Omet certificata HD Flexo

Scritto da il 26 gennaio 2012 in Label&Pack - Nessun commento

HD Flexo è un nuovo modo di produrre cliché flessografici digitali la cui qualità elevata sta diventando uno standard per il mercato. Omet, azienda che crede fortemente nell’innovazione e anticipa le tendenze, è tra i pochi produttori di macchine ad aver richiesto – e ottenuto – la Certificazione Flexo HD rilasciata da EskoArtwork.

Il logo della certificazione HD Flexo

Cosa è l’HD Flexo? Qualità di stampa ottenuta per mezzo di un sistema di produzione dei cliché semplificato ed economico. Il passaggio alla Flessografia HD è indolore per le aziende che non devono né acquistare nuovi macchinari di pre-stampa né cambiare il sistema di lavoro.
L’HD che sposa la flessografia è l’evento più interessante dopo il lancio del CPI per la produzione dei cliché di stampa. L’HD Flexo è in grado di riprodurre le immagini in modo più preciso e accurato, la gamma di colori è più estesa e dà origine a colori estremamente intensi e vividi. La consistenza di stampa è assicurata per tutta la durata del ciclo di lavoro e per molti a seguire grazie ai cliché a lunga durata.
Omet  ha introdotto l’HD Flexo per la produzione dei suoi cliché. Soggetti di primissima qualità in HD sono stati stampati, grazie all’accordo con la Carlsberg, durante Labelexpo Europe 2011 sollevando commenti più che positivi.
«Dall’ottenimento della Certificazione da parte di EskoArtwork, l’HD è diventato il nostro riferimento per la qualità di stampa in azienda», spiega Marco Calcagni, Direttore Commerciale di Omet – e quando stampiamo su una delle nostre macchine combinate, ci accorgiamo che il loro potenziale è amplificato dall’uso dell’HD Flexo. D’altro canto, i nostri reparti di Stampa e di Ricerca e Sviluppo, sono particolarmente attenti a sviluppare lavori in Alta Definizione che ci permettano di valutare le performance delle nostre macchine e, eventualmente, migliorarle
L’HD Flexo porta la Flessografia verso traguardi inimmaginabili e rappresenta l’alternativa più evidente alla stampa offset e rotocalco. Finalmente il gap qualitativo con l’offset è colmato e il livello qualitativo del rotocalco è ora raggiunto con notevole risparmio economico e scelte eco-compatibili.

Ampliamenti in atto

Nel contempo, Omet ha comunicati che il 2011 è stato un anno senza precedenti per la società di Lecco. In termini di vendite il 2011 è stato un anno record per Omet. Il fatturato ha raggiunto il picco più alto mai ottenuto e migliorie significative e investimenti importanti sono stati fatti per rendere la società ancor più aggressiva nel mercato internazionale. Nonostante la recessione economica i ricavi della Divisione Macchine di Omet nel 2011 ammontano a 48 milioni di € per un totale di 63 macchine vendute. Le altre società del Gruppo, O-PAC Wipes e Omet Systems in Motion, hanno segnato una performance altrettanto positiva portando il fatturato globale del Gruppo a più di 67 milioni di €.
Omet ha anche annunciato l’ampliamento della sua sede di Lecco con l’aggiunta di 3.000 metri quadri alla superficie coperta totale a disposizione del Gruppo. L’espansione è legata  principalmente al trasferimento di O-PAC in un nuovo polo produttivo.
La Divisione Cuscinetti ha ultimato la transizione verso Systems in Motion, la nuova direzione strategica responsabile dei risultati eccellenti del 2011 e si sposterà presto in un capannone più grande, per ospitare più persone e più linee di produzione.

Lascia un commento