In Tecnoprint al tradizionale settore rotocalco si sono aggiunti un reparto per cilindri goffratori e, più recentemente, un reparto specialistico per la stampa flexo, e per applicazioni industriali.

Proseguendo la nostra ricerca nel campo dell’incisione cilindri rotocalco, andiamo a trovare Tecnoprint, azienda familiare che giunge quest’anno al suo 40° di attività.

Tecnoprint S.r.l. nasce infatti a Paderno Dugnano nel 1978 a opera di Maurizio Valassina che mette a frutto la sua esperienza tecnica nel campo della realizzazione di cilindri incisi per la stampa rotocalco.
Negli anni cresce, sempre affidandosi alle tecnologie più aggiornate. In anni recenti, grazie anche all’ingresso dei figli Andrea e Davide, Tecnoprint prende un indirizzo specifico rispetto ai tradizionali cilindri per rotocalco. Si specializza infatti nei campi della carta da parati, della pelle e dei prodotti tessili per l’arredamento, senza trascurare il trattamento del legno e di superfici anche metalliche.

Cilindri goffratori su ferro

Rotocalco per edilizia

Ci sorprende ad esempio scoprire una innovativa soluzione di copertura per tetti che simula perfettamente i coppi, ma non è altro che l’effetto generato su una speciale lamiera, che può essere anche in materiale plastico, che viene stampato in rotocalco prima della formatura finale.

Tecnoprint si mantiene sempre all’avanguardia nel campo tecnologico, soprattutto da quando si trasferisce nel 1994 nella attuale sede di Nova Milanese dove installa il primo impianto galvanico automatizzato, e poi nel 2010 un impianto completo per l’incisione autotipica Exactus con esposizione laser in grado di raggiungere profondità molto più elevate della tradizionale incisione elettromeccanica, per una qualità di stampa più elevata.

Cilindro per glitter

Questa precisione si traduce in due specifici vantaggi per gli utilizzatori: primo per la stampa perché la qualità dei testi, risultano nitidi anche nei corpi più piccoli, caratteristica indispensabile, ad esempio, nel settore del packaging farmaceutico o alimentare. La seconda opportunità offerta da questo impianto laser, si ha nella produzione di cilindri goffratori per il settore dell’alluminio.

Laser diretto

Una particolare incisione laser

Nel 2016, Tecnoprint è il primo incisore italiano a installare un laser diretto per l’incisione dei metalli, a cui affiancherà l’anno successivo anche uno scanner 3D, tecnologia che verrà utilizzata per espandere il mercato dei goffratori nei più diversi settori.

Con il crescere qualitativo della stampa flexo, Valassina decide nel 2011 di aggiungere all’incisione di cilindri rotocalco, l’installazione di un impianto di incisione di polimeri con laser di esposizione HD in grado di raggiungere le 200 linee/pollice, con un impianto d’incisione rispettoso dell’ambiente, pulito e senza utilizzo di solventi.