/, MERCATI & AZIENDE, TECNICHE/Packaging di gelati un mondo a sé

Packaging di gelati un mondo a sé

Mondi è entrata nel mercato del packaging dei gelati confezionati, dopo l’acquisizione del produttore turco di imballaggi flessibili Kalenobel.

I fattori critici di questo packaging sono la stagionalità, la variabilità del comportamento dei consumatori e le nuove tecnologie, che rendono il settore degli imballaggi di gelati qualcosa di molto diverso dagli altri settori del packaging di beni di consumo.
Occorre quindi un po’ di tempo per assorbire pienamente tutte le complicazioni di questo settore, secondo Christian Hoeglund, business development manager di Mondi per gli imballaggi di gelati. In un certo modo, egli osserva, è stato necessario che il gruppo Imballaggi Beni di Consumo di Mondi facesse un corso accelerato su “il Gelato dall’A alla Z”.

Sconvolgimento nel settore gelati

Le peculiarità del settore sono sottolineate da alcune recenti scoperte della società di ricerche di mercato indipendente Euromonitor International, che ha pubblicato in luglio un rapporto intitolato “Sconvolgimento dei marchi nel settore gelati.”
Il rapporto ha citato la crescita di alternative più sane al gelato comune e la crescita di nuovi prodotti di nicchia come il gelato inzuppato di liquore e persino il gelato vegano.

Inoltre, tendono a esistere trend specifici in determinati paesi. In Italia, per esempio, il consumo di gelati è tra i più alti d’Europa, ma i consumatori preferiscono acquistare il prodotto da gelaterie locali, e questo significa che Mondi punta sulla produzione di coppette di carta.
I mercati dell’Est Europa, dall’altra parte, vogliono gamme più diversificate da paese a paese. Nuovi player si stanno presentando in mercati emergenti, come la Georgia, l’Ucraina e la Tailandia, ed essi potrebbero crescere rapidamente e conquistare quote di mercato.

Mercato altamente mutevole

Mondi Kalenobel, il nuovo nome di questo business che impiega 550 persone, è stata molto attenta e prudente nell’affrontare questa nuova sfida, imparando a conoscere il mercato e creando una struttura manageriale e commerciale per gestire opportunamente questo settore. Ma, allo stesso tempo, Mondi Kalenobel ha continuato a procedere con l’obiettivo di affermarsi come innovatore del packaging di gelati.

È chiaro che ora Mondi ha un’attenzione nuova e speciale nel servire il settore del packaging dei gelati e questo si riflette nelle azioni che la società sta intraprendendo per creare un’organizzazione opportuna e costruire questo business.
Mondi Packaging finestrella

Qualche prospettiva

Euromonitor nel 2017 ha stimato che le vendite al dettaglio nel mercato globale dei gelati siano valutabili a 74 miliardi di dollari, e in crescita. L’Europa rappresenta attorno al 30% del mercato globale, e la crescita dei consumi in quest’area è spinta in particolare dagli acquisti di impulso in quanto prodotto dolciario. (“Gelato di impulso” è la definizione di un gelato monoporzione, venduto in forma di bastoncino, cono o coppetta.)

Mondi controlla attualmente una fetta significativa del mercato totale europeo, ed è in grado di valutare le opportunità di crescita esistenti per aziende di packaging lungimiranti, innovative e ben gestite. Mondi intende porsi alla guida di questo settore, raccogliendo i vantaggi geografici strategici che Kalenobel può offrire. Parallelamente, Mondi sosterrà Kalenobel con la sua rete di impianti finanziariamente solidi e multinazionali, in grado di subentrare con potenziali produttivi provenienti da altre aree geografiche.

Mondi Kalenobel è già oggi il primo fornitore europeo di coni per gelati e il principale produttore di coperchi di coni, coppette e tubetti a spinta, che rappresentano un segmento più piccolo e specialistico. Tuttavia, essa individua ulteriori possibilità di crescita in tutte queste aree di prodotto, oltre che nei tubetti spremibili e nelle chiusure a spinta.

Kraft e alluminio

«È stato necessario qualche tempo – osserva Christian Hoeglund – perché il personale proveniente da Kalenobel, abituato a lavorare in un’azienda familiare turca, si adattasse culturalmente a operare in una multinazionale, di proprietà austriaca. Questo ha richiesto una curva di apprendimento, ma si sono fatti buoni passi avanti.»
Il fenomeno della stagionalità del settore dei gelati, significa che, attualmente, circa 50 macchine per la produzione di involucri di coni funzionano in continuo per un paio di mesi all’anno.
L’obiettivo di Mondi per il 2019 è di sfruttare la propria rete globale per distribuire la produzione, riducendo l’effetto di limiti geografici.
Gli involucri dei coni sono a base di cartoncino kraft e di alluminio, e Mondi può fare leva sui vantaggi logistici di una filiera interna integrata verticalmente con impianti per cartoncino kraft dentro lo stesso gruppo.

Opzioni sostenibili

Ma intanto la società sta esplorando opzioni più sostenibili per i materiali. Mondi Kalenobel è impegnata a sperimentare imballaggi per gelati senza plastiche, che possano fare a meno del coating polimerico.
Sta anche provando a utilizzare materiali diversi per realizzare tubetti a spinta e tubi spremibili.
«Le prove tecniche dovrebbero iniziare prossimamente − afferma  Hoeglund – e, se avranno successo, permetteranno di realizzare prodotti ambientalmente più compatibili

Mondo Packaging coperchioUn’ulteriore testimonianza della continua spinta innovativa e dell’attenzione globale per i clienti di Mondi Kalenobel è data dall’involucro per gelati recentemente commercializzato e realizzato su richiesta, con una finestra trasparente che permette al consumatore di vedere la cialda zuccherata sottostante.

Il produttore di coni per gelati, Oexmann GmbH & Co. KG di Gelsenkirchen, Germania, un’azienda di proprietà familiare, ha avvicinato Mondi nel 2016, per verificare la fattibilità di questa idea. «Mondi è stato l’unico fornitore ad accogliere questa sfida, – afferma Sedat Igbar, direttore commerciale per l’Europa di Mondi Kalenobel. – E ce l’abbiamo fatta. Il primo prodotto commerciale è arrivato sugli scaffali lo scorso maggio

Mondi Kalenobel ha inoltre creato una piccola finestrella trasparente, tagliata al laser, nella forma del profilo dell’isola Kapiti in Nuova Zelanda sul coperchio del cono, per permettere ai consumatori di vedere il gelato sottostante. L’idea è piaciuta a Fonterra, e Mondi oggi sta fornendo anche coperchi su misura, in aggiunta agli involucri per coni.

2018-12-12T15:26:51+00:00dicembre 18th, 2018|In evidenza, MERCATI & AZIENDE, TECNICHE|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment