BREVI settimana 1- 8 maggio

Scritto da il 9 maggio 2017 in FLASH, NEWSLETTER - Nessun commento

MERCATI

Previsioni di crescita per il mercato europeo del packaging out-of-home. Una nuova ricerca dell’istituto Smithers Pira, commissionata dal Gruppo Asia Pulp & Paper (APP), rileva che il mercato europeo del packaging out-of-home (OOH) crescerà del 6% per raggiungere un valore totale di 6 miliardi € entro il 2020. La ricerca “Trend europei per il packaging out-of-home al 2022” è stata presentata oggi nel corso di una tavola rotonda dedicata ai professionisti del settore presso la fiera internazionale Interpack di Düsseldorf, in Germania. Secondo il rapporto la crescita di questo segmento di mercato è guidata dall’espansione dei mercati fast food e fast-casual, nonché dalla ricerca, da parte dei ristoranti e altri punti di ristoro, di nuove forme di consegna a domicilio. Tali servizi di consegna, a loro volta, stanno guidando un fenomeno di “premiumizzazione” trasversale alla categoria degli operatori del settore food, che mira a replicare l’ambientazione e lo stile tipici dell’esperienza di consumo del ristorante attraverso il packaging. Secondo la ricerca, il valore totale del mercato del packaging nell’Ovest Europa nel 2016 è stato pari a 184 miliardi di dollari, con un’attesa di crescita del 2,8% annuo fino al 2020. Per l’Est Europa viene stimato un incremento ancora più rapido, pari al 3% annuo a partire da un valore base di 48,1 miliardi di dollari registrato nel 2016. Ciò è dovuto in parte alla maggiore potenzialità di crescita per il consumo di cibo e bevande OOH, parallela nei mercati dell’Europa dell’Est a quella dei redditi discrezionali, rispetto al mercato OOH relativamente saturo dell’Europa Ovest. In tutto il continente, la popolarità crescente della consegna a domicilio e dei fast food porta a prevedere entro il 2020 un sorpasso da parte di tali settori sulla quota di mercato dei ristoranti full-service. Anche in Italia, dove il mercato del packaging OOH cresce a un ritmo in media di circa 1,2% su base annuale, servizi come Deliveroo e Just Eat stanno offrendo maggiori possibilità per gli utenti di consumare prodotti della ristorazione di alta qualità nella tranquillità del loro ambiente domestico. Si tratta di un fenomeno che dischiude grandi possibilità all’industria del packaging e del converting nel supportare i ristoranti con confezioni di qualità e di lusso, che possano aiutare a ricreare l’esperienza del ristorante.

Interpack Italia Spa nuovo agente per le vendite sul mercato Italiano della cartiera finlandese Pankaboard. Interpack Italia Spa, di proprietà e gestione della famiglia Zenoni, ha un’approfondita conoscenza nelle vendite di prodotti speciali in combinazione a un efficiente servizio vendite. Oltre alla rappresentanza dei prodotti di Pankaboard, Interpack Italia Spa offre servizio di taglio per svariati altri prodotti. “Con la storica esperienza nei cartoncini e nelle specialità, in combinazione con capacità e attitudine al servizio, siamo entusiasti di iniziare la cooperazione con Interpack Italia Spa sul mercato Italiano”, ha dichiarato Christer Nordman, Vice Presidente – Sales & Marketing, Pankaboard. “Abbiamo una lunga esperienza con Pankaboard e siamo molto felici di rappresentarli sul mercato Italiano” ha affermato Davide Zenoni di Interpack Italia Spa.

Heidelberg raggiunge i target fissati per il 2016. Heidelberg ha annunciato un significativo utile netto, il migliore dal 2008, con un record di vendite nell’ultimo trimestre dell’anno con 845 milioni di Euro, EBITDA di €179 milioni allo stesso livello dell’anno precedente nonostante le spese sostenute per drupa. “Heidelberg goes digital!” è la nuova strategia di sviluppo aziendale che modifica la struttura corporativa dal 1 aprile 2017.

Gli inchiostri a sublimazione Sb54/310/410 e Sb320/420 di Mimaki hanno ottenuto la certificazione ECO PASSPORT. L’Eco Passport è dato da OEKO-TEX, l’associazione internazionale che garantisce la sicurezza dei tessuti in Europa è un meccanismo con cui i fornitori di sostanze chimiche utilizzate nel settore tessile dimostrano che i loro prodotti sono idonei per produzioni sostenibili, certificando la sicurezza delle sostanze chimiche impiegate durante la produzione di tinte, pigmenti e agenti di finitura per i tessuti. Le certificazioni coprono ogni fase relativa a materie prime, prodotto e ambiente aziendale. Il meccanismo ECO PASSPORT è stato istituito nel 1992 da OEKO-TEX e rappresenta il primo processo di certificazione per la sicurezza dei prodotti tessili.

PRODOTTI

Nuovo LEDcure per offset a foglio. Lo presenta IST Metz agli UV Days dal 15 al 18 maggio presso la propria sede di Nürtingen vicino a Stoccarda. Il nuovo sistema di essiccazione inchiostri UV è innovativo per l’elevata efficienza e per il suo raffreddamento ad acqua sviluppato nei laboratori IST Metz. È un sistema flessibile che assicura un perfetto adeguamento alle esigenze della stampa offset a foglio. Con diverse dimostrazioni dal vivo nelle tre giornate degli UV Days saranno evidenziate la compattezza, modularità e potenza di questo nuovo sistema UV che risulta del 30% più potente degli sistemi oggi in commercio. Ci si può registrare agli UV Days direttamente qui: www.ist-uv.com/uvdays .

Nuova tecnologia di sviluppo termico per lastre flessografiche. La progettazione intelligente della nyloflex Xpress Thermal Processor consente l’impiego di un numero minore di dispositivi di sviluppo, che si traduce in meno manutenzione, meno tempi di inattività e costi operativi più bassi. Le lastre di stampa nyloflex Thermal Printing Plates sviluppate appositamente per lo sviluppo termico assieme al sistema di riscaldamento esclusivo, garantiscono un’elevata qualità di stampa delle lastre. Il tessuto speciale dei nyloflex Developer Rolls è stato concepito per essere altamente efficiente ed ecocompatibile. Con particolare attenzione all’innovazione, Flint Group Flexographic Products presenterà per la prima volta il nuovo sistema di nyloflex Xpress Thermal Processing System per lastre flessografiche nell’area EMEA in occasione dello Xeikon Café che si terrà a Lier, in Belgio. Il sistema di nyloflex Xpress sarà commercializzato in Europa nella seconda metà del 2017.

SA International (SAi) ha annunciato il lancio di SAi+EnRoute for Flexi con l’obiettivo di consentire una produzioni più rapida e semplice di incisioni e insegne 2D progettate con Flexi e realizzata su macchine CNC. La nuova soluzione, un affiancamento alle versioni 11 e 12 di Flexi, permette alle aziende di insegnistica che utilizzano una macchina CNC e il software Flexi di semplificare la pulizia dei file e la preparazione del percorso utensile di lavori progettati in Flexi 2D o 2.5D per la produzione CNC. L’aggiunta di un motore per la generazione di percorsi utensili CNC potente ma a basso costo per la fase esecuzione garantisce, infatti, un flusso di lavoro più lineare, tempi più rapidi e la riduzione di costosi errori di produzione.

EVENTI

Collettiva ACIMGA a Printpack/Eurasia Packaging, Istanbul 25 -28 ottobre 2017. Printpack è una fiera dedicata alle tecnologie del dosing e filling, in cui le aziende mostreranno le ultime tendenze dell’industria della stampa, all’interno di un contesto fatto da oltre 1.100 espositori provenienti da 37 nazioni. La fiera, visitata nella scorsa edizione da quasi 56.000 buyer, è un’occasione per avvicinarsi a questo mercato o consolidare la propria presenza in loco. ACIMGA supporta attivamente la manifestazione. Per maggiori informazioni è inoltre possibile visitare il sito www.acimga.it o contattare direttamente: Oscar Belli obelli@acimga.it Tel. +39 02 2481262.

Gifasp premia la prevenzione dello spreco alimentare. Gifasp ha consegnato un riconoscimento al miglior lavoro presentato dalla Scuola primaria statale Aldo Moro di Canegrate all’interno del progetto Laboratorio “140 caratteri o un’immagine” sul tema della “Prevenzione dello spreco alimentare”. La Scuola primaria statale Aldo Moro di Canegrate ha espresso meglio il tema del concorso “140 caratteri o un’immagine per prevenire lo spreco alimentare”.

Confermate le date e la sede di InPrint Italy 2018. Gli organizzatori FM Brooks hanno confermato che il prossimo evento, InPrint Italy 2018, fiera edicata alla tecnologia di stampa industriale, avrà luogo nell’Ala Sud del centro espositivo MiCo Milano Congressi, a Milano, dal 20 al 22 novembre 2018. InPrint presenta le ultime tecnologie e gli ultimi prodotti nei settori in rapida evoluzione di stampa funzionale, decorativa e d’imballaggio. Un totale di 2.900 professionisti del settore ha visitato l’esposizione del 2016 a Milano. Di questi, il 31% era composto da visitatori internazionali, provenienti da 56 Paesi. Gli espositori che hanno preso parte all’evento erano 188, da 13 diversi Paesi. Alcuni dei nomi più importanti del settore hanno confermato la loro partecipazione, tra cui Cefla Finishing (JetSet), Fujifilm, Kyocera, Mimaki, Ricoh, Staedtler e Xaar. Uno degli elementi di successo della scorsa edizione di InPrint Italy è stato un vasto programma di seminari e conferenze (quasi sempre in inglese), che comprendeva circa 60 sessioni durante i tre giorni dell’evento. Ciò ha offerto sia ai visitatori che agli espositori, ulteriori grandi opportunità di conoscere di più sulle innovazioni nelle tecnologie di stampa industriale e le ultime tendenze di mercato.

CULTURA

CSBNO per Amatrice: ricominciare dalla cultura. Tempo di Libri ha ospitato Sergio Serafini, bibliotecario nel comune di Amatrice, per rilanciare l’attività, l’organizzazione e la gestione di tutti i servizi bibliotecari ad Amatrice. La cultura è un tema vitale per la ricostruzione dell’identità di un territorio dove il 92% di case e attività economiche è completamente crollato. Nel ruolo di grande circuito italiano di cooperazione bibliotecaria CSBNO gioca oggi la funzione di hub culturale per quasi un milione di cittadini e molti soggetti economici e istituzionali. Biblioteca Fuori di Sé, così Sergio Serafini definisce la strategia della sua biblioteca di Amatrice, decentrato paese di montagna di 2600 abitanti. Una biblioteca che esce, che favorisce il contatto diretto e l’operatività sul territorio, nelle scuole, vicino alla gente. Fisicamente la biblioteca, ospitata nella sacrestia di un’antica chiesa, oggi non esiste più ma il suo spirito lotta per rinascere, avvalendosi di altri mezzi, altri spazi e di una nuova concezione del ruolo della cultura nei confronti della comunità. Un disegno in linea con l’idea di biblioteca diffusa coinvolgendo imprese, quartieri e frazioni, negozi e scuole. Forte di questa idea il circuito CSBNO fornirà ad Amatrice la propria collaborazione nella gestione di una nuova formula di attività bibliotecaria, grazie anche al suo knowhow. L’organizzazione e la gestione di tutti i servizi culturali e bibliotecari che sono venuti a mancare è parte integrante di questo processo, da qui la necessità di un intervento mirato con forme di collaborazione mista, che CSBNO è stato in grado di mettere insieme. Per concretizzare l’offerta dei servizi BiblioHUB è uno degli strumenti che potrebbero risolvere momentaneamente l’assenza di una tradizionale sede bibliotecaria.

Lascia un commento