Inchiostro invisibile per stampa di sicurezza

Scritto da il 4 giugno 2010 in Pre&Stampa, TECNICHE - Nessun commento

Kodak lancia un inchiostro a secco rosso fluorescente per autenticazione con stampa digitale

Nuove possibilità di applicazioni per la sicurezza e la gestione del magazzino: questo l’intento dell’innovativa espansione delle soluzioni con quinto gruppo stampa Kodak Nexpress con Print Genius e il nuovo inchiostro praticamente invisibile. L’inchiostro a secco rosso fluorescente Kodak Nexpress risulta trasparente all’occhio umano, ma diventa rosso fluorescente quando viene illuminato da un’adeguata fonte luminosa ultravioletta. L’inchiostro può essere usato per stampare immagini invisibili e codici a barre non riproducibili su vari materiali stampati, che possono essere quindi letti con particolari lettori di codici a barre. L’inchiostro a secco rosso fluorescente Nexpress consente di realizzare un’ampia gamma di applicazioni per la sicurezza e la gestione del magazzino, tra cui documenti certificati, come blocchetti per prescrizioni mediche, patenti di guida e biglietti per spettacoli.

Questo nuovo inchiostro consente di stampare codici a barre trasparenti, inserendo in ogni stampato informazioni univoche. L’inchiostro a secco rosso fluorescente Nexpress può essere facilmente intercambiato con altre soluzioni con il quinto gruppo stampa, permettendo ai fornitori di servizi di stampa di spostarsi con efficienza tra diversi tipi di progetti di stampa. Il nuovo inchiostro crea nuove opportunità per gli utilizzatori della macchina da stampa Nexpress che possono così offrire nuovi servizi ai clienti acquisiti ed entrare in nuovi mercati. Consente agli stampatori commerciali di espandere la stampa digitale al servizio del mercato della produzione di documenti protetti e di altri segmenti e fornirà agli stampatori di libri nuove possibilità di sfruttare i miglioramenti alla gestione del magazzino e all’automazione. Gli stampatori commerciali possono inoltre usare i codici a barre trasparenti per il loro flusso di lavoro interno per le attività di finitura e rilegatura.

L’inchiostro a secco rosso fluorescente Nexpress è l’ultima novità della linea di soluzioni con il quinto gruppo stampa Nexpress, che consente inoltre di realizzare effetti 3D con la stampa dimensionale, di applicare patinature per migliorare la durata o aggiungere filigrane, creare rivestimenti protettivi trasparenti e lucidi con l’unità di lucidatura nearline Kodak Nexpress Glossing Unit, espandere il gamut colore con inchiostri a secco rosso, verde e blu e realizzare applicazioni MICR per documenti protetti leggibili dalle macchine specifiche.

Kodak ha collaborato con InData Systems, società che opera nel settore dei lettori di codici a barre, allo sviluppo di un’applicazione basata sull’inchiostro a secco rosso fluorescente ampiamente adattabile e stampabile su un’ampia gamma di sfondi. InData Systems di Skaneateles, N.Y. è un leader mondiale nel campo dei lettori di codici a barre di sicurezza che usa codici a barre nascosti o invisibili per garantire l’autenticazione dei prodotti, la tracciabilità e il recupero di informazioni.

Lo stesso codice a barre rosso fluorescente è il sistema di autenticazione. è difficile da contraffare e se il codice a barre non si illumina al lettore UV, il documento non è autentico. La macchina da stampa Nexpress con Print Genius ha un vantaggio rispetto agli inchiostri tradizionali utilizzati per questa applicazione. Gli inchiostri offset, il toner liquido e gli inchiostri inkjet tendono ad allargarsi quando vengono stampati. La macchina da stampa Nexpress può creare linee molto nette nei codici a barre 2D, garantendo una precisione di lettura più alta con codici a barre più piccoli. In questo modo il codice a barre è meno evidente. Questa funzione può essere usata per una vasta gamma di documenti sensibili, tra cui documenti di identità, biglietti per spettacoli e buoni. Lo stesso codice a barre può contenere dati aggiuntivi che consentono di verificare l’autenticità delle informazioni riportate su un documento sensibile, come un biglietto della lotteria, un blocchetto di prescrizioni mediche o un libretto universitario. Invece dei codici a barre è possibile usare immagini trasparenti per applicazioni che richiedono un livello di sicurezza minore o per la verifica di documenti solo con l’illuminazione UV senza bisogno di disporre di un lettore di codici a barre. Per passaporti, carte di credito o patenti di guida, il codice a barre può codificare le informazioni di identità del titolare (ad esempio, la data di nascita) rendendo più difficile la contraffazione o l’alterazione di documenti sensibili. Inoltre, i codici a barre possono tornare utili nella gestione del magazzino, riportando istruzioni di manipolazione specifiche per libri di testo, cataloghi o altri prodotti.

Il fatto che l’inchiostro sia trasparente alla luce normale comporta vantaggi sia estetici che di sicurezza. Su molti sfondi l’inchiostro appare quasi invisibile in assenza di luce UV e quindi risulta molto più efficace come strumento di sicurezza e permette inoltre di utilizzare il codice a barre anche in situazioni in cui il normale codice a barre con inchiostro nero non sarebbe accettabile.

Come tutte le soluzioni Nexpress con il quinto gruppo stampa, l’inchiostro a secco rosso fluorescente crea stampati riciclabili, in quanto non contiene composti organici volatili.  Il nuovo inchiostro a secco rosso fluorescente Nexpress è già disponibile in commercio.

Lascia un commento