Un CtP multifunzione

Scritto da il 11 ottobre 2011 in Label&Pack, TECNICHE - Nessun commento
Il nuovo computer-to-plate di basysPrint

Presentato in occasione di Labelexpo Europe 2011, questo CtP di basysPrint società del gruppo Punch Graphics di cui fa parte anche Xeikon, permette con una sola macchina di ottenere lastre offset, cliché e telai serigrafici. Ideale per etichettifici.

Interessante il nuovo UV-Setter 851x di basysPrint  in luce UV nei formati 450x e 850x per lastre offset, lastre di verniciatura con riserva, cliché in magnesio o in rame e per telai serigrafiche e fustelle flessibili, si propongono come una soluzione di grande versatilità per convertitori che intendono produrre in casa le proprie matrici di stampa ampliando la gamma di offerta. Come mostrato in fiera la produttività del platesetter UV-offset è di 120 lastre all’ora (470×650 mm).
La novità consiste, tra l’altro nella possibilità di collegamento remoto via smartphone. La versione manuale mostrata in fiera può essere trasformata in semi-automatica e completamente automatica e multi-cassetti per ospitare contemporaneamente matrici delle diverse tecnologie di stampa. Da evidenziare anche il basso consumo di energia.

Oltre a garantire la propria partecipazione alla Package Printing Zone, Xeikon è stata al Labelexpo uno degli sfidanti dei Digital Print Workshops, dove l’azienda dimostrerà i vantaggi della sua tecnologia a toner secco in termini di qualità, sostenibilità, flessibilità e redditività. Xeikon coglierà inoltre l’opportunità di mettere in evidenza la propria posizione di società innovatrice e di riferimento nel settore delle etichette, presentando diversi nuovi sviluppi in ambito di flusso di lavoro e finitura.

Sempre nel campo della stampa di etichette e apckaging flessibile, negli anni Xeikon ha acquisito una vasta conoscenza dei supporti di stampa grazie alla collaborazione con partner a livello mondiale, per cui tutti i modelli sono in grado di stampare su una serie di supporti senza rivestimento, inclusi diversi tipi di materiali autoadesivi quali pellicole coestruse, Bopp, PVC e PET, cartoncini, carta con peso variabile tra 40 e 350 g/mq, fogli trasparenti e opachi.
Per saperne di più su quanto presentato da Xeikon al Labelexpo vedere l’articolo pubblicato.

Lascia un commento