Come è nata la bandiera italiana

Scritto da il 15 marzo 2011 in Varie - Nessun commento

Ma quando è nata ? Perché si festeggia il 17 marzo?

Il tricolore nasce il 17 gennaio 1797 e solo il 17 marzo 1861 viene esposta a Reggio Emilia divenendo ufficialmente la bandiera nazionale.
Eccone il curriculum:
1797: impiegato presso il Parlamento della Repubblica Cispadana (con buona pace per qualcuno che la userebbe per altri scopi).
1797-1814: adottato dal Regno Italico.
1831: emblema della Giovine Italia di Giuseppe Mazzini (il primo vero fondatore dell’Italia e dell’Europa).
1834: adottato dalle truppe che tentarono di invadere la Savoia (che poi però lo adottarono inserendoci in mezzo il loro ‘logo’).
1848, marzo: durante le Cinque Giornate di Milano il re di Sardegna Carlo Alberto assicura al Governo provvisorio lombardo che le sue truppe, pronte a venire in aiuto per la prima guerra d’indipendenza, avrebbero marciato sotto le insegne del Tricolore (
sempre con buona pace per qualcuno di cui sopra).
1848: adottato dalle milizie borboniche e papali inviate in soccorso dei Lombardi, da Venezia e dal Governo insurrezionale della Sicilia.
12 febbraio 1849: adottato dalla Repubblica Romana.
14 marzo 1861: proclamato il Regno d’Italia. La bandiera continua ad essere, per consuetudine il Tricolore.
24 settembre 1923: il Regio Decreto n. 2072, lo adotta come bandiera nazionale.
2 giugno 1946: nasce la Repubblica Italiana.
1947: il Tricolore viene introdotto nella Costituzione repubblicana (togliendovi quel fastidioso logo famigliare).

Lascia un commento