Viscom: alcune opinioni prese a caldo

Scritto da il 1 novembre 2012 in Comunicazione Visiva - Nessun commento

Riportiamo alcune delle dichiarazioni che sono state fatte da responsabili di alcune aziende fornitrici di plotter da stampa e taglio al termine delle giornate di esposizione.

Dopo un rapido scambio di idee con Mario Picchio, amministratore delegato di Roland DG Mid Europe con il suo ottimismo aggregante nei confronti del mercato e di una folta schiera di operatori del settore, abbiamo sentito Vittorio Neri, responsabile comunicazione di Roland DG il quale  ha sottolineato che «Il periodo economico particolare ci impegna a una vicinanza con gli utenti, clienti e non, a cui come marchio non ci sottraiamo assolutamente. Non solo nuovi prodotti ma anche un modo di fare business che vada oltre lo schema classico, messo oggi in discussione dal cambiamento repentino a cui stiamo assistendo».

Lo stand di Roland DG al Viscom

Lo abbiamo incontrato allo spazio Campus dove si svolgevano corsi di introduzione e di aggiornamento su stampa e taglio con plotter.
«Lo slogan 50/50 e lo spazio Campus − ha aggiunto Neri − sono azioni concrete che abbiamo voluto fortemente per il Viscom, il cui riscontro positivo ci ha chiaramente indicato che la strada intrapresa è quella giusta. In più, prodotti calibrati e presenza attenta della rete vendita e di assistenza ci permettono di stare vicini alla clientela in maniera diretta e puntuale, massimizzando il ritorno d’investimento di chi decide di affidarsi a un marchio leader qual è Roland.»

Rachele .Bompan marketing manager di Bompan srl

Rachele Bompan, Marketing Manager di Bompan, che rappresenta Mimaki, fa notare come il mercato oggi richieda massima personalizzazione, customizzazione, maggiore attenzione ai costi di gestione, rapidità di risposta, riduzione dello stock di magazzino, dato variabile, effetti speciali, nuovi materiali stampabili direttamente. «Ed è partendo da queste necessità − ha detto − che Mimaki ha messo a punto l’offerta con cui oggi ci proponiamo al mercato. Soluzioni contraddistinte da microprecisione, alta qualità di immagine, versatilità, prestazioni eccezionali degli inchiostri anche in termini di resistenza, bassi costi di gestione, maggior efficienza produttiva, responsabilità nei confronti dell’ambiente, possibilità di stampa su materiali con spessore fino a 15 cm

«Nonostante il calo generale del numero di espositori e di visitatori, anche quest’anno la tre giorni milanese è stata per noi fonte di grandi soddisfazioni  – ha commentato Alberto Bassanello, direttore vendite Italia di Durst -. I visitatori del nostro stand hanno avuto l’opportunità di vedere in azione le nostre macchine di ultima generazione e di constatarne la qualità offset unita alla produttività più elevata del settore. Molto apprezzata anche la stabilità e l’affidabilità dei sistemi Durst che si traduce in una vera e propria garanzia anche per l’usato. Su questo fronte, abbiamo notato come l’iniziativa ‘Usato, ma Durst‘abbia raccolto numerosi consensi.

Alberto Bassanello responsabile commerciale di Durst

«Una grande opportunità − ha confermato Bassanello − per acquistare la qualità Durst assicurata da macchine sì usate, ma completamente rigenerate e sottoposte a severi controlli, tutte garantite al 100% dall’affidabilità che da sempre contraddistingue il nostro marchio. Nonostante il nostro personale successo, non possiamo non sottolineare i grandi spazi vuoti nei due padiglioni che rendono ovviamente il tutto meno interessante per i visitatori, ma anche per noi espositori. Penso che il format di questa manifestazione necessiti di un rinnovamento strutturale. E siamo naturalmente disponibili a collaborare con l’ente organizzatore per dare nuova linfa a Viscom.»

Matteo Redaelli AD di Logics, cghe rappresenta Zund in Italia

Positive anche le reazioni dei responsabili di Zund in Italia: «I risultati hanno superato le nostre aspettative − ha commentato Matteo Redaelli, amministratore delegato di Logics, che rappresenta l’azienda svizzzera. A dispetto di quanto sta accadendo nell’attuale contesto economico, l’affluenza presso il nostro stand è stata addirittura superiore a quella della scorsa edizione di Viscom.
«Questo perché gli operatori sono alla ricerca di soluzioni reali per affrontare il particolare momento – ha aggiunto Gianluca Bondioli, responsabile commerciale di ZundLab, E siamo orgogliosi che riconoscano in Zund l’alleato per vincere le nuove sfide del mercato. Se la domanda è di versatilità per poter personalizzare l’offerta e di massima qualità per specializzarsi in nuovi ambiti, Zund è la risposta.
E chi vorrà scoprire come sfruttare al meglio le potenzialità dei nostri sistemi multifunzione, potrà farlo prendendo parte ai Production Days. Una fiera per condividere i trucchi del mestiere, apprendendo i metodi per gestire al meglio i flussi di lavoro, risparmiare risorse e, quindi, guadagnare di più
».

 

A cinque anni dalla sua fondazione, Guandong presente in fiera presso lo stand Cielle dove sono state effettuate demo con AluComposit,

Lo staff Guandong al Viscom 2012 con il cliente rivenditore FAMA. Al centro, con l’inseparabile paglietta, Edoardo Elmi fondatore di Guandong

è sempre più apprezzata nel suo ruolo di intermediario altamente specializzato, come ci conferma Fabio Elmi, Sales & Marketing Director: «Stiamo operando concentrandoci su un credo ben radicato nel nostro team: rispondere velocemente al mondo che cambia innovando. C’è in atto un processo di selezione della specie, dove è possibile distinguersi solo puntando all’eccellenza qualitativa, e il rafforzamento del nostro network è la dimostrazione che la strategia è vincente: la distribuzione organizzata la comprende e apprezza, riconoscendoci la capacità di selezionare supporti innovativi e conformi agli standard qualitativi degli utilizzatori europei».

Infine, Elio Ramponi, Graphic Systems Business Domain Manager di Fujifilm Italia, riferendosi alla Acuity LED 1600, la stampante ink-jet UV LED per l’essiccazione degli inchiostri che garantisce lunga durata e ridotti consumi energetici, commenta: «La tecnologia resta il cuore pulsante dell’industria del printing ed è protagonista a Viscom con Acuity LED 1600 e XMF Print Centre V3, ma è sempre più subordinata alle applicazioni che i fornitori di servizi stampati desiderano realizzare
«Dispositivi hardware e software di qualità – aggiunge Ramponi – devono oggi supportare la creatività in modo trasversale. Con l’iniziativa ‘Cafe Impresso’, ci auguriamo di aver trasmesso efficacemente questo messaggio attraverso una location insolita e piacevole


Lascia un commento