Ferdinando Dalla Chiesa presidente dell’Isia di Urbino

Scritto da il 13 febbraio 2013 in FORMAZIONE - Nessun commento

Il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha nominato nuovo Presidentedell’Istituto Superiore per le Industrie Artistiche di Urbino il Prof. Ferdinando Dalla Chiesa, riconosciuto per il suo impegno civile e per la sua onestà intellettuale.

Il mandato triennale di Ferdinando Dalla Chiesa è iniziato il  12 febbraio 2013 a seguito della scadenza della Presidenzadi Giorgio Londei che con grande dedizione ha portato avanti il suo impegno negli ultimi sei anni, rendendo possibili i restauri dell’ex Monastero di Santa Chiara, sede dell’Istituto,impresa per cui ha avuto un riconoscimento prestigioso come il Premio Rotondi 2012.
Il Consiglio di Amministrazione, il Consiglio Accademico, tutto il personale docente e non docente dell’Isia e in particolare il Direttore Roberto Pieracini, ringraziano Londei per il suo sostegno alla didattica e il contatto assiduo con il Ministero che ha garantito una costante attenzione nei confronti della istituzione, che ha reso possibile, tra le altre cose, l’attivazione di due nuovi indirizzi Specialistici, che hanno arricchito l’offerta formativa della scuola: uno in Fotografia dei Beni Culturali e l’altro in Illustrazione e la realizzazione di grandi interventi nel territorio come l’edizione del Premio delle Arti 2012 per il Design della Comunicazione, coordinato dall’Isia.

Buon lavoro al nuovo presidente

Nando Dalla Chiesa

Nando Dalla Chiesa

Al nuovo Presidente va l’augurio di tutto l’Istituto per l’incarico che è stato chiamato a ricoprire. Tutto il personale gli attesta la sua stima e gli garantisce piena collaborazione per gli impegnia venire, nella speranza che i problemi strutturali dell’Istituto possano essere quanto prima presi in  considerazione da parte delle Istituzioni.

Ferdinando Dalla Chiesa è professore associato di Sociologia della Criminalità Organizzata pressol’Università degli Studi di Milano, è presidente onorario di Libera, l’associazione contro le mafie fondata da don Luigi Ciotti.
Il 2 dicembre 1985 ha fondato a Milano Società civile, movimento di opinione di cento persone tra giudici,intellettuali e altri professionisti impegnati nelle battaglie sociali.
Ha ricoperto diversi incarichi istituzionali tra cui nel settore della Istruzione e della Ricerca quelli di Vicepresidente della Commissione Cultura della Camera, come deputato dal ‘92 al ‘94, Capogruppo della Commissione Cultura, dal ‘96 al 2001, Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Università e dellaRicerca dal 2006 al 2008 con delega alla condizione studentesca e al diritto allo studio, all’Alta Formazione Artistica e Musicale e alla semplificazione amministrativa.
Tra i suoi libri di successo ricordiamo: il libro di denuncia Delitto imperfetto (1984), il saggio La politica
della doppiezza (1996); Storie di boss, ministri, tribunali, giornali, intellettuali, cittadini (1990), Il giudice
ragazzino (1992), Biografia di Rosario Livatino, e Storie eretiche di cittadini perbene (1999).

Lascia un commento