Sinergie tra design, moda e stampa

Scritto da il 11 marzo 2014 in Varie - 2 Commenti

Le tecnologie di stampa digitale entrano a pieno titolo anche nella stampa tessile. Da questo resoconto su Milano Unica emerge come anche l’inkjet può influenzare la moda.

«Il 2013 sarà ricordato come un anno riflessivo per il settore del tessile italiano, ma la speranza è che quest’anno prosegua quella spinta positiva iniziata nella seconda metà del passato esercizio e che si lega alla ripresa della locomotiva europea.»
Così, la 18ª edizione di Milano Unica, il salone italiano del tessile ha dato qualche concreto segnale di speranza, come ha sottolineato nella conferenza stampa di apertu­ra di Silvio Albini, presidente di Milano Unica.
«Dopo sei trimestri negativi, si interrompe il calo nel terzo trimestre con un più 5% delle vendite – ha dichiarato Albini. – Segnali positivi che però non hanno consentito di archiviare positivamente l’anno: il 2013 ha visto un decremento del fatturato del 2,4% (a 7,8 miliardi di euro) ed esportazioni calo dell’1,4% mentre le importazioni sono salite del 3,2 per cento. Tra le esportazioni, nei primi nove mesi dell’anno le aree intra UE si sono rivelate più favorevoli (-2%) rispetto a quelle extra Ue (-4,4%)
Anche l’occupazione del comparto continua a risentire gli effetti negativi della crisi. Secondo un’indagi­ne campionaria congiunturale del Centro Studi Smi, nei primi nove mesi dello scorso anno l’occupazione nel settore cotoniero è calata del 7%, mentre quella del segmento laniero è rimasta stabile. Così, nel corso dell’anno sono state 500 le aziende costrette a chiudere i battenti, quasi il 3% in più rispetto a un anno fa.  E la variazione in negativo spiega anche il calo degli espositori di quest’appuntamento con il tessile: 398 contro i 417 dell’edizione del 2013.
area__trend_077

Guardando al futuro, l’intento internazionale sarà uno dei punti di forza del prossimo salone di settembre con una rappresentanza di espositori giapponesi all’interno di un’area speciale, frutto di un accordo con Jfw Organization, l’associazione giapponese che riunisce gli industriali tessili e dell’abbigliamento , designer e distributori. Un’apertura ulteriore verso l’estero che anticipa in qualche modo l’appuntamento con l’Expo 2015 per il quale è allo studio una fattiva sinergia tra istituzioni e rappresentanti industriali della categoria del tessile-moda confermata dalla presenza del presidente di Expo 2015 Diana Bracco che ha sottolineato come gli investimenti esteri abbiano superato il miliardo e 300 milioni. Anche Milano affila gli artigli per mostrare un’inedita sinergia tra moda e design. Secondo quanto rivelato ai microfoni di Pambianco tv dall’Assessore alla Moda e Design del Comune di Milano, Cristina Tajani, «il progetto per Milano è all’analisi del premier e a breve ci sarà una ulteriore riunione per discutere delle possibilità di finanziamento da parte del Governo, al termine della quale saremo pronti a presentarlo

Tendenze

TENDENZE PRIMAVERA ESTATE 2015
Perché vi presentiamo le tendenze moda?  Abbiamo visto che il mercato del tessile dal primo semestre del 2014 è in leggera ripresa.
Nel settore fashion ogni sei mesi cambiano tendenze e quindi cambiano disegni, colori, tecniche di lavora­zione,  materiali.
La ricerca sulla innovazione dei materiali, dei tessuti, degli accessori è in crescita continua e quindi è fonda­mentale un continuo adeguamento e aggiornamento per quanto riguarda la stampa dei tessuti.
Nella presentazione delle tendenze vi parleremo di mood, di emozioni, vedrete immagini, colori, ma non solo, si parlerà di supporti e materiali nuovi sui quali stampare con tecniche innovative per ottenere risultati rivoluzionari. E questo accadrà ogni sei mesi.
Per questo motivo vi racconteremo le tendenze in anticipo, per essere aggiornati e anticipare le richieste del mercato e dei vostri attuali e potenziali clienti.
Durante l’edizione del Milano Unica del 2014 vengono presentati due filoni,, che illustriamo di seguito:
SMART BASIC e HAUTE CRAFT con le loro sottotendenze.

SMART BASIC

MEDITAZIONE: si inspira a una filosofia zen e allo spirito francescano. I tessuti e materiali sono naturali: lino, canapa, seta e legno per accessori con cromatismi semplici, eternamente chic. Stampe sobrie tono su tono con disegni semplici e minimali.
tex1

URBANISTICA: ispirazione all’architettura e alla progettazione con cromatismi metropolitani e tocchi gra­fici, motivi geometrici e griglie in alternanza tra pieni e vuoti, stampe in rilievo in pvc come “binari”. Sequela di arcate, placche e passanti in metallo sfacettato, griglie stampate a piccoli pois. Stampa su plexiglas per bottoni.
tex2

DESIDERIO: Sensualità e raffinatezza. Tessuti trasparenti e luminosi. Prevalgono i colori epidermici di grande seduzione. Motivi arabescati, lamé argenteo, effetto perlato, stampe su velluto, raso e micro paillette.
tex 3

FRESCURA: Sensazione di refrigerio, colori freschi, gioiosi, dissetanti. Tessuti leggeri e freschi, voile, cotone, fresco di lana martellato, washi mano, passamaneria in tulle e tubicini in nylon. Grafismi floreali, e bordure a righine.
tex 4

FUNZIONALITÀ: Sorprese tecnologiche in omaggio allo sport di città e soprattutto alla bicicletta. Spirito sportivo e urbano, colori dinamici materiali tecnologici, e tocchi aciduli, tecnofibre traspiranti, reti stretch, spampa a caldo su neoprene. Maglia collant striata tipo segnaletica, tessuto ciniglia felpato con decori lamé, voile di nylon laccato, ecopelle.
tex 5

HAUTE CRAFT

AURA MEDITERRANEA: omaggio al mare e ai posti mitici delle vacanze “cult” anni ‘50 /‘60, senso vacanziero tradotto in alto artigianato, colori ottimistici e atmosfere vintage, cartolina souvenir glitterate, groviglio di righe in stile marinaro, stile crociera, ramage corallini.
tex 7

PASSIONE VERDE: ispirazione alla vita all’aperto, agli orti e giardini. Tonalità vegetali e floreali, agrumi spessorati su tela – canovaccio, etichette multistrato con decori picnic, macro corolle stampate su juta, denim e paillettes.  Bottoni decorati con api e coccinelle.  Atmosfere da Chelsea Flower Show con leggerezze seri­che.  Stampe pittoriche con sovra-ricamo a contrasto.
tex 9

QUI TROPICI: un esotismo contemporaneo e moderne stravaganze di tinture primitive.  Appliqué di palme in vinile su base ikat, placchette a motivi Africa per collane/cinture e bottoni.   Stampe hawaii in stile pop, “Arte tribale” su juta.  Tucani e fiori stampati a colori flu.
tex10

STREET ART: graffiti metropolitani con contrasti di colori modernissimi e pulsanti.  Tintura spray a mac­chie e sgocciolamenti, astrattismi come murales, figure stilizzate stile K. Haring, tecnica multi-stencil per illustrazioni, fumetti, facce ad effetto puzzle, figurine di androidi come charms, sagome di animali, teste di felini.   Etichette 3D con gommature arcobaleno.
tex11

2 Commenti on "Sinergie tra design, moda e stampa"

  1. Edoardo Elmi 30 marzo 2014 alle 16:31 · Rispondi

    Molto interessante, con anche qualche spunto inedito, complimenti.

Trackbacks per questo articoli

  1. Meta In Italy Ecco i trend primavera e estate 2016 | Meta In Italy

Lascia un commento