//Nasce la stampa 3D gel in grande formato

Nasce la stampa 3D gel in grande formato

Proviene da Israele una novità nella stampa 3D con uno speciale gel a indurimento UV, che rivoluziona la stampa di oggetti di grandi dimensioni anche per display, arredo e creazioni artistiche.

Massivit 3D, azienda israeliana con 35 dipendenti, presenterà a drupa 2016 una soluzione completa di hardware, software e materiali di consumo che permetterà alle aziende di stampare oggetti di grandi dimensioni (180H x 150L x 120P cm) a grande velocità.
NTG Digital è partner commerciale in Italia e i suoi tecnici saranno a disposizione nello stand (Hall 07a / B40) per illustrarne tutti i segreti agli imprenditori italiani.
Massivit 3D è stata fondata nel giugno 2013 da 3 soci con esperienza nello sviluppo di soluzioni di grandi formati per l’industria della stampa digitale (Idanit, Scitex Vision e HP Scitex): Moshe Uzan, Igor Yakubov e Gershon Miller, quest’ultimo uno dei fondatori di Objet, fusasi nel 2012 con Stratasys (SSYS), oggi una delle due più grandi aziende di stampa 3D.

La nuova Massivit per la stampa 3D di grande formato

La nuova Massivit per la stampa 3D di grande formato

Come start up, Massivit 3D gode del sostegno di un grande gruppo di investitori e dei fondi del “Chief Scientist di Israele” l’ente governativo a sostegno delle imprese innovative. Tutti i prodotti Massivit 3D sono brevettati e altri brevetti, tra cui elementi importanti che fanno parte del processo di stampa, sono in corso in approvazione.

Dov’è la novità

Ci sono varie soluzioni di stampa 3D che utilizzano diverse tecnologie, tuttavia la soluzione Massivit è molto diversa da tutte le altre tecnologie oggi sul mercato.

Gel Dispensing Pr

Gel Dispensing Printing

Il cuore di questa soluzione è la tecnologia GDP, il materiale di stampa Dimengel Massivit. Una tecnologia unica basata sul Massivit ‘Gel Dispensing Printing‘ (GDP) che non esiste su altri sistemi di stampa 3D. Questo gel a polimerizzazione UV consente al sistema di stampa Massivit 3D, di costruire oggetti ad alta velocità rispetto a qualsiasi altro sistema attualmente sul mercato e consente inoltre di risparmiare una notevole quantità di materiale senza l’aiuto di sostegni, salvo rari casi. Per questo Massivit permette di stampare oggetti di dimensioni più grandi con una velocità superiore a qualsiasi sistema di stampa 3D oggi sul mercato. Massivit 3D è in grado di stampare fino a 35 cm di altezza all’ora.

Scultura a grandezza naturale con Massivit 3D

Scultura a grandezza naturale con Massivit 3D

Il tempo di stampa, dipende ovviamente dalle dimensioni e dalla forma o complessità dell’oggetto: per esempio impiega circa 5 ore per stampare la scultura di un essere umano in piedi (‘Adamo’) in dimensioni reali, e la stampante può essere utilizzata nello stesso tempo di stampare in contemporanea anche un altro oggetto (magari Eva).

Come funziona

GDP – Gel Dispensing Printing, consiste in una nuova tecnologia digitale.

Applicazione 3D per prototipi di packaging

Applicazione 3D per prototipi di packaging

Il processo GDP è completamente diverso dai sistemi di stampa 3D a incandescenza, in quanto utilizza un movimento simile a quello usato nei sistemi FDM (Fused Deposition Modeling) modellazione a deposizione fusa. Durante l’utilizzo del Dimengel – un materiale sensibile alla luce UV – polimerizza e si indurisce mentre viene stampato ed esposto alla luce UV. In questo modo si stampano sottili strati con movimenti lineari di stesa del materiale fino a 1 metro al secondo. Nel complesso, la tecnologia Massivit GDP permette di creare oggetti di notevoli dimensioni ad alta velocità.
Il flusso di lavoro è simile a quello utilizzato nella stampa 2D: la creazione di file è seguita da una pre-stampa in cui viene convalidato il file, dimensionato e poi “fatto a fette”, cioè parametrizzato in funzione della stampa per deposizione. Questa operazione viene eseguita con “Massivit Smart” un software fornito con il sistema. Il passo finale è la stampa vera e propria.

Workflow

Il flusso di lavoro che alimenta il sistema, può utilizzare una varietà di formati di file 3D (STL, OBJ o AMF).
La stampante dispone di varie modalità di stampa ed è in grado di stampare le “fette” con diversi spessori da 0,7 millimetri a 1,7 millimetri; il legame tra gli strati che si viene a creare in fase di polimerizzazione è molto forte.

Un display di grande formato in 3D

Un display di grande formato in 3D

Si può anche scegliere lo spessore dell’oggetto ‘muro’ stampato, da definire se si desidera stampare una singola parete, due pareti o addirittura fino a 6 pareti. Ognuna di queste “pareti” è di circa 1,5 mm di spessore.
La stampa 3D con la tecnologia GDP parte semplicemente da foto o idee abbozzate senza la necessità di avere file 3D. Questi possono poi essere creati tramite scansione, software CAD 3D o con l’acquisto di file 3D on line. Le proprietà speciali del gel di stampa permettono di stampare molti oggetti senza strutture di sostegno visibili o che necessitano di essere successivamente rimossi. Questa capacità consente di aumentare la produttività, risparmiando sui costi.
Il team di Massivit 3D è stato impegnato per quasi 3 anni allo sviluppo e la messa a punto della tecnologia GDP, allo sviluppo dell’hardware e del materiale Dimengel sviluppando prototipi utilizzati per i test con lavori veri e propri e per lavori ricevuti da parte di partner e potenziali clienti. Lavorando ininterrottamente, questi sistemi alfa hanno accumulato migliaia di ore di stampa per acquisire la certezza delle loro capacità tecnologiche. Si è quindi passati alla fase beta con alcune installazioni presso aziende partner – una prima installazione del Massivit 1800 risale al settembre 2015 e una seconda, a New York, al febbraio 2016 – e la presentazione ufficiale al mercato avverrà in occasione della drupa di fine maggio, anche se oggi è già disponibile per la vendita – in Italia tramite NTG Digital.

Mercato e applicazioni

La pubblicità in 3D

La pubblicità in 3D

Le soluzioni di stampa Massivit 3D consentono una vasta gamma di applicazioni, dagli allestimenti teatrali e fieristici alla decorazione, scenografie, pubblicità correlate a marchi aziendali come ad esempio espositori durevoli anziché in cartone e altri messaggi pubblicitari. Queste applicazioni sono create da imprese industriali professionali – fornitori di servizi di stampa. Ma altri mercati potenziali sono quelli dell’arte per la realizzazione di sculture creative, oltre che per la normale prototipazione industriale in grande formato.
Le applicazioni principali a cui oggi è destinata questa tecnologia comprendono tuttavia display 3D, materiali per esposizioni, scenografie, articoli promozionali e decorativi. Per applicazioni all’esterno la durata può essere ampliata mediante l’applicazione di rivestimenti come il poliuretano.

Dal 2D al 3D

Che benefici può trarre dal 3D un’azienda di servizi di stampa?
Molto spesso parlando di stampa 3D con le tradizionali aziende di stampa si riscontra perplessità sui vantaggi che queste possono trarre dalle tecniche 3D. Eppure oggi e sempre più in futuro, i fornitori di servizi di stampa, potranno godere di un nuovo flusso di commesse migliorando l’offerta ai clienti come rivenditori, agenzie pubblicitarie, allestitori.
Il punto di pareggio tra il Sistema Massivit e l’attuale modalità di produrre un oggetto dipende da numerosi fattori e come per la stampa digitale la soluzione è vantaggiosa per basse tirature, mentre può essere utilizzata per produrre in economia uno stampo o una forma, per la produzione di alte tirature. Poiché l’oggetto non ha colore è poi possibile la finitura con diversi materiali di rivestimento applicati in modi differenti e con una vernice. Massivit ha testato vari materiali di cui può fornire un elenco.

Sostenibilità

Il Sistema è certificato CE. La stampa 3D sta portando molto valore ambientale risparmiando sui rifiuti (si produce senza scarto) in quanto si utilizza solo il materiale necessario per costruire l’oggetto evitando intagli o rimozione di materiali provenienti da grandi blocchi di materiali. La tecnologia Massivit GDP ha un valore aggiunto in quanto stampa in primo luogo i gusci esterni degli oggetti piuttosto che oggetti pieni.
Di conseguenza con Massivit GDP il consumo di materiale è relativamente basso.

2018-09-13T18:38:07+00:00marzo 30th, 2016|TECNICHE|0 Comments

Leave A Comment