Etichette: il verde si accorda alla qualità

Scritto da il 19 novembre 2013 in AMBIENTE, Label&Pack, Pre&Stampa, TECNICHE - Nessun commento

Kodak fornisce a Ellegi Trento e Italgrafica Sistemi le tecnologie per ottenere qualità riducendo l’impatto ambientale: un Kodak Flexcel NX e un CtP Kodak Trendsetter 400 Quantum, per lastre Kodak Sonora XP no process e il film DITR.

Visitiamo Ellegi Trento accompagnati da Alfredo Lorenzini, marketing manager di Kodak Italia e Michele Pioli, che con la sua esperienza nel settore flexo ci illustra le tecnologie che l’azienda ha adottato in prestampa. A Lavis, appena fuori Trento, ci accoglie Francesco Niorettini, direttore generale del gruppo Konig Print, mentre è in corso una giornata di porte aperte per i clienti, in pratica tutte case vinicole.

ElleGi Trento è specializzata in etichette per vino anche con sistemi di sicurezza

ElleGi Trento è specializzata in etichette per vino anche con sistemi di sicurezza

Ellegi Trento, è la consorella di Italgrafica Sistemi di Castelgomberto (VI), entrambe parte del gruppo Konig (v. in fondo all’articolo), sono infatti produttori di etichette autoadesive per il settore delle bevande (alimentare e industriale), e la prima è specializzata nel settore vinicolo. Per questo motivo con l’esigenza di raggiungere l’eccellenza qualitativa e, come afferma Niorettini: «Abbiamo raggiunto un importante traguardo: grazie all’installato Kodak riusciamo a garantire una qualità superlativa di stampa su tutti i supporti autoadesivi su cui stampiamo: carte naturali, polipropilene, poliestere. Naturalmente siamo in grado di eseguire lavorazioni speciali, serigrafie, laminazioni, stampa a caldo, plastificazioni».

Attenti all’ambiente

Trendsetter 400

Il CtP Trendsetter 400 Quantum in azione

Inoltre, per soddisfare la nuova filosofia aziendale del gruppo legata al green printing, qui si utilizzano tecnologie con le carte in regola anche a livello ecologico. Per questa ragione le due aziende hanno scelto di installare due CtP Kodak in grado di utilizzare le lastre Kodak Sonora XP no process e la pellicola DITR (Direct Thermal Film Recording), entrambi i prodotti sono senza alcun tipo di sviluppo:le lastre si attivano in macchina durante il breve avviamento.
Un passo concreto verso una stampa verde era stato fatto in precedenza quando Italgrafica Sistemi installò un impianto fotovoltaico, con circa 3000 metri quadri di pannelli solari, in grado di garantire la totale autonomia sotto il profilo dell’approvvigionamento energetico e una riduzione delle emissioni di CO2 nell’ambiente pari ad oltre 45 tonnellate l’anno.

Obiettivo raggiunto

Qualità, tecnologie all’avanguardia e rispetto dell’ambiente sono dunque parole d’ordine: da tre anni è operativo presso Italgrafica Sistemi il sistema Kodak Flexcel NX, soluzione scelta perché qui si utilizzano sistemi di stampa flexo; Ellegi Trento ha invece installato a fine estate 2013 un CtP Kodak Trendsetter 400 Quantum, riponendo ancora una volta la fiducia in Kodak, come ci conferma Francesco Niorettini: «Con il sistema Kodak Flexcel NX abbiamo raggiunto un notevole livello qualitativo con grande soddisfazione da parte dei nostri clienti. L’avevamo scelto perché a nostro parere e dopo accurate valutazioni ci siamo resi conto che a livello di qualità era la soluzione di cui avevamo bisogno

Reparto produzione con le semirotative offset Gallus

Reparto produzione con le semirotative offset Gallus

Di conseguenza anche a Trento, dove la stampa è prevalentemente offset con semirotative Gallus TCS 250, la scelta del CtP è caduta su Kodak, anche se inizialmente si era pensato alla qualità piuttosto che all’ambiente.
Si sceglie quindi un CtP Kodak Trendsetter 400 Quantum, equipaggiato con tecnologia laser SquareSpot e completo di Autoloader per il carico/scarico automatico delle lastre, in modo da garantire anche l’intercambiabilità dei lavori con Vicenza, affinché le due realtà produttive potessero comunicare in modo corretto.

La lastra Kodak Sonora XP esce dal CtP già sviluppata pronta per la stampa

La lastra Kodak Sonora XP esce dal CtP già sviluppata pronta per la stampa

Inizialmente infatti non si era presa in considerazione la lastra Sonora XP no process «perché – dice Niorettini – si pensava non fosse idonea alla stampa offset UV che noi utilizziamo. Invece dopo aver fatto delle prove abbiamo constatato che i risultati sono ottimali anche con gli inchiostri UV. »
L’impiego delle lastre Kodak Sonora XP no process ha permesso a Ellegi Trento di eliminare la parte più nociva del processo, cioè sviluppatrice e chimici. «Siamo davvero felici di aver fatto questa scelta, perfettamente in linea con la nostra filosofia aziendale, sempre più attenta a rispettare l’ambiente utilizzando processi il più possibile ecologici».
Il film DITR (Direct Thermal Film Recording) è una pellicola processless micro-mattata ad alta risoluzione e sensibilità, che viene esposta direttamente dal laser e non richiede chimici di sviluppo. «Con questa pellicola – ci spiega Michele Pioli – si possono produrre lastre flexo/tipografiche di alta qualità e anche telai serigrafici, eliminando la chimica dei film tradizionali ad alogenuri d’argento, non solo ma aumentando la qualità e ripetibilità densitometrica degli impianti di stampa.»
Sul CtP Kodak Trendsetter 400 Quantum è possibile esporre sia le lastre Sonora XP con carico e scarico automatico, sia film DITR grazie al carico/scarico in by-pass vale a dire in semiautomatico.

Gruppo in crescita

Konig Print Solutions società del gruppo distribuisce tra l'altro termostampanti e sistemi RFID

Konig Print Solutions società del gruppo distribuisce tra l’altro termostampanti e sistemi RFID

Il Gruppo Konig sta crescendo e continua a investire per aumentare le sue prestazioni, dotandosi di tecnologie che hanno fatto fare alle aziende che lo costituiscono un vero e proprio salto di qualità, facendole emergere al di sopra della media.
«L’open house che abbiamo organizzato il 24 e 25 ottobre nella sede di Ellegi Trento qui a Lavis, ha voluto comunicare proprio le nostre peculiarità: la qualità che siamo in grado di offrire, la nostra flessibilità, il servizio, il controllo qualità preciso e adeguato a ogni tipo di prodotto e il nostro impegno verso l’ambiente, strada che abbiamo intrapreso convinti di fare la scelta giusta» conclude Niorettini.
Ellegi Trento, che ha sede a Lavis (TN) e Italgrafica Sistemi, sita a Castelgomberto (VI), fanno parte del Gruppo Konig Print, che ha rilevato e rilanciato tre anni fa Ellegi Trento, comprende: Konig Print Solutions, azienda commerciale che importa e distribuisce sistemi di sovrastampa e applicazioni per etichette; NPS che opera sul territorio svizzero ed è l’agenzia commerciale del Gruppo; lo Studio Grafico Canteri, che lavora a stretto contatto con il Gruppo collaborando alla realizzazione di etichette di ogni tipo.

 

 

Lascia un commento