L’avventura di Photoknowhow nel mondo della fotografia professionale, iniziata nel giugno del 1966, festeggia i 50 anni di attività.

Pietro Del Maschio fondatore di Photoknowhow riassume 50 anni di evoluzioni tecnologiche ed economiche nelle quali si sono ideate e realizzate soluzioni originali e l’applicazione di tecniche consolidate.
In questi 50 anni Photoknowhow ha contribuito a informare e preparare una grande quantità di professionisti legati in qualche modo all’immagine. Ha messo insieme artigiani creativi, che mai si sarebbero sognati di condividere il loro tempo libero con acerrimi concorrenti, nelle diversde occasioni che si sono presentate nelle “Festa del Redentore”, in “regate veliche”, e soltanto in allegre “cene comuni”.
Ma anche con incontri organizzati presso la sede di Mogliano Veneto, sempre in forma gratuita, con la presenza di personaggi quali Rebuzzini, Luca Pianigiani, Pietro Chasseur, Nino Mascardi, Zaugg, Daniele Broia, Wolfgang Hoffer di XY Imager, Video Pesaro, Marco di Big Rock, Edoardo Mari, Riccardo Marcialis e altri.
Qui è stato possibile conoscere spacconi e folletti, densi di umanità, spesso sconcertante se riferita ai fattori economici. Si sono formate professionalità al di fuori del tornaconto economico, con risultati non sempre corrispondenti alle aspettative, senza mai cambiare stile né fare delle deviazioni, ma sempre con la perseveranza. Così è stato possibile costruire “innovazione”, perché solo attraverso il sapere si possono ideare soluzioni coinvolgenti ed economicamente vantaggiose.

Ne è valsa la pena? «Attraverso la nostra attività – ci dice Pietro Del Maschio – costellata di invenzioni grandi o piccole, abbiamo conosciuto una quantità di personaggi che hanno segnato un’epoca; ricordo Aldo Ballo, Gabriele Basilico, Daniele Broia, Padre Giuseppe, Sergio Del Pero, Renato Barasciutti, Goliardo Aguiari, Bruno Flaim e da tutti questi personaggi ho ricavato insegnamento e stima. E allora, sì, posso dire che ne è valsa la pena