Amministrazione controllata per manroland

Scritto da il 28 novembre 2011 in MERCATI & AZIENDE - 2 Commenti

La notizia risale a giovedì scorso ed è riportata dal giornale finanziario tedesco Handelsblatt (http://www.handelsblatt.com/unternehmen/industrie/manroland-droht-die-pleite-/5882696.html) da cui si evince che il terzo costruttore mondiale di macchine offset ha depositato i libri in tribunale di Augsburg dichiarando l’insolvenza dei pagamenti, notizia data ai propri più di 6000 dipendenti del gruppo. Le voci parlano di “manroland fallita“: tuttavia come da comunicato ufficiale della Casa Madre al momento è più esatto dire “che la società non è fallita ma c’è una sorta di amministrazione controllata che si definirà a termini di legge in un certo tempo“.
La situazione riflette una congiuntura sfavorevole per la Casa tedesca, riforzata dalle condizioni di accesso al credito sempre più restrittive per il comparto della stampa e al livello dell’Euro insopportabile per le società tedesche che esportano. Da alcuni giorni gli azionisti di manroland, il costruttore di camion MAN e la società di investimenti Allianz Capital Partner (ACP), hanno annunciato, sia pure in modo velato, di non voler metter mano al portafoglio per salvare, o rifinanziare, la manroland, sperando di cedere le quote a un altro azionista.
Purtroppo le soluzioni precedentemente annunciate non hanno avuto successo, sia con i due maggiori concorrenti tedeschi (Heidelberg e KBA) sia con un gruppo cinese. La società che, ricordiamo, ha avuto origine nel 1845 e che vanta, tra l’altro, le prime rotative per quotidiani e numerosi brevetti nel campo della stampa offset, impiega 6500 persone per un giro d’affari di 940 milioni di Euro, posizionandosi come società leader nel campo delle rotative, soffre invece da qualche tempo nel settore delle macchine a foglio.
Non sappiamo a questo punto quale sarà il futuro (e se ci sarà) il futuro di questa storica società,ma quel che è certo è che questo è un segno terribile e neqiuvocabile che l’industria manufatturiera europea è tutta in grave pericolo.

Daremo maggiori informazioni appena possibile tenendoci in stretto contatto sia con manroland sia con la filiale italiana.

2 Commenti on "Amministrazione controllata per manroland"

  1. alessandro puppo 5 dicembre 2011 alle 14:50 · Rispondi

    http://www.kba.com/en/company/history/1814-1900/

    vedasi il link di cui sopra per quanto concerne il primo vero inventore della macchina da stampa per giornali….1814

    • Marco Losego 6 dicembre 2011 alle 13:57 · Rispondi

      Grazie Alessandro.

      Mi insegni qualcosa d’altro, sento che Lei ha tante cose da raccontare.

      Grazie

Lascia un commento