Stampa diretta su poliestere

Scritto da il 9 febbraio 2010 in Pre&Stampa, TECNICHE - Nessun commento

Bompan presenta JV5-320DS, il nuovo sistema Mimaki di stampa diretta su poliestere per applicazioni wide format. Il sistema Mimaki JV5-320DS aggiunge alla stampa a sublimazione la possibilità di eseguire la stampa diretta su poliestere con luce di stampa fino a 3,2 m.

Mimaki avendo rilevato una domanda crescente di applicazioni in poliestere in ambito outdoor e indoor ha sviluppato il sistema dedicato JV5-320DS ad alta tecnologia. Nella stampa diretta del poliestere, molto richiesta per la realizzazione di bandiere, la grafica riprodotta deve potersi vedere su entrambi i lati del tessuto; perciò l’inchiostro deve penetrare completamente fino a colorare ancheil retro del supporto. Per soddisfare al meglio tale esigenza, JV5-320DS è dotata di un sistema automatico di drenaggio, che raccoglie l’inchiostro in eccesso in una canalina e lo veicola in un contenitore posizionato nella parte inferiore della stampante tramite una mini racla, evitando che il tessuto possa sporcarsi durante la stampa. Inoltre, per garantire la massima qualità, lo Spray Suppressor System previene la nebulizzazione dell’inchiostro. Uno speciale sistema accelera il processo di asciugatura, consentendo il riavvolgimento immediato del materiale e assicurando alta produttività.

JV5-320DS ha una risoluzione fino a 1440 dpi e velocità fino a 60,3 m2/h, ottenute dalla disposizione sfalsata delle 4 innovative teste di stampa e in un processo completamente automatizzato per la produzione a flusso continuo di elevate tirature. L’automatizzazione del lavoro, inoltre, è garantita da sistemi e funzioni all’avanguardia tecnologica messi a punto dal reparto R&D Mimaki: il Bulk Ink System (MBIS), il sistema esterno proprietario Mimaki di alimentazione inchiostro con autonomia di 4 litri per colore, che consente la stampa in continuo senza richiedere l’intervento dell’operatore e riduce il volume di imballi da smaltire; l’Uninterrupted Ink Supply System (UISS), che assicura il passaggio in automatico dalla sacca vuota a quella piena, eliminando il fermo macchina; e il dispositivo laser che effettua un monitoraggio costante durante il processo di stampa, individuando eventuali ugelli otturati. Se ciò accade il dispositivo avvia in automatico un ciclo di pulizia per la risoluzione del problema, evitando sprechi di materiale e garantendo massima qualità anche a tutte quelle realtà che lavorano su più turni, anche di notte, e che quindi hanno bisogno di un sistema affidabile, capace di operare in totale autonomia. Inoltre, JV5-320DS è dotata del sistema Automatic Media Feeder, che permette l’alimentazione e il riavvolgimento in continuo di supporti pesanti fino a 130 kg e di un riavvolgitore più piccolo adatto al caricamento di bobine leggere. Riduce gli sprechi e allo stesso tempo rispetta l’ambiente: JV5-320DS ha un’anima green. Infatti, la possibilità di stampare direttamente il poliestere non richiede l’utilizzo della carta transfer. Ciò si traduce in una riduzione complessiva dell’impatto ambientale del processo produttivo e in un risparmio economico, in accordo con i principi ispiratori della filosofia Mimaki condivisa da Bompan.

Per esigenze di piccola taglia, Mimaki propone al mercato TX400- 1800D che può essere la soluzione per chi produce in sublimazione grandi volumi di stampa su tessuto in ambito di visual communication: dalla personalizzazione di capi promozionali alla produzione di supporti di comunicazione large format. Il formato più piccolo è assolutamente inedito: con una luce di stampa di 180 cm, TX400-1800D è un sistema versatile, performante ed economicamente efficiente. Grazie alla capacità di ridurre il consumo di inchiostro, ottimizzandolo durante il processo di stampa, è una novità esclusiva Mimaki.

Lascia un commento