dalle piccole copisterie ai grandi provider di servizi di stampa, di accedere in modo conveniente alle opportunità del mercato sign and display attraverso maggiori applicazioni indoor e outdoor.

COMUNICAZIONE VISIVA

Tessuto retroilluminato per la comunicazione indoor
Il già noto Spot déco e il nuovo tessuto retroilluminato erano al centro dello stand Guandong dedicato alla comunicazione indoor.

stand-guandong_viscom-2016Lo stand Guandong è stato realizzato come un negozio per dimostrare tutte le possibilità che qualsiasi operatore commerciale, dalla grande distribuzione al singolo negoziante, di gestire una comunicazione visiva rapida, interattiva e pratica.
Rapidità grazie agli adesivi riposizionabili dello Spot Déco, il sistema di permette a chiunque di posizionare facilmente i richiami e le offerte in vetrina, in tempo reale secondo le necessità del momento, una necessità dettata dal fatto che il punto vendita è gestito dal brand.  La vera novità erano i pannelli retroilluminati con una nuova linea di tessuti facilmente stampabili complemento e completamento dello Spot Déco. Un’intera è stata dedicata alla retroilluminazione con la nuova esclusiva gamma Textile, studiata per questo tipo di applicazione. Si tratta di una linea completa di tessuti stampabili con inchiostri Latex, eco-solvente e UV, pronti per essere installati su strutture e frame di qualsiasi forma o dimensione con luci al LED che danno profondità e illuminano il punto vendita attraverso le immagini.
«
Le applicazioni prodotte con le nostre soluzioni sono sempre più efficaci e capaci di attirare l’attenzione del pubblico – afferma Edoardo Elmi, presidente Guandong Italia – Allo stand abbiamo registrato un incremento di affluenza del 18% rispetto alla precedente edizione. Gli operatori sono stati incuriositi dall’elevato contenuto di innovazione dei prodotti che abbiamo messo a punto per rendere più smart l’in-store marketing. Siamo molto soddisfatti degli esiti di Viscom, appuntamento che ha riconquistato vivacità, dinamismo e capacità di proporre nuove idee e progetti
Le novità annunciate a Viscom riguardano anche un forte rafforzamento del comparto commerciale, con l’arrivo di Denise Acerbi quale Area Manager per l’Europa Centrale e il Maghreb e della collaborazione con Giuseppe Bosio, specialista del mondo dei tessuti. 

Bianco e formato banner le novità di Oki
Con le stampanti toner a foglio Pro 9542 e Pro 9641 Oki ha dimostrato la vastità di applicazioni per la comunicazione visiva con soluzioni a costi e spazi contenuti.

oki_viscom

La stampante Oki Pro9542 stampa CMYK più bianco come primo colore che serve come base per supporti colorati o neri. Questo permette quindi di stampare in quadricromia su supporto di qualsiasi colore senza limiti. Oltre a carta fino a 360 grammi (320 grammi per la stampa duplex) a 50 pagine/minuto, è possibile stampare su PVC pretrattato.
La stampante Oki Pro5941, sempre CMYK con l’aggiunta del bianco o trasparente lucido , in questo caso come ultimo colore, è stata studiata per la stampa di banner a foglio anche su ferrite, il supporto magnetico fornito da Guandong. Questa stampante può essere utilizzata anche per fogli transfer, e con la possibilità di stampare duplex con il bianco sul retro, per supporti trasparenti.

Un viaggio nel futuro della comunicazione visiva
Roland DG ha proposto le sue ultime novità tecnologiche su uno stand a tema spaziale e ricco di applicazioni organizzato secondo la classica configurazione a zone.

roland-dgProfessionisti e persone che si avvicinano a questo mondo per la prima volta hanno potuto capire le opportunità di business legate ai diversi prodotti. Interesse per le periferiche della serie TrueVIS: VG-640, VG-540, SG-540 e SG-300, con caratteristiche innovative quali le teste di stampa FlexFire di ultima generazione, inchiostri TrueVIS Ink certificati Greenguard Gold in sacche da 500 cc, software RIP Roland VersaWorks Dual, carrello di taglio e portalama di nuova concezione.
Il Roland DG Mobile Panel che, con una semplice app, permette di gestire le principali operazioni direttamente da smartphone o tablet, tramite bluetooth.
Nella Customization Zone la gamma di periferiche VersaUV: LEF-300, LEF-20 con un asse rotativo opzionale e LEF-12. I tre modelli hanno mostrato tutta la potenzialità della stampa diretta UV, grazie alla facilità con cui trasformano semplici oggetti in prodotti unici ad alto valore aggiunto, impreziositi con effetti rilievo e texture.
Uno speciale corner è stato dedicato alla stampa UV flatbed, soluzione ideale per chi è alla ricerca di maggiore produttività. Il plotter stampa e taglio formato desktop VersaSTUDIO BN-20 e il plotter da taglio CAMM-1 GS-24 per personalizzare t-shirt e altri accessori, utilizzando una pressa e del materiale termoadesivo.
Nella Textile Zone le periferiche Texart XT-640 e RT-640, tagliati, cuciti e indossati dalle studentesse dell’istituto ACOF. Per l’occasione, RT-640 è stata equipaggiata con gli inchiostri Texart Fluorescent Pink (Fp) e Fluorescent Yellow (Fy), per riprodurre perfettamente tinte pastello e tonalità fluorescenti.

STAMPA 3D 

Il grande formato arriva in Italia
Dopo il successo a drupa con la presentazione della nuova Massivit 1800, la stampa 3D entra in Italia con la prima installazione.

Ignazio Binetti, Stucchi e Carlo Di Noi davanti ad alcune realizzazioni con Massivit

Ignazio Binetti, Oscar Stucchi CEO di Sisma Print, e Carlo Di Noi davanti ad alcune realizzazioni con Massivit 3D 1800

L’ufficializzazione è avvenuta in Viscom, dove lo staff di NTG Digital, importatore esclusivo in Italia per  la Casa israeliana, ha annunciato il primo acquisto da parte di Sisma Italia che installerà la prima macchine per la stampa 3D in grande formato nel suo stabilimento di Cernusco Lombardone (LC). Sisma Print è la divisione di stampa digitale di Sisma Italia, che si occupa di servizi alle imprese, che fattura circa 16 milioni di euro con diverse filiali dirette su tutto il territorio italiano. La società, attiva in collaborazione con le principali agenzie di pubblicità, entra nel settore della stampa digitale circa 8 anni fa. Nel 2011 il management comprende la grande opportunità di questo mercato e crea un nuovo brand, dando vita a Sisma Print.  «Questa nuova piattaforma – ci dice Oscar Stucchi – ci permette di entrare nel mondo dell’architettura, dell’interior design e della moda, cambiando ulteriormente le nostre strategie produttive.» Da puro stampatore di carta, l’azienda si è dunque trasformata in specialist per differenti target di mercato, ampliando la propria gamma di supporti stampabili, quali forex, mesh, ribbon, carta da parati, decorazioni per interni ed esterni.  «Abbiamo visto all’opera la Massivit 1800 in drupa – aggiunge Stucchi – e ci siamo convinti che sarà una soluzione ideale per nuove applicazioni. Ci siamo anche consultati con le agenzie con cui lavoriamo e abbiamo deciso l’acquisto.»  L’installazione è prevista per febbraio 2017.

SERIGRAFIA

La serigrafia fai-da-te cresce 
Novità interessanti nella stampa serigrafica digitale fai-da-te su tessuti con ogni tipo di fibra Nano-diy. 
nanodiy_oroLa startup croata Printeraj che aveva infatti presentato il proprio sistema in Italia lo scorso giugno (vedi articolo) si è presentata al Viscom di Milano con la possibilità di arricchire la stampa in quadricromia, con argento e oro che si depositano sulla stampa sia in aggiunta ai colori, sia sul solo fondo. Ovviamente anche con l’oro e l’argento si possono stampare immagini o scritte con lo sìtesso principio degli inchiostri CMYK. La tecnologia Nanodiy si basa su inchiostri inkjet per tessuto con un legante che si attiva tramite un particolare, ma semplice, stabilizzatore dell’inchiostro. Quindi il kit per la stampa consiste in quattro flaconi di inchiostro, una polvere stabilizzatrice e fogli di carta cui è stato applicato un particolare rivestimento che accoglie l’inchiostro senza farlo assorbire dalla carta per poi trasferirlo al tessuto. Per informazioni in Italia rivolgersi qui.

CARTOTECNICA

L’astuccio fai-da-te
Packly permette di scegliere il proprio astuccio in cartone, lo stampa e lo spedisce.

packlyPensata per qualsiasi utente interessato alla realizzazione di prodotti cartotecnici su misura, dal professionista del settore all’azienda di grafica e comunicazione, Packly è un’applicazione web per la creazione di packaging personalizzato. La soluzione proposta da al Viscom è l’alternativa cartotecnica delle tipografie online.
Una volta scelto il modello di scatola sullo schermo del proprio PC, sarà possibile personalizzarne le misure e lo spessore del materiale direttamente online: dopo aver inserito queste specifiche Packly realizzerà un tracciato fustella vettoriale, altamente professionale e preciso al centesimo di millimetro, che sarà scaricabile in formato PDF.
Aprendo il file vettoriale, scaricato dal sito, con i più diffusi software di grafica l’utente potrà procedere alla creazione della sua grafica all’interno del tracciato fustella, creato dall’algoritmo di Packly, che non necessita di modifiche.  Il servizio di modellazione 3D, presentato al Viscom, permetterà di visualizzare in tempo reale e direttamente online il mockup tridimensionale e il tracciato fustella della scatola scelta, caricando il file di con la grafica applicata.
Un’ulteriore particolarità è che Packly non richiede alcuna installazione software: è uno strumento web, fruibile semplicemente accedendo ad internet, tramite un qualsiasi browser.  Come ci spiega Giuseppe Prioriello: «Collegandosi al nostro sito, chiunque, e non solo il tipografo, sceglie il formato scatola tra un vasto repertorio di modelli di fustella, indica le dimensioni che gli necessitano e il numero di pezzi che deve far stampare. In automatico vede il preventivo e può, una volta fatta la scelta e inserita la grafica, ordinare la stampa

TAVOLI DA TAGLIO

Plotter da taglio con caricatore automatico
Il plotter da taglio Kongsberg quest’anno ha presentato un accessorio aggiuntivo: il board feeder.

bb-international_kongsbergAllo stand B+B International, il plotter dall’estetica accattivante con la traversa di 3,2 metri in fibra di carbonio che caratterizza tutti i plotter Kongsberg C64 ha attirato l’attenzione anche e soprattutto grazie al sofisticato alimentatore a fogli ad elevata capacità presentato per la prima volta in Italia. Il board feeder è in grado di caricare fogli di ondulato, cartoncino e plastica da pallet in modo rapido e preciso, con quattro cicli al minuto senza soluzione di continuità. Non vi sono ritardi nel caricamento dei fogli sul tavolo, che pertanto può essere sfruttato al 100%. È un passo avanti nell’automazione.
L’altezza di 95 cm da terra al piano del plotter, consente di predisporre le pile di fogli e la presenza di più braccia di presa con ventose che permette di lavorare con prese multiple come pannelli da 3×2, due affiancati da 160×160 o tre pile di formato 70×100 o 120×160 anche di materiali diversi.
«L’automazione e la produzione gestita – ci dice Luciano Bortolini – sono i valori aggiunti che offriamo ai nostri clienti attraverso la soluzione Formula Digitale, e il board feeder è il giusto aggancio a tutti gli altri sistemi software da noi proposti che aiutano l’azienda a gestire e monitorare la produzione delle loro attività.» Un approfondimento è disponibile qui.

Taglio, carico e videoproiezione
La sofisticata piattaforma presentata per la prima volta in Italia dalla Elitron, dopo il successo in drupa. 

elitron1123Al padiglione 12 era operativo il sistema Heleva della azienda marchigiana Elitron che carica e posizione i supporto in funzione del programma di taglio : è il nuovo sistema Kombo SDC+ combinato con la piattaforma di carico estremamente flessibile con piano di taglio a tappeto conveyor. La trave su cui opera il carrello multi-utensile in acciaio, assicura l’assenza totale di incurvature e garantisce risultati di finitura altamente qualitativi. Il sistema promette prestazioni elevate, elevata precisione di taglio, cordonatura e fresatura anche per le lavorazioni più elaborate. Il carrello utensili super accessoriato permette finiture dei supporti a lama vibrante, cordonatori, lama mezzo taglio per vinili e materiali adesivi, lama V-Cut per lavorazioni a 45° per la piegatura e la realizzazione di POP, POS oggettistica e arredi, lama circolare per tessuti e materiali fibrosi.
Kombo è dotato dell’innovativa tecnologia brevettata Seeker System per il riconoscimento automatico tramite videocamera delle immagini stampante sul pannello da sagomare senza l’intervento dell’operatore. Utilissimo per la prototipazione rapida, il sistema di videoproiezione è un optional visto in fiera, che tramite la proiezione di profili virtuali sul supporto da sagomare, permette il libero posizionamento del pezzo da tagliare da parte dell’operatore. In tal modo si riducono gli sprechi e i costi anche grazie al recupero di materiali di sfrido.

Cutter D3 industriale a doppio braccio
Questa è a novità Zünd una evoluzione del sistema G3 con cambio fresa automatico.

zundIl nuovo D3 Zund si basa sulla tecnologia del G3 per precisione, modularità e semplicità. La novità consiste nel sistema a doppio braccio, dotato ciascuno di un massimo di tre moduli diversi che tagliano in un unico passaggio, e quindi con velocità di taglio raddoppiata.
Disponibile in quattro dimensioni da 18003200 mm a 3210×3200 mm di superficie di lavoro, il cutter è stato pensato per produzioni elevate.
Il noto cutter G3 M-2500 è stato presentato con un cambiafresa automatico ARC che permette la lavorazione fino a otto frese in un magazzino configurabile in modo versatile.

Tavolo da taglio per tessuti
La tedesca Bullmer si è presentata per la prima volta a Viscom per saggiare il mercato italiano del taglio tessile.

bullmerGià presente alla ITMA 2015 a Milano, Bullmer pur essendo specialista nel taglio di tessuti per l’industria del tessile abbigliamento, si è presentata con l’enorme tavolo da taglio PremiunCut ELC, un sistema industriale versatile che permette il taglio di tessuti, tappezzerie, tessuti tecnici per l’industria automobilistica e per applicazioni industriali. Naturalmente il tavolo PremiunCut ELC è adatto anche all’industria grafica per il taglio di cartone e materiali rigidi. Molto versatile per l’impiego degli utensili, il tavolo Bullmer può essere configurato in funzione delle necessità operative e produttive dell’utente.

 

2016-11-15T19:37:23+00:00novembre 3rd, 2016|MERCATI & AZIENDE, TECNICHE|0 Comments

Leave A Comment