Sun Chemical e BASF presentano il potenziale delle loro più recenti soluzioni nel campo degli inchiostri senza solvente per un packaging flessibile più sostenibile.

In un evento esclusivo a Düsseldorf sulle tendenze nel packaging flessibile intitolato ‘Packaging for a more sustainable world’, Sun Chemical e BASF hanno presentato i loro punti di vista e soluzioni per far fronte alla domanda crescente da parte dei consumatori per un imballaggio sostenibile, mettendo a fuoco le necessità dei brand e dei convertitori per reagire e anticipare i cambiamenti.
STB_0422_press_image_smallIl direttore di Mintel, Dr Benjamin Punchard, ha evidenziato la necessità di nuove soluzioni per un packaging più innovativo che soddisfi le richieste dei consumatori sempre più attenti alla riduzione dei rifiuti che oggi ammontano a 2 miliardi di tonnellate all’anno.
Ha anche fatto presente il cambiamento percettivo dei consumatori: oggi il 61% è attento allo spreco degli alimenti e anche nella raccolta differenziata un ruolo importante è giocato dai contenitori tipo ‘pouch’ che permettono una maggiore durata dei prodotti sugli scaffali e riducono i rifiuti alimentari. La stessa riduzione del peso è un altro fattore tenuto in considerazione nella riduzione dei costi in materia prima e degli spazi occupati anche per il trasporto.
Secondo l’altro relatore, Dr Monika Brandt, Category Procurement Director, Hair & Oral presso Unilever, i consumatori più attenti e istruiti sono oggi influenti nella scelta delle soluzioni di packaging dei brand e di conseguenza Unilever ha adottato il principio del ‘più per meno’ cercando di offrire maggiore funzionalità al proprio packaging. STB_0322_press_image_small
Mentre i consumatori sono più informati, ha sottolineato Sonia Whitely-Guest direttore commerciale di Sun Branding Solutions, ci sono ancora conflitti nell’industria. «I consumatori vogliono fare le cose giuste per l’ambiente, ma al tempo stesso non vogliono compromettere la qualità, il prezzo e la convenienza dei prodotti
Anche i dettaglianti vogliono sentirsi responsabili ma devono destreggiarsi sui costi e i profitti. In definitiva i consumatori vogliono che i produttori prendano le proprie responsabilità da cui segue che è necessario trovare una soluzione sostenibile che li premi.
Commentando le tendenze del mercato, Felipe Mellado, CMO di Sun Chemical, sostiene che il consumatori si aspetta sempre di più dai brand owners i quali loro volta si rivolgono ai convertitori perché dispongano di materiali e tecnologie che aiutino alla salvaguardia dell’ambiente. Dal loro punto di vista, come produttori di inchiostri, Sun Chemical è sempre alla ricerca di soluzioni che soddisfino le esigenze anche future. A questo proposito ha citato la collaborazione nelle ricerca con BASF e Ulf Neidlein, vice presidente Business Management, Resine e Additivi Europa di BASF Svezia, ha sottolineato l’importanza di questa partnership nel campo del packaging dove gli esperti del settore si confrontano con i ricercatori nel campo delle materie prime per sviluppare prodotti funzionali e sostenibili. Quali risultati cita lo sviluppo di resine a base acqua di BASF utilizzate nella fabbricazione degli inchiostri senza solvente di Sun Chemical specifici per il packaging flessibile.
Sono state elencate alcune delle più recenti soluzioni che comprendono inchiostri electron beam (EB) a base acqua sa base acqua ia flessografica sia offset.
Gli inchiostri a base acqua sono una opzione a basso costo per laminazione, adatti alla stampa flexo e rotocalco che si possono usare sulle macchine esistenti con risultati eccellenti.
Gli inchiostri a base acqua EB sono richiesti per una stampa in buona risoluzione e hanno eccellenti proprietà di resistenza e sono adatti per ora per il packaging non alimentare.
Gli inchiostri offset EB sono oggi la soluzioni migliore per tirature corte e un ampio gamut colori.
Maggiori informazioni sui siti Sun Chemical e BASF : www.sunchemical.com e www.basf.com.