Il mercato: qualcosa si muove

Scritto da il 22 ottobre 2009 in MERCATI & AZIENDE, Osservatorio - Nessun commento

Considerazioni tornando da Labelexpo e da Ifra 2009

Se è vero che il settore delle etichette rappresenta uno specchio dei consumi e delle abitudini dei consumatori, si può guardare con fiducia verso una ripresa dal solo fatto che Labelexpo (la fiera specializzata al mondo delle etichette ma ora anche della stampa di packaging) ha ricevuto un gran numero di visitatori provenienti anche dal comparto della stampa commerciale. Visitatori che si sono mostrati decisamente interessati ad aggiornarsi nelle tecnologie prestando molta attenzione a quanto i fornitori sono stati in grado di offrire.

Il mercato delle etichette e del packaging è in continua evoluzione e sembra tenere relativamente bene nonostante la crisi finanziaria. Occorre tenere conto che a livello internazionale il settore è dominato da poche grandi società che controllano più dell’80% del mercato per quanto riguarda le grandi produzioni. Ma questo lascia spazio a piccole e medie aziende che cercano di crearsi proprie nicchie di mercato, a volte anche piuttosto remunerative, quando si punti decisamente sulla qualità elevata e su prodotti altamente sofisticati, qual è ad esempio la stampa di sicurezza.

Aziende di stampa portate alla ricerca e sviluppo e che siano in grado di offrire elevata qualità e prodotti innovativi possono quindi guardare con attenzione a questo mercato dove possono trovare una collocazione soddisfacente, tanto più oggi che la stampa digitale ha assunto un ruolo decisivo con un gran numero di soluzioni innovative e sofisticate che non temono certo la concorrenza dei grandi produttori con tirature elevate.

Intanto, mentre scrivianmo queste note l’ingegner Daniele Madureri di GAM International, specialista in rotative per quotidiani, ci informa che anche Ifra ha dato segnali interessanti di ripresa. Queste le sue parole: “Venendo alla Ifra,dopo una Drupa una Ifra 2008 e una Grafitalia a dir poco disastrose, finalmente si notano chiari segni di ripresa,con parecchi contatti non solo di cortesia,ma interessanti e concreti.”

Lo stand FINAT, l’associazione europea dei produttori di etichette autoadesiva, da quest’anno presieduta da un italiano: Andrea Vimercati di Pilot Italia.

Per un resoconto completo su Labelexpo e le molte novità tecnologiche in prestampa, stampa digitale e stampa flexo e offset si vedano gli articoli specifici.

Lascia un commento