Brevi della settimana (22-29 giugno)

Scritto da il 29 giugno 2013 in FLASH - Nessun commento

Le notizie di mercato, aziende, tecnologie, formazione e cultura nel mondo della grafica, della cartotecnica, del converting e del packaging.

Mercati, Uomini, Aziende

Paolo Culicchi alla Presidenza della Federazione della Filiera della Carta e della Grafica. In occasione dell’Assemblea pubblica della Federazione di Filiera (v. articolo) si è ufficialmente insediato il neoeletto Presidente Paolo Culicchi, cui è stata affidata la guida dopo il mandato di Felice Rossini. Culicchi è Presidente di Assocarta, che insieme ad Assografici e Acimga costituisce la Federazione, che comprende, infatti, i settori delle macchine grafiche, cartotecniche e per il converting, della produzione di carte e cartoni, della grafica e della cartotecnica trasformazione. Questi comparti rappresentano insieme circa 20.800 imprese, con 186.000 addetti e un fatturato di 23,5 miliardi Euro, corrispondente a 1,5% del Pil. Culicchi, nota figura manageriale del settore della carta, dove ha ricoperto posizioni di rilievo tra cui, da ultimo, quella di Consigliere di Amministrazione della SCA Packaging Italia, annovera nel suo curriculum anche incarichi istituzionali come quelli attualmente ricoperti di Past President e Consigliere di Amministrazione di Comieco, Membro del CD di ATICELCA, Membro del Comitato Distretti Industriali e Politiche Territoriali di Confindustria, del Comitato Energia di Confindustria, Presidente del Consorzio Industriale Gas-Intensive. Nel recente passato è stato anche Membro del CDA di CONAI e Professore Associato di Tecnologia della Carta all’Università di Idaho Moscow (USA). Secondo il principio di alternanza Culicchi resterà in carica per il prossimo biennio; fanno parte del Consiglio Direttivo i Vice Presidenti Giovanni Battista Colombo, Presidente di Assografici e il neoeletto Presidente di Acimga , Marco Calcagni.

La società di consulenza McKinsey ha individuato 12 tecnologie “dirompenti”, capaci di dare una spinta all’economia, migliorando produttività, favorendo i consumi e trasformando completamente la vita quotidiana. Secondo l’indagine via web, su 1300 voti la stampa 3D con un 14% risulta in terzaposizione (dietro alle energie rinnovabili, 25,74% e le batterie di nuova concezione, 17%). La tecnologia cloud è solo all’ultimo posto con 1,72%.

Fatturato e ordinativi dell’industria secondo i dati ISTAT– Ad aprile il fatturato dell’industria, al netto della stagionalità, registra un incremento dello 0,6% rispetto a marzo, con una diminuzione dello 0,3% sul mercato interno e un aumento del 2,4% su quello estero. Nella media degli ultimi tre mesi, l’indice complessivo registra una flessione del 2,3% rispetto ai tre mesi precedenti. Corretto per gli effetti di calendario (i giorni lavorativi sono stati 20, contro i 19 di aprile 2012), il fatturato totale diminuisce in termini tendenziali del 7,2%, con un calo dell’11,3% sul mercato interno e un aumento del 2,1% su quello estero. Gli indici destagionalizzati del fatturato segnano un calo congiunturale per i beni strumentali (-2,3%), mentre sono in aumento l’energia (+2,6%), i beni intermedi (+1,7%) e i beni di consumo (+1,1%). L’indice grezzo del fatturato scende, in termini tendenziali, del 4,1% : il contributo più ampio a tale diminuzione viene dalla componente interna dei beni strumentali. Per quel che riguarda gli ordinativi totali, si registra un aumento congiunturale dello 0,6%, sintesi di una riduzione dell’1,3% degli ordinativi interni e una crescita del 3,2% di quelli esteri. Nella media degli ultimi tre mesi gli ordinativi totali diminuiscono del 2,1% rispetto al trimestre precedente. Nel confronto con il mese di aprile 2012, l’indice grezzo degli ordinativi segna una variazione negativa dell’1,6%. Gli aumenti più significativi si registrano nelle industrie tessili, abbigliamento, pelli e accessori e nella produzione di prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici (+8,1%), mentre il calo più rilevante si osserva nella fabbricazione di mezzi di trasporto (-14,2%).

Grafica Olona trasforma l’offerta in fornitore di servizi a valore aggiunto. Tra le tecnologie introdotte di recente in questo senso vi è una soluzione digitale di Ricoh veicolata da Macchingraf. Franco Codoro, titolare di Grafica Olona, ha scelto la soluzione production a colori di Ricoh poiché in grado di offrire una qualità paragonabile a quella offset e di integrarsi all’interno dei flussi produttivi già esistenti. A qualche mese dall’installazione del sistema Franco Codoro commenta: «Linoprint Pro C751 si distingue per la qualità di stampa offerta dalla tecnologia VCSEL (Vertical Cavity Surface Emitting Laser), il registro meccanico in linea con gli standard produttivi offset, la flessibilità nella gestione dei supporti e la produttività nell’esecuzione del lavoro anche grazie alla finitura in linea».

PRATI ha annunciato l’accordo di distribuzione in Spagna con Maquinaria Esagraf specializzata nell’industria della stampa e rappresenta marchi come Nilpeter, Blumer, GM, Unilux, Nikka e altri. «I legami tra Esagraf e PRATI – ha detto Eduardo Sa, direttore generale – sono il risultato della concordanza della filosofia aziendale dei rispettivi leader e dei loro progetti futuri. L’obiettivo di PRATI è quello di essere all’avanguardia in fatto di tecnologia e innovazione, un obiettivo che si combina perfettamente con il resto dei produttori che rappresentiamo in Spagna.»

Fespa_carwrapSi conclude oggi positivamente la FESPA di Londra: secondo un’indagine tra i visitatori c’è più ottimismo rispetto agli anni passati: dal 74% del 2007 e il 76% del 2010, oggi il 79% degli intervistati da InfoTrends manifesta una positività basata sulle opportunità offerte dalle innovazioni tecnologiche nella ricerca di nuove opportunità. Quanto alle intenzioni di acquisto, dopo un solo 37% nel 2010, oggi si sale al 51% di aziende che pensa di acquistare macchine entro il prossimo anno. Anche la media delle intenzioni di investimento cresce puntando significativametne verso tecnologie più sofisticate.

Tecniche

KBA ha presentato ufficialmente  la nuova Rapida 164 è  in occasione di un evento in KBA a Radebeul. Nelle relazioni e nelle dimostrazioni di stampa è stata presentata una Rapida 164 rialzata a sei colori con torre di verniciatura e uscita prolungata per la produzione di packaging. La nuova Rapida 164, formato da 120,5 x 164 cm è gestita da motori indipendenti e non occorre più intervenire manualmente sul mettifoglio DriveTronic, bastando premere due volte un tasto. La Rapida 164 è dotata dell’alimentazione senza squadra DriveTronic SIS. Accanto al cambialastre completamente automatico FAPC è disponibile anche il cambio simultaneo delle lastre DriveTronic SPC in 1 minuto e 40 secondi. Analogamente al formato medio, anche qui KBA Plate-Ident riconosce le lastre durante il cambio, preimposta automaticamente la messa a registro e controlla la corretta disposizione delle lastre. Ma si può automatizzare anche il cambio delle lastre di verniciatura eseguendolo con la macchina instampa, come pure il cambio degli sleeve dei cilindri anilox, e una camera racla High Flow di capacità ridotta. I frenafogli ottimizzati per la stampa commerciale e di packaging assicurano un’eccellente formazione della pila. L’uscita AirTronic, i sistemi di essiccazione a basso consumo di energia VariDryBlue e il nuovo pulpito di comando centrale ErgoTronic con sistemi di misura integrati sono alcune delle altre novità della Rapida 164.

Applicatore di etichette per superfici piane. Primera Technology, ha annunciato il lancio del suo nuovo applicatore semi-automatico per superfici piane AP550e, un applicatore di etichette semi-automatico che rende veloce, facile e precisa l’applicazione di etichette di prodotto su una vasta gamma di superfici piane come bottiglie rettangolari e coniche scatole, pacchetti, borse, sacchetti, coperchi, barattoli e molto altro. Le etichette sono applicate direttamente, senza grinze o pieghe, esattamente nella posizione desiderata. Questo dona al prodotto finito un aspetto altamente professionale e aumenta in modo significativo il numero di contenitori che possono essere etichettati ogni ora, rispetto ad una applicazione di etichette manuale.

Nuovi inchiostri per termoformatura essiccabili agli UVEFI ha ampliato la propria gamma di opzioni per il settore dei grandi formati con l’introduzione del suo inchiostro digitale per termoformatura essiccabile agli UV, che consente ai produttori di insegne e alle aziende di stampa di stampare direttamente su fogli termoplastici, mantenendo un livello eccellente di tinta e opacità. Formulato per l’uso con le stampanti EFI VUTEk GS2000 Pro-TF e VUTEk GS3250 Pro-TF, questo nuovo inchiostro, se utilizzato per la pre-decorazione, consente di eliminare i precedenti metodi costosi e a elevato impiego di manodopera, come l’aerografo quando si lavora con superfici irregolari o a più facce.
Le caratteristiche di allungamento dell’inchiostro per termoformatura VUTEk GS-TF di EFI sono potenziate dalla opacità su un ampio numero di materiali, tra cui PETG, acrilico, policarbonato, polistirene e PVC, oltre a derivati e miscele. Ciò lo rende ideale per applicazioni che comprendono insegne stampate in modo personalizzato, packaging, espositori per punti vendita, pannelli per distributori automatici, veicoli automobilistici e per il tempo libero, prodotti di largo consumo e promozionali e molto altro ancora. L’ampia gamma cromatica è integrata dalla sua capacità di resistere alla formatura termica, al taglio e alla fresatura senza rompersi, scheggiarsi o perdere adesività, con resistenza all’umidità e una lunga durata che si traduce in grafica sul lungo termine.
Questi nuovi inchiostri sono stati progettati per eliminare gli ostacoli durante il lavoro con applicazioni termoformate, aprendo nuove strade alla produttività per le aziende che desiderano generare fatturati e ottenere un vantaggio sulla concorrenza dalle insegne e dalla grafica a elevato impatto.

Nuove stampanti a getto d’inchiostro continuo (CIJ)  – Videojet Technologies Inc. produttore di sistemi per la codifica industriale, la stampa e la marcatura laser, di fluidi e accessori per l’identificazione di prodotto, annuncia il lancio di due nuove stampanti di ultima generazione, che vanno ad aggiungersi alla Serie 1000 di stampanti a getto d’inchiostro continuo (CIJ). Con la massima velocità di stampa, i codificatori Videojet 1620 UHS e 1650 UHS (Ultra High Speed) integrano il sistema Precision Ink Drop e la tecnologia brevettata CleanFlow di Videojet.
Le stampanti 1620 UHS e 1650 UHS forniscono maggiori contenuti per i codici per attività di confezionamento ad alta velocità. Le funzionalità per l’integrità del codice, disponibile sulla 1650 UHS, e gli strumenti di produttività integrati di Videojet contribuiscono a ridurre i costosi errori di codifica ed eliminano quasi del tutto le principali cause dei fermi linea non pianificati.

carnovsky_missoni_7MACtac ha fornito i propri prodotti autoadesivi per la decorazione dello showroom della Maison Missoni che ha commissionato al duo di artisti-designers Carnovsky un’installazione site-specific intitolata “Zigzagging”. Un intervento che ha trasformato gli spazi in ambienti poliedrici attraverso linee e curve amplificate da giochi di luci e colori che richiamavano lo stile che tanto ha reso celebre la casa di monda italiana nel mondo.
L’open space è stato decorato, quasi interamente, con prodotti autoadesivi MACtac, dai muri ai pavimenti fino agli oggetti sospesi, creando un’atmosfera coloratissima e psichedelica capace di far rivivere il passato in chiave futuribile. Il lavoro, che ha visto il coinvolgimento di MACtac, ha riguardato in particolare le pareti (circa 600mq) che sono state rivestite con il DECOsatin, un tessuto in PET autoadesivo specifico per applicazioni su pareti. Una caratteristica particolarmente interessante di questo prodotto è legata alla facilità con cui può essere rimosso. Sul pavimento invece è stato posato un film in PVC adatto per le decorazioni floor graphics. Entrambi sono stati stampati in digitale con inchiostri eco-solventi.

EFI ha annunciato la disponibilità in tutto il mondo della macchina da stampa a getto d’inchiostro UV EFI VUTEk HS100 Pro UV. Il modello di fascia alta VUTEk HS100 Pro non solo offre velocità di produzione elevate, ma fornisce anche il notevole vantaggio competitivo rappresentato dall’imaging di alta qualità con EFI Pin & Cure (speciale tecnologia che consente una stesura di inchiostro precisa) e di scale di grigi a punti variabili.

Ambiente

Batterie di legno: strano ma (forse) vero – Utilizzare il legno per creare delle batterie può apparire fantascienza, eppure alcuni ricercatori dell’Università di Poznan e dell’Università Linkoping stanno lavorando proprio proprio a questo.  Chiave del progetto è la lignina, un composto organico che è, tra le altre cose, generalmente trattato come materiale di scarto durante la lavorazione della carta. Gli scienziati hanno pensato di utilizzare la lignina come isolante e affidare al polipirrolo il ruolo di conduttore per creare e mantenere una carica elettrica: in questo modo sono riusciti a ottenere il catodo di una batteria “naturale” fatta di materiali rinnovabili. La scoperta è importante perché il legno, oltre a essere un materiale rinnovabile, è anche disponibile in quantità maggiori rispetto a quelle dei composti chimici normalmente adoperati per la realizzazione delle batterie. Ovviamente ci vorrà del tempo prima che davvero appaiano sul mercato le batterie di legno: prima i ricercatori devono risolvere alcuni problemi, non ultimo il fatto che la batteria a lignina tende a scaricarsi anche se non usata.

Da una ricerca COMIECO emerge che se 9 strutture su 10 ritengono utile la raccolta differenziata, solo un hotel su due è consapevole di quanto sia importante per migliorare la percezione della clientela. In vista di Expo 2015  l’attenzione all’ambiente può rappresentare un valore aggiunto per alberghi e strutture ricettive? Sostenibilità nei consumi, raccolta differenziata dei rifiuti, scelta di arredi ecologici, possono essere reali fattori di competitività nel settore alberghiero? Cosa ne pensano gli operatori di settore e cosa si può migliorare, in vista della kermesse internazionale che porterà in Italia, e in particolare a Milano e hinterland, un consistente flusso di turisti e visitatori coinvolgendo centinaia di strutture?
Questi alcuni degli aspetti dibattuti all’incontro promosso a Milano da Comieco,  cui hanno partecipato esponenti del mondo dell’hospitality. Sono stati presentati i risultati di un’indagine condotta da Job in Tourism per Comieco su un campione di circa 1.400 hotel – da due a cinque stelle – su tutto il territorio nazionale, che fotografa il livello di attenzione delle strutture alberghiere nei confronti dell’ambiente dal punto di vista dei dipendenti. L’80% del campione, con percentuali omogenee nelle tre macroaree, dichiara di effettuare la raccolta differenziata di carta e cartone e circa il 50% di attuare la raccolta nelle zone comuni o all’interno degli uffici delle strutture. Nove alberghi su dieci ritengono utile la raccolta differenziata nelle strutture ricettive e la maggior parte delle strutture delle tre aree geografiche (63%) dimostra attenzione anche alla diminuzione nella produzione di rifiuti. Dalla ricerca emerge infine una diffusa consapevolezza, espressa da oltre il 52% degli intervistati, del fatto che fare una corretta raccolta differenziata sia “molto importante” per migliorare la percezione dei clienti verso l’hotel.

AT&T presenta il rapporto sulla sostenibilità 2012 e lancia il modello dell’azienda a servizio della comunità – La multinazionale telefonica nei prossimi cinque anni donerà più di 350 milioni di $ per il miglioramento dei programmi di istruzione oltre alla promozione dell’innovazione nel campo dell’ istruzione e della crescita sostenibile. Dal rapporto emerge come l’impegno di AT&T nell’educazione dovrebbe servire da esempio per molti altri operatori economici. Nel solo 2012, infatti, l’azienda ha investito quasi 45 milioni di dollari nel programma Aspire, nato per aiutare i figli delle famiglie meno agiate, spesso appartenenti a minoranze etniche, a concludere il percorso scolastico primario, assicurando competenze sufficienti per entrare nel mondo del lavoro. AT&T investe anche nella tutela dell’ambiente attraverso programmi di efficienza ambientale, per esempio nel settore dei rifiuti e dell’acqua. Grazie alla messa in strada di oltre 7 mila veicoli ad energia alternativa, dal 2010 l’azienda è riuscita a risparmiare complessivamente più di 29 milioni di litri di gasolio, con uno straordinario impatto positivo sull’ambiente. Inoltre, AT&T si dedica al monitoraggio e allo studio di emissioni di gas e ha già preso le misure necessarie per il loro contenimento, con impatto diretto sui profitti.

Grafica & Cultura

Bodoni ritratto

Ritratto di Bodoni, opera di Giuseppe Lucatelli, presso il Museo Glauco Lombardi

 La mostra “B come Bodoni” , proseguirà alla Braidense fino al 13 luglio e il 4 luglio 2013 alle 16,30, presso la sala Maria Teresa si terrà la presentazione del Bollettino del Museo Bodoniano di Parma. Il Bollettino nasce nel 1972, prima voce ufficiale del Museo Bodoniano e mezzo per entrare in contatto con gli estimatori  dell’arte tipografica sparsi in Italia e in Europa.  Col numero 13 – 2007/2010 il periodico si rinnova, nel nome, nella struttura e nei contenuti. Assume il titolo di Crisopoli, l’antico nome di Parma («Città d’oro») usato da Giambattista Bodoni come luogo di stampa in numerose edizioni, ma insieme conserva, nel sottotitolo. Anche la materia del «Bollettino» viene riorganizzata con la creazione di sezioni specifiche, che saranno presenti, volta a volta, in ragione della natura dei contributi raccolti.  La Sezione Ad Libros di questo secondo numero è formato principalmente dai testi e delle relazioni presentate in occasione della quarta edizione del seminario Arte e Scienza, tenutosi il 25 maggio 2011 in Biblioteca Palatina e realizzata in collaborazione con le Università di Modena e Reggio Emilia, di Parma, del Piemonte Orientale e di Salerno. Obiettivo di tali seminari  è la ricerca di possibili convergenze fra le attività dei ricercatori di ambito umanistico (storici dell’arte, paleografi, linguisti) e scientifico (chimici e fisici) relativamente allo studio dei codici miniati, in particolare l’argomento trattato in questo numero di Arte e Scienza: dal manoscritto miniato al libro a stampa. Tipologie, tecniche, materiali, si ribadisce la sinergia tra le attività di ricercatori e umanisti che hanno esteso la ricerca dal manoscritto al libro a stampa, la cui nascita ha dovuto necessariamente fare i conti con abitudini di mercato ben consolidate, tipologie ed aspetti dei supporti scrittori e materiali di uso consueto.

È stato annunciato il vincitore diPiù carta in hotel”, il contest creativo per la realizzazione di un innovativo set di cortesia per hotel in carta riciclata. L’annuncio è stato dato nel corso dell’incontro Comieco (vedi sopra in Ambiente) e ha coinvolto gli studenti dell’Accademia della Comunicazione di Milano. Il premio è stato vinto dal team composto da Francesco Mendola, Giovanni Tramutola, Luca Tartarini e Michele Boscarino, che hanno ideato un innovativo green pack in cartone multistrato per ospitare a vista shampoo, bagnoschiuma, sapone e altri prodotti da bagno, oltre a un pratico porta blocco da camera, riutilizzabile come porta tablet. Proprio la multi funzionalità di questo set di cortesia ha convinto la giuria a decretarlo vincitore, quale migliore rappresentazione ecologica del concetto di riciclo e riuso in un’ottica di prevenzione e di preparazione ad un appuntamento per il settore alberghiero come EXPO 2015.

 

Lascia un commento