Dal mondo delle tecnologie

Scritto da il 8 dicembre 2011 in TECNICHE - Nessun commento

BOBST presenta in anteprima mondiale Gyrobox, il primo dispositivo per l’industria del cartone ondulato in grado di girare di 90° un fustellato e di piegare e incollare tutti e quattro i lati in un solo passaggio.
Il macchinario darà impulso a creatività, produttività ed efficienza nel settore del cartone ondulato, semplificando la produzione di scatole da parte delle aziende operanti nei settori più disparati. Leggere qui.

X-Rite  lancia la nuova generazione del suo software NetProfiler, una risorsa per gestire i flussi di lavoro, poiché è in grado di verificare, ottimizzare e certificare spettrofotometri portatili e da tavolo utilizzati regolarmente ovunque.
Il nuovo NetProfiler 3.0 consente di calibrare spettrofotometri nei laboratori di progettazione, negli stabilimenti di produzione e nei laboratori in base a un unico standard virtuale, garantendo la precisione e l’affidabilità dei rilevamenti eseguiti nell’intera filiera.

Fujifilm ha lanciato la seconda generazione di UVISTAR per il formato extra wide di stampanti UV inkjet a rotolo. La nuova serie  disponibile nei formati 3,5 e 5 metri si basa sulla generazione precedente a cui aggiunge nuove tecnologie di imaging per una qualità più elevata e una maggiore produttività. Uvistar2 lavora con inchiostri Uvijet QK per applicazioni indoor e outdoor.

Nuovo dispositivo ink-jet waterless – Xerox ha annunciato per la fine del 2011 CiPress 500 Production Inkjet System, dispositivo ink-jet waterless ad alta velocità, in grado di produrre 150 metri o 2.050 immagini in formato A4 al minuto. Il dispositivo è dedicato alla stampa di documenti di marketing personalizzati di publishing e transpromozionali.

L'annunciata Xerox Ink Jet waterless

Xerox CiPress 500, che utilizza la tecnologia proprietaria e brevettata a inchiostro solido, permette di stampare anche su carte a basso costo e leggere, evitando che l’inchiostro trapassi la superficie del foglio e possiede controlli di produzione per l’auto-monitoraggio e l’auto-correzione.
La soluzione ink-jet è stata messa alla prova da dmh Marketing Partners, azienda statunitense di direct-mail con una produzione annua che supera gli 800 milioni di invii, che ha dichiarato di avere ottenuto una qualità di stampa omogenea nelle pagine riducendo i tempi di ricalibrazione prima necessari utilizzando la stampa tradizionale.

Agfa Graphics ha rilasciato la versione 6 di :Fortuna, il software delle stampa di sicurezza utilizzato già ampiamento per la protezione del 75% delle banconote mondiali e per la protezione del brand.  La versione 6 comprende nuovi moduli come spettri di colore e schemi che aumentano le possibilità protettive dello stampato.
Oltre a questi nuovi retini, una migliorata anteprima per il controllo sotto luce UV, modelli avanzati di cristallli e di generazione di linee. :Fortuna è anche molto usato per la protezione del brand nel packaging e nelle etichette.

In controtendenza con il grande formato che caratterizza Viscom, Zund in collaborazione con Xerox ha mostrato le sua applicazioni Colour Press 1000, equipaggiata con un quinto gruppo per la vernice trasparente spot e affiancandola a una Zund M-800 con mettifoglio automatico e impilatore dei fogli tagliati.

Zund

Una delle realizzazioni Zund al Viscom di Milano

Obiettivo dell’operazione: lanciare un messaggio nuovo e provocatorio a quegli imprenditori del wide format che vedono i propri investimenti a senso unico e continuano a considerare un plotter da taglio unicamente come il completamento di una stampante flatbed UV.
L’iniziativa è piaciuta ai piccoli e medi tipografi e centri servizi che hanno scoperto svariate applicazioni innovative e ad alta redditività. Molto seguite quindi le demo su Xerox+Zund, con i numerosi campioni del kit “Magic Circus” stampati su carta Mondi Color Copy, tagliati e andati letteralmente a ruba: cartoline  cordonate e fustellate, inviti da montare, biglietti da visita pieghevoli, stickers stampati su materiale autoadesivo Ritrama e tanti altri oggetti esemplificativi di altrettante applicazioni.

Xerox ha presentato la nuova stampante a colori Phaser 7800 per i professionisti della grafica, che consente di creare materiale pubblicitario, supporti per il punto vendita, prototipi di packaging, materiale marketing e molto altro ancora, all’insegna di colori brillanti e vivaci.  La nuova stampante, permette la gestione di più ampio ventaglio di supporti cartacei e opzioni di finitura, tempi di produzione rapidi e controllo in termini di fedeltà del colore, consentendo ai graphic designer di ottimizzare i tempi di consegna.

La Tipolitografia Valbonesi, azienda forlivese, fondata nel lontano 1896 e cliente da lunga data di TWS, ha acquistato la prima Scodix che TWS commercializza in Italia, confermando la vocazione al valore aggiunto in stampa. Scodix 1200 di cui abbiamo visto all’opera un esemplare al Viscom di Milano, permetteterà a Valbonesi di dare effettuare stampe a rilievo digitali arricchendo così la sua normale produzione di stampe artistiche, stampe commerciali, libri, piccoli periodici, partecipazioni, inviti e menù, cartoline, volantini, manifesti e locandine.

Il Ghent PDF Workgroup (www.gwg.org) ha confermato che il modulo :Apogee Preflight di Agfa Graphics, che è una funzione standard di :Apogee Prepress v7.1, rispetta le loro specifiche 1v4, che descivono che cosa deve contenere un file PDF per poter essere scambiato e processato in modo affidabile dall’industria grafica all’interno dei flussi di lavoro.  I file PDF che rispettano le specifiche GWG 1v4 sono basati sul formato standard PDF/X-1a. Sono inoltre stati effettuati con successo molti altri test qualitativi per evitare problemi con immagini a bassa risoluzione, testo bianco in sovrastampa, alti valori di inchiostrazione (total ink) ecc.

Il nuovo Zund Board Handling System (BHS), presentato in anteprima mondiale a Fespa 2011 commercializzato in Italia da Zund Italia e Logics, viene installato, primo in Italia, presso SCA Packaging, azienda leader in Europa nella fornitura di soluzioni di packaging tagliate su misura per il cliente. Il sistema BHS permette di automatizzare il  processo produttivo.

Lascia un commento