Transparent Factory

Scritto da il 17 agosto 2017 in TECNICHE - 1 Commento

Si chiama Transparent Factory la via di OMET verso l’industria 4.0. Applicazioni d’avanguardia per l’interconnessione delle macchine e evoluzione verso l’Internet of Things e i Big data, le linee di stampa e converting dell’azienda italiana offrono la possibilità di un vero e proprio salto competitivo e gestionale, con maggiore efficienza operativa e conseguente crescita di business.

Sempre più attività diventano gestibili da remoto, la diagnostica è sempre più precisa e consente interventi rapidi e mirati, i dati di produzione sono totalmente tracciabili e fruibili e la catena produttiva va verso la completa digitalizzazione. Un esempio? L’ottimizzazione dei processi attraverso l’utilizzo di dispositivi RFID che, applicati alle sleeve dei gruppi stampa consentono di azzerare i tempi di settaggio di una specifica lavorazione, memorizzandola la prima volta e richiamandola automaticamente in quelle successive.
«OMET è uno dei precursori dell’industria 4.0 – spiega Gianni Gerosa, Electronic R&D Manager OMET – Ispirandosi al concetto di smart factory (fabbrica intelligente) molto prima che fosse riconosciuta come obiettivo della quarta rivoluzione industriale, OMET ha orientato la ricerca e sviluppo verso la produzione di macchine interconnesse, dotate di software che consentono il monitoraggio continuo delle condizioni di lavoro e dei parametri di processo come la “transparent factory”. Dare ai clienti questa possibilità è da anni una priorità per la nostra azienda, ed è stato lo scopo delle continue innovazioni tecnologiche che negli ultimi decenni ci hanno portato verso la nuova frontiera dell’automazione industriale

Avere macchine basate su queste tecnologie è il presupposto per il salto verso l’Industria 4.0 a cui aspira il mondo industriale ed economico a livello globale: la sfida al cambiamento passa da connettività e automazione, dalla crescente integrazione del lavoro delle persone con quello di macchine “intelligenti” e connesse.
«La ricerca dell’eccellenza, nelle realtà industriali, dipende sempre più dalla qualità e dalla tempestività delle informazioni – continua Gerosa, parlando di tutte le innovazioni tecnologiche che OMET sta sviluppando sul fronte dell’industria 4.0 – OMET sta lavorando a sistemi molto articolati e integrati da applicare alle proprie linee, consapevole che i propri clienti dovranno avere informazioni sempre più immediate e intuitive e che l’innovazione è ormai l’unica strategia di crescita possibile

L’investimento in macchinari 4.0 attualmente è oggetto di agevolazioni importanti in molti Paesi europei ed extra europei. Tutti sono chiamati a questa sfida, che non è un’esclusiva delle big company: per molte piccole e medie imprese questa è l’unica strategia possibile per restare sul mercato e migliorare la propria posizione.   Passare all’industria 4.0 può portare vantaggi enormi in termini di aumenti di produttività e fatturato, riduzione del time to market, dei costi di manutenzione, dei breakdown produttivi.

 

1 Commento on "Transparent Factory"

  1. attilio boccardo 25 agosto 2017 alle 16:16 · Rispondi

    dove posso trovare ulteriori dettagli, per favore ?

Lascia un commento