Comunicazione visiva: l’importanza del materiale

Scritto da il 30 maggio 2013 in Comunicazione Visiva, TECNICHE - Nessun commento

Fespa, Londra 25 – 29 giugno, sarà l’occasione internazionale per fare il punto sulla comunicazione visiva, oggi con la stampa digitale dominante nella pubblicità esterna, sul punto vendita e nella decorazione d’interni.

Approfondiamo questo tema sentendo il parere di un esperto del settore sulle opportunità che materiali innovativi possono offrire in un mercato stanco e in difficoltà, soprattutto a quegli stampatori e agenzie di pubblicità che sono alla ricerca di idee e soluzioni per ottenere una nuova spinta nel proprio business.

Il caso Guandong

Edoardo Elmi

Edoardo Elmi

Conosciamo Edoardo Elmi da alcuni decenni e da sempre apprezziamo in lui la doppia figura di tecnico esperto di polimeri e di manager imprenditoriale di sicuro successo.
Quando abbandonò Caledonia per rivolgere la sua attenzione alla Cina, come fornitore di materiali di alta qualtà, storcemmo il naso. Ma come? Noi che vantiamo il Nobel per la chimica proprio nel campo delle Materie Plastiche (Giulio Natta, 1963) andiamo a cercare materiali in Cina?  Il tempo ha dato ragione a Elmi, e del resto ormai nessuno mette più in dubbio che in molti campi della tecnologia i cinesi sono all’avanguardia.
Così Guandong diventa una realtà europea e il suo modello di business rappresenta una novità per l’Europa.
«Da anni investiamo per reinventare il mercato – ci dice Edoardo Elmi – ponendoci come nuovo anello di congiunzione della filiera distributiva e presentandoci quale garante di un’eccellenza produttiva altamente selezionata
Dunque Edoardo Elmi – che nel 1955 entrava come ‘aiutante di laboratorio’ in una piccola azienda di materie plastiche, la quale nel 1968 lo inviò per otto mesi negli USA a seguire, e ottenere, un master alla Columbia University (Professional Management Course coordinato dalla American Management Association) e nel 1988 fondò la Caledonia – vive da qualche anno una seconda giovinezza, con una strategia commerciale innovativa.
Quindi oggi non solo Cina, ma anche partnership esclusive con i più blasonati esponenti della distribuzione organizzata europea per la commercializzazione dei supporti a marchio Guandong, «che sono il frutto dell’impegno che poniamo in controlli qualità lungo tutta la filiera, capitolati condivisi, innovazione costante, conformità agli standard del mercato europeo e certificazioni

Filosofia d’impresa

Ma sentiamo innanzi tutto da Elmi, come evolve, oggi, la comunicazione visiva.
«Oggi le agenzie di comunicazione hanno bisogno di dare un forte impatto emozionale con effetti speciali per catturare l’attenzione e stimolare la curiosità del consumatore. In strada, nei supermercati, ma anche negli ambienti di socializzazione, è fondamentale attirare l’attenzione positivamente. Con queste premesse i materiali che siamo in grado di soddisfare queste esigenze ci sono
Gli esempi che ci illustra sono parecchi – li descriviamo sotto – e ci assicura che tutti costituiscono delle punte di diamante nella vasta offerta di prodotti di Guandong, in un range completo di soluzioni che spaziano dalle materie plastiche ai banner, dai magnetici ai tessuti. Tutti prodotti che saranno posti all’attenzione in Fespa.
Ma al di là dei materiali, che pur rappresentano il cuore pulsante della comunicazione, possiamo osservare come al centro del suo successo stia la filosofia d’impresa di Edoardo Elmi.
Così ce la spiega in due parole: «Rispondere velocemente al mondo che cambia innovando. Infatti, è in atto, con la crisi, un processo di selezione della specie, dove è possibile distinguersi puntando non solo all’eccellenza qualitativa, ma anche all’adeguamento , nel migliore dei modi, e quindi in maniera propositiva, alle mutate condizioni del mercato

Oltre la globalizzazione

Si può affermare che Guandong opera secondo il concetto del glocal: “pensare globalmente, agire localmente”.
Da qui le strategie di collaborazione a livello locale, come quelle recenti con Ram System, Asi D.G., Siner e X Media.
«È ormai assodato – sottolinea Elmi – che con la globalizzazione l’attività produttiva è sempre più mobile, spostandosi dove le condizioni operative sono più favorevoli. Al tempo stesso aumenta l’impegno per assicurare un servizio rapido con strutture snelle e qualificate che devono fornire servizi e prodotti a condizioni ottimali
Come ottimizzare questo sviluppo e godere dei benefici della globalizzazione?
«Occorre allearsi con chi fa dell’osservatorio del mercato internazionale la propria professione. Guandong si fa garante di questo processo, selezionando i prodotti che poi propone alla distribuzione organizzata europea
Selezione accurata dei produttori quindi.
«Certo, ma anche con la messa a punto di formulazioni esclusive si ottengono oggi i veri frutti, con uno spontaneo riconoscimento da parte della distribuzione. Il marchio Guandong è ormai sinonimo riconosciuto di qualità e innovazione, quindi il passo successivo è l’accurata selezione anche della distribuzione capillare, scegliendo realtà ben radicate sul territorio

Prossima tappa: Fespa a Londra

Fespa Come dobbiamo affrontare dunque la Fespa di giugno, quale punto di riferimento per serigrafi e operatori della visual communication, ma anche stampatori in cerca di nuovi sbocchi di mercato, oltre ad agenzie di pubblicità e studi grafici?
«Manifestazioni internazionali come Fespa – afferma Elmi – consentono di effettuare survey a livello internazionale per raccogliere importanti input sulle reali esigenze di mercato.»
E questo vale sia per chi propone materiali sia per chi li utilizza: «Per gli utilizzatori, agenzie e stampatori, è la scoperta di un mondo di materiali in costante evoluzione che possa offrire a loro e ai loro clienti opportunità innovative di comunicazione. Per noi di Guandong è la verifica delle esigenze di distribuzione ed end-users da trasferire al nostro reparto R&D.»
«La Ricerca & Sviluppo – aggiunge Elmi – è infatti il cuore pulsante dell’attività di Guandong, in continuo fermento, per mettere a punto nuove formulazioni garantite da meticolosi controlli per verificare, ad esempio, la conformità alle normative europee prima della loro effettiva commercializzazione.»

Impatto emozionale

Punto focale a Fespa saranno i supporti per applicazioni di forte impatto emozionale.

Alcuni campioni di PolyFLAT

Alcuni campioni di PolyFLAT

Per citarne alcuni: in Window Graphics Collection, si va dal vedo/non vedo di Double Way Vision Image (vedi immagine di apertura) ai giochi di luce di One Way Vision Night&Day, ben visibile sia di giorno, sia di notte grazie alla retroilluminazione.
Ci sono poi il PolyFLAT backlit e light-stop: il multistrato sintetico super-wide più grande al mondo con altezza 3,20 m. O il banner di ultima generazione Fusion FLEX formulato per stampa latex, o il PolyRAFIA hight-coated e il Cross Wind banner, poposto per applicazioni outdoor leggere e resistenti.

Esempi di stampe su PolyRAFIA

Esempi di stampe su PolyRAFIA

Un’altra interessante novità nella comunicazione visiva è poi il magnetico. Le potenzialità di questo materiale si esprimono con le installazioni a parete come le “The Magnetic World” e “The Ferrite World”.
Questi prodotti saranno proposti alla distribuzione organizzata europea sia come materiali unlabelled sia brandizzati, su cui torneremo, secondo un modello di business Guandong che si riassume in: controlli qualità lungo tutta la filiera, capitolati condivisi, innovazione costante, conformità agli standard del mercato europeo e certificazioni.
Guandong sarà a Fespa 2013: Pad. South East-Stand K60S. Per maggiori informazioni:www.guandong.eu

Lascia un commento