Fare marketing attraverso i social network

Scritto da il 19 novembre 2012 in MERCATI & AZIENDE - Nessun commento

Si tiene oggi 19 novembre a Londra un convegno sul marketing su FB (e lo stesso si terrà a Berlino fra tre giorni, il 22 novembre). Evidentemente questo è un settore in forte sviluppo.
Ma serve?

Sono sempre più numerose le piccole aziende grafiche presenti e attive sui social network e in particolare su FaceBook piuttosto che sul più professionale LinkedIN, mentre Twitter è utilizzato soprattutto dalla stampa informativa del settore.
La domanda che viene spontanea è quindi: “ma Internet è in grado di sviluppare le vendite?”  E in particolare, Facebook è in grado di guidare le vendite? È una domanda che molti venditori si pongono online in tutto il mondo e che affollano le pagine di FB con la loro pubblicità e con messaggi a volte anche troppo insistenti.
La pubblicità che appare sulle home page dei Social Network, fanno parte del sistema AdSense di Google o a sistemi simili. Vediamo come funziona.
Il provider di un sito web inserisce degli annunci pubblicitari dei propri clienti sulle home page di siti congruenti, e a ogni click su quei riquadri pubblicitari il cliente guadagna una piccola cifra. In questo modo si invogliano i proprietari e gestori dei siti web ad accettare questo tipo di pubblicità comunque non controllata, anche se si stanno sviluppando metodi di controllo e proprio su questo tema si parla ai convegni di Londra e di Berlino menzionati.
Le inserzioni sono automatiche ed entrano in base a una valutazione statistica dei post (articoli, notizie, blog, ma anche al chat) pubblicati sul sito. In base alla frequenza delle parole chiave. Se si parla molto di stampa offset entreranno messaggi pubblicitari di stampatori; se si parla di sport entreranno messaggi su articoli sportivi, e così via.
Ma attenzione a cosa si pubblica e a quali termini si utilizzano. Se, ad esempio, si fa uso frequente della parola “incontri” ad esempio riferendosi a convegni, open house, meeting o altro, si potrebbe veder inserita la pubblicità di bionde in cerca di un incontro…

Recentemente FB ha introdotto il CPM (costo per click) ottimizzato in base ai tentativi effettuati dall’utente o in base al peso dei contatti secondo le modalità che l’utente può scegliere.

Facciamo un’indagine

Sono attualmente molte le aziende di stampa che si pubblicizzano su FaceBook e noi vorremmo condurre un’indagine tra stampatori offset e digitali che utilizzano FB o un altro Social Network per farsi conoscere e per vendere stampati, per sapere quali sono i risultati ottenuti.
Attraverso le vostre risposte potremo meglio comprendere qual è oggi il ruolo di internet nella vendita.

Lascia un commento