Elettronica stampata: una tecnologia del futuro

Scritto da il 12 giugno 2012 in TECNICHE - Nessun commento

Dopo il successo riscontrato a drupa, dove IST Metz ha lanciato il futuro “verde” della stampa UV basato su prodotti e tecnologie di essiccazione di inchiostri e vernici UV a risparmio di energia e attenzione all’ambiente, al LOPE-C di Monaco dal 19 al 21 giugno, la società di Nürtingen in collaborazione con la società partner Integration Technology (ITL) dimostra le potenzialità della tecnologia UV LED.

Lo stand a drupa di IST Metz i cui sistemi a risparmio energetico hanno riscosso un successo superiore alle previsioni

LOPE-C è una fiera tecnica specializzata dedicata alla rapida crescita degli sviluppi tecnologici e delle applicazioni dell’elettronica stampata.
L’elettronica organica e stampata è un nuovo tipo rivoluzionario di elettronica.
Sottile, leggera, flessibile ed economica da produrre, è una tecnologia che apre le porte a un genere completamente nuovo di applicazioni per richieste molto specialistiche e che offre nuovi sbocchi al mondo della stampa.

Al prossimo LOPE-C di Monaco di Baviera, IST Metz e Integration Technology Ltd (ITL) presentano sistemi LED UV raffreddati ad acqua e ad aria con differenti livelli di potenza per tutte le aree di applicazione.
Con le loro speciali caratteristiche, le unità LED UV sviluppate in collaborazione da IST e ITL possono anche essere usate con supporti sensibili alla temperatura. Queste consistono in moduli liberamente configurabbili e indirizzabili, che possono essere adattati alle esigenze speciali di una particolare applicazione per assicurare l’essiccazione ottimale senza effetti negativi sul supporto di stampa.
Un esempio per applicazioni inkjet o adesivi (come l’incapsulamento OLED) è il sistema LUV® LED UV sviluppato da IST Metz, che può essere attivato o disattivato istantaneamente. L’unità LED può fornire il 100% di energia immediatametne se necessario; è però anche possibile ridurre l’energia emessa in base alle esigenze specifiche.
I vantaggi principali sono l’elevata capacità di essiccazione con il minimo consumo di energia e un basso riscaldamento dell’oggetto irradiato.
Una caratteristica significativa del sistema LUV di IST Metz è la sua modularità. Altri moduli si possono aggiungere per coprire una più ampia superficie di lavoro. Inoltre, ci sono opzioni specifiche per lunghezze d’onda particolari  richieste per alcune applicazioni. Poiché i moduli consistono in diverse serie di LED è possibile ottenere cinque zone  a diverse lunghezze d’onda: 365, 375, 385 e 395 nm, permettendo di adattare un singolo modulo alla composizione chimica di uno specifico materiale.

Con queste soluzioni LED UV, IST Metz e ITL estendono la loro competenza al campo dell’elettronica organica e stampata.
IST Metz è membro della Organic Electronics Association (OE-A), gruppo internazionale per l’elettronica stampata, che comprende oggi 180 tra società, università e istituti in tutto il mondo, il cui obiettivo è di costituire una rete in sinergia per lo sviluppo delle strategie e per promuovere la cooperazione in progetti tecnici in comune e l’informazione sugli attuali sviluppi in questo mercato emergente.
Quest’anno al LOPE-C sono presenti 100 aziende che occupano una superficie del 40% superiore a quella della precedente edizione, a testimonainza del rapido sviluppo di queste nuove tecnologie.

 

 

 

 

Lascia un commento