Per Re S.p.A., focus principale a CCE e ICE International 2019 (Monaco di Baviera , 12-14 marzo 2019), sarà il lancio della nuova testata meccanica RotoSpring per risolvere i problemi di espulsione delle anime delle bobine e soluzioni per il converting.

La parte centrale di RotoSpring è composta da una testata standard a rotazione Rotogrip in grado di bloccare in sicurezza le anime di cartone senza danneggiarle in modo da garantire una perfetta trasmissione della coppia frenante alla bobina di carta.
L’innovazione sta nel sistema di espulsione a molle, che permette di sganciare in automatico e con semplicità il 100% delle bobine, anche quelle con anime danneggiate, senza rischio di infortunio per l’operatore, che, in alcune situazioni con testate standard, deve operare utilizzando leve o altri attrezzi.

 Re SpA - CCE International RotoSpring

RotoSpring di Re SpA esposto al CCE International

Rispetto ai sistemi presenti sul mercato, RotoSpring si installa su qualsiasi svolgitore in meno di dieci minuti. L’installazione non richiede alcuna modifica meccanica o pneumatica al braccio dell’ondulatore garantendo, dunque, enormi vantaggi in termini di tempo e costi.

Altre novità presentate sono una macchina demo su cui verranno installati due sistemi ReCorr e un sistema ReTens.

Infine, la nuova cover HP3 per freni pneumatici Combiflex che, grazie a un sensore di temperatura interno garantirà sempre il funzionamento del ventilatore ottimale e proporzionato in modo da dissipare la corretta quantità di calore e avere un freno sempre ventilato in modo adeguato.

Tensione bobine

I freni pneumatici Combiflex ed Extreme per il controllo della tensione delle bobine di carta, sono utilizzati dai maggiori produttori di impianti di produzione di cartone ondulato. Rappresentano un must nel settore in quanto garantiscono affidabilità, performance senza eguali e durata, permettendo un elevato aumento della produttività e grossi vantaggi.
La nuova cover HP3 permette al ventilatore di girare in base al calore rilevato in modo da ottenere sempre ed in qualsiasi circostanza lavorativa il corretto raffreddamento del freno garantendo un incremento delle performance e, soprattutto, del ciclo di vita del freno. Tre led sulla cover mostrano la velocità di rotazione del ventilatore in modo da visualizzare con facilità ed immediatezza come sta operando il freno.
Per un non corretto allineamento delle copertine con le onde prima del loro accoppiamento nel rifilo finale , Re S.p.A. propone al CCE International una soluzione in anteprima : il sistema di allineamento ReCorr e il sistema per il controllo della tensione ReTens.

Converting

In contemporanea sempre a Monaco, al ICE nternational, Re SpA espone equipaggiamenti e soluzioni per il settore del converting.
Alberi frizionati con rullini di bloccaggio per assicurare un corretto allineamento del materiale durante tutto il suo processo.
In particolare il recente WG.705 un sistema guidanastro compatto che permette di ottenere un guidanastro tailor-made. Il sistema garantisce un’estrema semplicità di utilizzo e di gestione di tutti i parametri grazie a un controller dotato di grafica user-friendly che può essere installato sia sul frame del sistema o in remoto sul pannello di controllo della macchina.

Novità per quanto riguarda la famiglia dei sistemi guidanastro, sarà il sensore a ultrasuoni SU.11. Oltre a un nuovo design, il nuovo sensore garantisce un campo di lettura di 6mm con una risoluzione di 0,02 mm. È dotato di una tastiera integrata con due tasti per la calibrazione e un barraled a 5 digit per un semplice controllo del materiale all’interno della forcella. Il sensore, nella versione standard può essere utilizzato con i sistemi guidnastro Re.
Nella versione SU.11 MLO può essere utilizzato anche in abbinato ad un comune PLC grazie alle numerose uscite in tensione e corrente.