Lastre no process: una vittoria per qualità e ambiente

Scritto da il 5 febbraio 2014 in AMBIENTE, Pre&Stampa, TECNICHE - Nessun commento

Grazie a un CtP Trendsetter VLF e alla lastra Sonora XP no process di Kodak, Grafiche Esposti ha raggiunto ottimi risultati qualitativi e ambientali. E Kodak ha confermato la qualità di questa lastra no process.

L’esigenza primaria di Grafiche Esposti, società di Canneto sull’Oglio (MN) specializzata nella produzione di display per importanti marchi italiani, è sempre stata di unire qualità, ambiente e risparmio. Ma ora la sfida immediata era di coniugare il livello di qualità richiesta dai clienti, che per i loro display esigono una resa cromatica e una qualità dell’immagine eccellenti, con il sempre più sentito rispetto per l’ambiente, senza dimenticare gli aspetti economici. È così che con la collaborazione dei tecnici Kodak ha scoperto i vantaggi di una lastra attivabile in macchina, tagliando i costi della sviluppatrice e riducendo l’impatto ambientale con l’eliminazione di tutti i prodotti chimici. Ma soprattutto, tenendo elevato il risultato qualitativo.  Kodak e Grafiche Esposti di Canneto sull’Oglio (MN), hanno raggiunto l’obiettivo grazie alla competenza tecnica e alla passione per il proprio lavoro.

Da conto terzi a clienti diretti

Da sinistra Giovanni Esposti, Silvano Finelli e Marco Esposti

Da sinistra Giovanni Esposti, Silvano Finelli e Marco Esposti

Nel 1979 Giovanni Esposti, già fotolitista, fonda la società individuale Fotostudio Esposti, che fornisce servizi fotografici pubblicitari e industriali alle aziende locali e estere, soprattutto quelle dedite alla produzione dei giocattoli. Nel 1981 il successo e la fiducia delle aziende che gli commissionano i lavori lo stimolano a fondare la ditta Studio E, che coniuga la fotografia con la fotolito: arrivano i primi dipendenti, che danno il via a un notevole sviluppo dell’azienda. A seguito della crisi del settore fotolitografico, nel 2000 la società diventa Grafiche Esposti, dove entrano i figli di Giovanni, Marco e Stefano. «Pur non abbandonando la fotolito, che rimane sempre il fulcro della nostra attività – racconta Marco Esposti, responsabile tecnico e creativo della società – oltre che l’essenza delle Arti Grafiche, ci siamo rivolti alla stampa. L’esperienza accumulata in anni di lavoro come fotolitisti ci ha molto aiutato a mantenere i nostri punti di forza, quali l’attenzione alla cromia e alla qualità del lavoro. La nostra avventura nel mondo della cartotecnica e della stampa offset è iniziata stampando espositori come conto terzisti di importanti aziende del settore. Approcciando con continuità questo mercato ci siamo via via appassionati a questo settore creativo e molto vario arrivando a progettare nuovi prodotti cartotecnici. La cosa più difficile nella progettazione di un display è cercare di coniugare creatività, economia e facilità di montaggio. Oggi il 100% dei lavori che eseguiamo sono per clienti diretti

Cartotecnica creativa

La produzione della Grafiche Esposti si rivolge a più settori (oltre che a se stessi *): alimentare, giocattoli, cosmesi, colle, prodotti di cartoleria, calze, etc. E parliamo di nomi importanti quali Lavazza, Perfetti, Bolton Group, SC Johnson, Giochi Preziosi, Paglieri Profumi, Noberasco, Star, Bialetti, Pompea, CSP International, che rappresentano il qualificato parco clienti dell’azienda, che ha puntato e curato un tipo di clientela che potesse garantire non solo una crescita commerciale ma anche tecnica e creativa.
I clienti di Grafiche Esposti sono soprattutto in Italia, anche perché all’estero l’espositore non è così importante come nel nostro paese.

Una panoramica dei prodotti proposti da Grafiche Esposti

Una panoramica dei prodotti proposti da Grafiche Esposti

«Grazie alla nostra struttura snella, alla nostra esperienza nella prestampa e ai continui investimenti in tecnologia riusciamo a garantire un servizio rapido, qualità e flessibilità», afferma Marco.  In azienda è operativo un reparto di prestampa completo, compreso il CtP Kodak Trendsetter VLF, flusso di lavoro Kodak Prinergy e le prove certificate. Per la realizazione ddei prodotti utilizza plotter da taglio Kongsberg con il relativo software ArtiosCAD di Esko forniti da B+B International; un plotter colore di grande formato per le piccole tirature e la realizzazione dei campioni. Per la stampa macchine offset di grande  formato (120×160) e inoltre, fustellatrici automatiche, accoppiatrici e altri impianti che completano il ciclo interno delle lavorazioni. L’azienda è dotata inoltre di plotter da incollatura altamente personalizzati per automatizzare al massimo il processo e per ottenere qualità costante e garantire al cliente una sicura tenuta dell’espositore.

No process, no probem

Le lastre Kodak Sonora XP no process garantiscono qualità anche per i grandi formati.  Pochi mesi fa è entrato in azienda il CtP Kodak Trendsetter VLF, sistema affidabile, robusto, che garantisce un’esposizione precisa e stabile con la tecnologia di esposizione Kodak Squarespot, risultando altamente produttivo. Ma la vera innovazione nella quale ha creduto Grafiche Esposti è stata la scelta di utilizzare le lastre Kodak Sonora XP no process con spessore 0,4 mm e in formati fino a 2 mq, un formato non era mai stato impiegato in questo settore.
Ce lo spiega Silvano Finelli, titolare di F.lli Finelli, la società distributrice in zona della lastra Kodak: «Il risultato cromatico degli espositori deve essere perfetto e con questo CtP e la lastra Sonora XP è sicuramente garantito. Dato che la lastra viene  attivata in macchina non ci sono interazioni chimiche, quindi il retino sulla lastra non risulta alterato, ma resta pulito, perciò l’immagine stampata è migliore rispetto alle lastre che richiedono lo sviluppo.»
Ciò che più è importante, il passaggio alle lastre no process non ha avuto nessun impatto negativo sull’operatività: anzi il dettaglio del lavoro è migliore e anche la messa a registro risulta migliore. Grazie al CtP Kodak Trendsetter VLF, infatti, una volta effettuata l’esposizione la lastra viene direttamente montata in macchina da stampa e dopo pochi giri di bagnatura, la lastra è attivata e si può avviare la tiratura di produzione con la lastra pronta a trasferire l’inchiostro in modo ottimale, riproducendo un punto altamente preciso e nitido, ci ha spiegato Marco. «I nostri clienti – aggiunge Marco – non solo sono soddisfatti dei risultati qualitativi, ma alcuni marchi – Lavazza, Star, Noberasco e Beretta, per fare alcuni esempi – sensibili alle problematiche ambientali, hanno apprezzato molto il fatto che i loro display vengono stampati utilizzando lastre che hanno un ridotto impatto ambientale. Soprattutto per il settore alimentare questo è un fattore molto importante, e per noi è un vero valore aggiunto, che potrà sicuramente fare da volano per attirare nuovi clienti

Passione premiata

Il totem premiato alla terza edizione di DIVA – Display Italia Viscom Award, consegnato durante Viscom Italy 2013

Il totem premiato alla terza edizione di DIVA – Display Italia Viscom
Award, consegnato durante Viscom Italy 2013

Grafiche Esposti ha dimostrato che con le competenze tecniche necessarie, la flessibilità, l’amore per il proprio lavoro e la creatività, la spinta continua all’innovazione si possono raggiungere dei risultati incredibili, che la pongono all’avanguardia nella progettazione e nella proposta ai clienti di prodotti cartotecnici sempre innovativi, nella continua ricerca della soddisfazione delle esigenze della clientela. Ultima soddisfazione per l’azienda è stata la conquista del primo premio nella categoria espositori in cartone categoria “non durevole” alla terza edizione di DIVA – Display Italia Viscom Award, la competizione internazionale, organizzata in collaborazione con Display Italia, dedicata alle migliori soluzioni espositive per il punto vendita. Grafiche Esposti ha realizzato, proposto da Marco Esposti, un particolarissimo e funzionale totem dispensatore di cialde di caffè con uno speciale meccanismo interno in cartone.
Per usare le parole del presidente della giuria, docente all’Istituto Europeo del Design: “un colpo di genio che ha permesso di realizzare un prodotto mai immaginato prima con un materiale ecologico e riciclabile come il cartone”.

*L’immagine di copertina evidenzia come anche l’arredamento degli uffici in cartone abbiano un effetto colorato e allegro

Lascia un commento