Una nuova generazione di inchiostri digitali metallici

Scritto da il 28 agosto 2013 in Pre&Stampa, TECNICHE - 1 Commento

Eckart, leader nella produzione di  pigmenti e inchiostri da stampa con effetti metallici ha annunciato il lancio dell’ultima generazione degli inchiostri digitali argento JetFluid.

Questi inchiostri permettono applicazioni e prospettive completamente nuove per la produzione di stampati come l’uso di colori metallici nella stampa digitale quale reale alternativa ai supporti metallizzati, permettendo quindi alla macchina di operare in velocità e a costi contenuti.

Effetti metallici con la stampa digitale

Effetti metallici con la stampa digitale

Essendo l’unico fornitore di inchiostri digitali metallici per trattamento UV e UV LED, Eckart offre due inchiostri pronti e che hanno mostrato risultati eccellenti.
JetFluid UV 31018 argento e JetFluid UV 31019 argento non solo garantiscono un miglioramento significativo della lucentezza su tutti i supporti utilizzati, ma anche ottime caratteristiche di essiccazione.
La formulazione innovativa di entrambi gli inchiostri ne permette la stabilità per almeno 12 mesi e non richiede trattamenti specifici.
I nuovi inchiostri JetFluid UV inks sono disponibili per le principali testine DOD piezo, a parte Epson and Kyocera.

Potenzialità con la stampa digitale metallizzata

Potenzialità con la stampa digitale metallizzata

Base solvente sicura

Altra innovazione annunciata da Eckart è il nuovo inchiostro a base solvente JetFluid SB 11021 SB argento con caratteristiche migliorate nel livello di lucentezza e di resistenza allo sfregamento.
La formulazione unica nel suo genere permette l’eliminazione dell’obbligo di etichettatura relativa alla sicurezza ed è adatta a tutte le testine DOD piezo, con l’eccezione di Epson per le quali Eckart offre inchiostri specifici per le diverse generazioni DX.

Dalla sua prima introduzione dei JetFluid alla drupa 2008, Eckart ha migliorato continuamente i propri prodotti offrendo applicazioni per la stampa digitale che permettono all’industria di applicare la metallizzazione agli stampati in modo rapido e semplice.

«Questi nuovi prodotti – ha detto Stefan Engel, Global Head Digital Inks alla Eckart – sono il risultato dei nostri continui processi innovativi e della conoscenza estensiva di Eckart e della sua esperienza nel formulare inchiostri in genere. Sei anni fa ancora non pensavamo che fosse possibile realizzare inchiostri metallici per la stampa inkjet e ora possiamo vedere gli effetti specchio su una macchina standard alle normali velocità operative. Pensiamo quindi a quali prospettive si apriranno nei prossimi cinque anni.»

 

1 Commento on "Una nuova generazione di inchiostri digitali metallici"

  1. TicTacStampa 29 agosto 2013 alle 10:24 · Rispondi

    Un buon esempio di ricerca e sviluppo strutturati e rivolti all’innovazione. La possibilità di utilizzare inchiostri metallici eco-compatibili all’interno dei normali processi di stampa è un notevole balzo in avanti che amplia il bacino di utenza e le possibilità stesse della stampa digitale. Il fatto che vengano mantenute le normali velocità di lavorazione inoltre non può che essere un fattore trainante per l’utilizzo di nuove soluzioni nel settore degli inchiostri.

Lascia un commento