//Le Brevi della settimana – 10 – 20 luglio 2017

Le Brevi della settimana – 10 – 20 luglio 2017

Queste le principali notizie tecniche di mercato e culturali dal mondo della stampa e del packaging dal 10 al 20 luglio.

MERCATI&AZIENDE

Osservatorio IPACK-IMA – Rilevazione I Semestre 2017. Prosegue l’Osservatorio IPACK-IMA che monitora, a cadenza semestrale, l’andamento delle industrie di riferimento del comparto packaging.  L’Osservatorio fornisce indicazioni sull’andamento delle filiere delle business community di IPACK-IMA (Food, Fresh & Convenience; Meat & Fish, Pasta, Bakery and Milling; Confectionary; Beverage; Health and Personal Care; Chemicals, Industrial & Home) nel semestre appena concluso e le previsioni per quello successivo. Sono pertanto utili indicazioni sulla salute delle nostre industrie di riferimento. IPACK-IMA sollecita la collaborazione di tutte le aziende per una più approfondita e precisa conoscenza del settore per un vantaggio reciproco essendo i report maggiormente affidabili e per le aziende uno strumento di analisi del settore preciso e dettagliato.

Per contribuire alla realizzazione dello Studio, relativo al I Semestre 2017, è sufficiente compilare il questionario (entro il giorno 31 Luglio 2017), raggiungibile cliccando qui. Gli operatori che compileranno i 4 questionari (scaricare qui), che saranno proposti prima dello svolgimento della fiera, riceveranno in anteprima i risultati con l’andamento delle filiere nelle quali operano, e dei biglietti di ingresso gratuiti alla manifestazione in programma dal 29 maggio al 1 giugno 2018.

INSTALLAZIONI

Durst annuncia la prima installazione italiana di Rhotex 500, stampante industriale a sublimazione da 5 metri per il soft signage. Ad aggiudicarsi questo primato ABS Group di Vittorio Veneto, che da oltre 25 anni ha fatto del tessuto e dell’innovazione il filo conduttore della propria attività. Tra i primi in Italia a credere nelle potenzialità della stampa digitale sublimatica per il soft signage, ABS Group ha reinventato in questi anni l’uso del tessuto in ambito allestitivo, combinando questo supporto, versatile e flessibile, con profili in allumino per la realizzazione di strutture portanti retroilluminate e decorative. Oggi ABS Group realizza progetti di architettura tessile in tutto il mondo e in numerosi ambiti, dal fashion al retail, dagli eventi ai musei, dando vita a prodotti inediti a marchio proprio. Una crescita accompagnata di pari passo dall’implementazione delle migliori tecnologie di stampa e da un’intensa attività di R&D che recentemente ha portato alla scelta di ampliare il parco macchine con Durst Rhotex 500. L’installazione presso lo stabilimento produttivo è prevista entro fine estate.

PRODOTTI

Accurio di Konica Minolta

Konica Minolta e SCREEN Graphic Solutions rafforzano la collaborazione nell’area della stampa digitale commerciale promuovendo i workflow ibridi per lo scambio dati tra EQUIOS e il portfolio Accurio. L’importanza dell’accordo consiste nel fatto che il workflow ibrido viene utilizzato sia per la stampa digitale, sia per la offset nella preparazione delle forme su CtP. Pertanto le due società giapponesi hanno imnplementato il JDF in maniera da scambiare i dati tra il workflow universale EQUIOS ai sistemi Screen e le stampanti inkjet Accurio di Konica Minolta.

La Realtà Aumentata di Pikkart

Pikkart entra nel report di VDC Research, delle imprese di riferimento per lo sviluppo di soluzioni per la A.R. Pikkart, la startup modenese, è la prima in Italia – e tra le dodici al mondo – ad aver sviluppato un SDK, Software Development Kit, proprietario per lo sviluppo di soluzioni software in Realtà Aumentata (A.R.). L’ambita segnalazione arriva da VDC Research, società internazionale con sede negli USA, che si occupa di ricerca e analisi delle tendenze di sviluppo dell’economia con un’attenzione particolare per le nuove tecnologie. Di recente VDC Research ha pubblicato un report che indica le 21 realtà che occupano una posizione di riferimento a livello mondiale nello sviluppo di soluzioni per la A.R., un segmento che per gli esperti di nuove tecnologie è destinato a esplodere in tempi brevi grazie alla trasversalità delle applicazioni – dall’editoria, alla grande distribuzione, dall’industria manifatturiera, al mondo della cultura per fare solo alcuni esempi – e alla loro flessibilità e spettacolarità. Nel report dal titolo “The Global Market for Augmented Reality Development Solutions” Pikkart è citata accanto alla maggior parte dei colossi mondiali dell’innovazione digitale: tra loro Apple, Asus, Epson, Facebook, Google, Lenovo, General Electric, Microsoft, Siemens, Snap.

AMBIENTE

Sostenibilità e mobilità nel packaging di lusso. In uno studio che pubblichiamo per intero nelle sezioni packaging e ambiente e a cui rimandiamo, l’esperta Laura Barreiro analizza le tendenze nel packaging di lusso per la cosmetica. Anche se può sembrare che il packaging non sia al primo posto tra i fattori maggiormente discussi in relazione al valore della marca, è dimostrato che cambiamenti anche minimi possono fare davvero la differenza quando si tratta di esperienza di utilizzo. Un assunto particolarmente vero quando si parla di imballaggi per il segmento del lusso. Quali sono le tendenze in atto nel settore? Ce lo possono dire solo i gusti dei consumatori, naturalmente, vera bussola per tutti gli operatori della filiera.

EVENTI

Print4All Conference. Oliviero Toscani come guest star e collaborazione di SDA Bocconi per l’incontro di filiera del 12 e 13 settembre in preparazione della Print4All, la fiera di settore del 2018.    La Print4All Conference,avrà luogo il 12 e 13 settembre in Fiera Milano e vedrà a confronto le eccellenze della filiera allargata ai brand owner, alle agenzie di comunicazione, alla grande distribuzione organizzata, fino agli influencer. La stampa, in tutte le sue declinazioni, sarà denominatore comune e, al tempo stesso, propellente dell’iniziativa, lungo la road map iniziata a Palermo, dedicato al packaging. In prospettiva c’è la manifestazione del prossimo anno, Print4All, che in Fiera Milano unirà Grafitalia, Converflex e Inprinting. La due-giorni di settembre approfondisce il “customer journey”, viaggio fra pre e post vendita, che attraversa il momento centrale del consumo e fissa le caratteristiche di un modello nuovo di relazione e promozione di filiera: una piattaforma che analizza ed evidenzia i processi di interazione che esaltano le caratteristiche delle PMI italiane e le rendono sistema capace di competere da protagonista a livello internazionale. I promotori sono ACIMGA, ARGI, Assocarta, Assografici e Istituto Italiano Imballaggio, in partnership con Fiera Milano. Oltre all’’intervento di Oliviero Toscani, il prof. Enzo Baglieri di SDA Bocconi declinerà gli input del consumatore finale in case-history ed elementi di innovazione di processo utili alle aziende di tutta la filiera produttiva, in special modo ai produttori di tecnologia. Fra i protagonisti delle tavole rotonde e delle case history finora coinvolti, Peter Buttiens, ESMA, COOP, FutureBrand, Brand Revolution, Leaderform, Packly, F.lli Carli, Euronics, Barilla, San Pellegrino, FCA, Gruppo Nuceria, Ogilvy, Artefice, Robilant Associati, Sacchital, Rotolito Lombarda.
La registrazione all’evento è gratuita per gli operatori del settore al sito conference.print4all.it.

CULTURA

Palazzo Te di Mantova dedica una mostra ai disegni e tessuti di Antonio Ratti, imprenditore comasco e mecenate, che ha realizzato un’impresa tessile e una Fondazione culturale di prestigio. Internazionale. Il 1° ottobre 2017 apre al pubblico la mostra “Il tessuto come arte: Antonio Ratti, imprenditore e mecenate”, una mostra che racconta il tessuto nelle sue varie forme. Dalla collezione di reperti antichi dell’archivio della Fondazione Ratti di Cernobbio, ai disegni e alle ricerche di Antonio Ratti. La mostra racconterà la qualità, la sperimentazione e l’innovazione dell’opera di Antonio Ratti e lo farà in un percorso che prevede una interazione con le sale monumentali del Palazzo Te per svilupparsi negli spazi espositivi delle Fruttiere. Tutte le informazioni in questo articolo.

Dove sei stupido sole? SBLU_spazioalbello riapre a settembre con le opere di Monika Wolf. Inaugura il 12 settembre alle 18.00 e prosegue dal 13 al 30 settembre l’attività espositiva di SBLU_spazioalbello con la mostra dedicata al lavoro di Monika Wolf, l’artista tedesca affermatasi negli anni settanta quale giovane graphic designer, che matura a contatto con la storia e l’arte rituale dei nativi americani di Stati Uniti e Messico. Abbandona il lavoro in pubblicità e si dedica allo studio dell’arte, restando contaminata dal lavoro e dalla personalità di Joseph Beuys. Influenza che possiamo riconoscere in alcuni lavori della Wolf, soprattutto nel tema delle camicie che rimandano esplicitamente all’abito di feltro di Beuys e che negli intenti della artista tedesca richiamano le ghost shirt, gli abiti rituali dei nativi americani. Il contenuto simbolico delle opere, tele come paramenti sacri, si rivela attraverso segni, decori, figurazioni mutuate dallo studio degli originali.   Una ricerca che verte su una simbologia dedita al connubio tra spirito e materia, tra natura terrena e soprannaturale e che rilancia il concetto di Natura Madre, nutrice di tutte le cose. Motivo per il quale alcuni temi esplicitati dalla Wolf parlano di cibo e dell’atto d’amore legato al nutrimento, di famiglia e di memoria. La memoria si esplicita anche nella scelta dei materiali, cartoni e carte che recupera da una loro storia d’uso ormai esaurita e che nobilita con il tocco dell’arte conferendo loro la dignità di medium che conduce alla vera essenza delle cose.  Infine tutto il suo lavoro porta le tracce del suo lavoro di graphic designer che include una vera passione per la forma grafica del testo, elemento essenziale per le sue opere informali, cariche di stati d’animo e poesia. Lei stessa dichiara di voler “scrivere un quadro”, un quadro che sia come una scrittura non controllata dalla ragione, una scrittura indecifrabile o resa al contrario, specchiata, che impedisce la lettura immediata. Una teoria di segni che sostituiscono il disegno, ma non la comunicazione.

2018-09-13T16:49:03+00:00luglio 21st, 2017|Varie|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment