Specialisti nel non adesivo

Scritto da il 2 novembre 2017 in Label&Pack, TECNICHE - Nessun commento

La stampa e il converting di etichette richiede anche supporti specialistici adesivi e non, spesso preparati su misura per esigenze specifiche.

Il reparto produzione di Innovative Substrates

Incontriamo nello stabilimento Innovative Substrates di Gorgonzola due esperti di lungo corso della carta e del converting, che da un paio d’anni hanno avviato un’attività – la divisione Label Specialist con il proprio blog informativo – che sta affermandosi sul mercato proprio per quelle innovazioni che producono, per convertitori esigenti e alla ricerca di prodotti non di serie, supporti che come dice il nome, sono innovativi. Ne parliamo con Giovanni Sessa e Marco Verderio.

Innovative Substrates è una azienda di recente costituzione. Possiamo parlare di start-up ?
«Non direi che possiamo considerarci una start-up con l’esperienza di 35 anni alle spalle – ci dice Giovanni Sessa. – Anche se dal punto di vista del tipo di produzione, questo termine non sarebbe del tutto da scartare.»   In fondo il nome, forse un po’ complicato come ammette Sessa, lascia intendere che qui si producono soluzioni innovative.

Le operazioni di taglio offrono la possibilità di produrre bobine di qualsiasi spessore

Marco Verderio è esplicito: «Con la divisione Label Specialist – gli specialisti del non adesivo – stiamo diventando un punto di riferimento per tutti gli etichettifici e produttori di etichette e di dispositivi per l’identificazione che abbiano necessità di produrre etichette non autoadesive per i vari campi di applicazione, con una varietà di tag, cartellini speciali, packaging particolari, e anche tante altre soluzioni

Rapidità e ricerca

Taglio carta in piccoli rotoli

Quindi, come vediamo nel magazzino delle materie prime, qui si utilizza una vasta gamma dei normali supporti per la stampa tradizionale e digitale provenienti dalle migliori cartiere europee. Vediamo carte patinate, sintetiche, termiche, gommate, uso mano, e anche accoppiati duplex e triplex di diversa composizione, film plastici bianchi e trasparenti coatizzati o non. Ci sembra che questo significhi una grande disponibilità per un servizio veloce.
«Per la maggior parte i materiali sono sempre disponibili a magazzino in jumbo rolls; noi li lavoriamo e consegniamo in rotoli tagliati su misura in tempi rapidissimi
«Ma non solo – interviene Giovanni Sessa – quando i nostri clienti vogliono inserirsi in nuovi mercati, noi offriamo loro anche alcuni supporti difficilmente reperibili altrove
In pratica fate anche un servizio di consulenza, ci sembra di capire.
«Certo, è un vero e proprio servizio di consulenza, di ricerca e spesso anche di progettazione, sempre insieme al cliente con cui sviluppiamo supporti speciali creati ad hoc per soddisfare esigenze ben precise

Una nicchia hi-level

Avete delle quantità limite?
«Non necessariamente, soprattutto all’inizio non si deve far fronte a grandissime quantità, ma qui abbiamo la flessibilità adatta a partire dal piccolo
«Abbiamo la massima concentrazione dunque – spiega Verderio – con una varietà di gamma e disponibilità di ricerca per tutto ciò che è non autoadesivo, unite a massima velocità di fornitura dei materiali più standard: in questa combinazione risiede il nostro principale punto di forza rispetto ai competitor.»

Un esempio di taglio film in fasce strette

E Giovanni Sessa ribadisce il concetto con esempi pratici, come i cartellini anticontraffazione per la moda, realizzati in cartoncino con uno speciale trattamento termico sul retro attivabile col calore delle dita. Oppure gli speciali cartellini antiacqua per la raccolta dell’uva, coatizzati su un lato e sui bordi con una speciale resina idrorepellente stampabile a trasferimento termico, che permettono di ottenere una protezione totale dall’acqua, come anche di ridurre i costi rispetto alle soluzioni alternative.

A dimostrazione che si tratta proprio di un mercato di nicchia, ci descrivono alcune soluzioni che difficilmente potevamo immaginare: cartellini, braccialetti con funzione di etichetta, o anche il taglio, che possono preparare in ogni dimensione e su ogni tipo di bobina.

«In questo modo ‘Label Specialist’ è in grado di offrire una vasta gamma di prodotti speciali, che se non si trovano, si fanno» ci dice.
«In pratica non vendiamo commodities, perché da qui non esce nulla di normale» ci dice Sessa con il tipico sorriso di chi la sa lunga sulla propria professione.

Ma quali mercati fornite? Chiediamo.

Il magazzino di Innovative Substrates

«I settori più serviti sono l’alimentare, il tessile, l’ortofrutticolo, e anche quello molto variegato della produzione industriale. I nostri clienti comprendono sia gli etichettifici del settore grafico, sia i fornitori delle case di moda, del tessile, o anche chi stampa su plotter inkjet su supporti speciali.»

Anche visitando il magazzino prodotti, possiamo notare come non ci siano limiti, tanto che con la loro esperienza Sessa e Verderio possono soddisfare un ampio specchio di richieste innovative. In pratica, un contenitore nuovo, per una professionalità di lunga data.

Lascia un commento