DuPont per il mercato della flexo

Scritto da il 7 maggio 2012 in Label&Pack - Nessun commento

Sono numerose le novità che DuPont Packaging Graphics presenta a Drupa, annunciando anche importanti accordi di collaborazine con aziende primarie nella prestanpa e nel packaging, per un’offerta completa.

di Andrea SpadiniConverter

Nella tradizionale conferenza stampa sulla DuPont Boat ancorata a Düsseldorf, il management di DuPont Packaging Graphics ha presentato ben 11 novitá fra lastre, impianti di produzione e workflow, confermando inoltre importanti collaborazioni con aziende leader come Esko, il cui stand è posizionato proprio di fronte a quello di DuPont nella hall 8b C24, Inometa e TMB, in grado di offrire al cliente un panorama di soluzioni complete per competere nell’industria del packaging che, come è emerso in questi primi giorni di Drupa, risulta essere il settore cui tutta l’industria delle arti grafiche e stampa volge il proprio sguardo.
«DuPont si presenta a Drupa con soluzioni già pronte per essere commercializzate. Tutto ciò che è esposto sullo stand ha passato centinaia di severi test», ci tiene a precisare Matthias Heinzel, Global Business Director di Dupont Packaging Graphics.
«La flessografia oggi non è piú un’alternativa, ma rappresenta la soluzione concreta e reale ai bisogni dei clienti impegnati ogni giorno nel mercato dell’imballaggio. La qualitá raggiunta dalla flexo é assolutamente paragonabile a Rotocalco e Offset.»
Se pensiamo inoltre che ci sono ancora dei margini di miglioramento, è del tutto plausibile immaginare che la flexo possa offrire ancora importanti sviluppi, facendole guadagnare ulteriori quote di mercato.
A Tracy Lunt, Global Technology Manager, il compito di introdurre le principali novitá tecnologiche: «Per quanto riguarda le lastre, presentiamo a Drupa le Cyrel(r) DSP (a solvente) e le Cyrel(r) FAST DFP (termiche), per flussi di lavoro digitali e progettate con una nuova superficie appositamente pensata per gli stampatori di imballaggio flessibile che richiedono un’alta densità nei fondi pieni e un ottimo dettaglio. Abbiamo poi la Cyrel(r) DFR estremamente performante per i testi fini, i dettagli minimi e con una gamma tonale piú ampia.»
DuPont presenta inoltre una serie di lastre fotopolimeriche di verniciatura con i nomi commerciali Cyrel(r) VSA, VTA, VSD E VTD, ideali per le applicazioni di verniciatura e nobilitazione del substrato su macchine offset.
Passando alle tecnologie, viene introdotta la gamma completa del flusso di lavoro Cyrel(r) FAST Round dedicata al mondo delle sleeve, la Cyrel(r) FAST 3000 TD (la macchina davanti alla quale abbiamo fotografato sullo stand DuPont il sales manager packaging per le regioni del mediterraneo Francesc de Roa, sulla sinistra, assieme a Mario Castelli, Responsabile vendite per il mercato italiano).
La FAST 3000 TD garantisce standard qualitativi e di uniformitá nel formato cm. 127×203, eliminando limitazioni dimensionali ai service flexo, che potranno cosí beneficiare del processo di sviluppo delle lastre senza solventi.
Infine il nuovo flusso di lavoro digitale Cyrel(r) Digiflow grazie al quale le performance produttive risultano migliorate ed estremamente flessibili nel creare la forma di punto a testa piatta con copia 1 a 1.
«Già molte le visite dei clienti italiani nello stand DuPont – come ci conferma Mario CastelliDuPont offre sempre al mercato soluzioni reali e concrete, in grado di coniugare tre fondamentali elementi: qualitá, produttività e sostenibilità.»

Lascia un commento