Federazione Carta Grafica al IV Forum Nazionale sulla gestione forestale sostenibile di Legambiente: la riforestazione anche urbana è una forte leva di decarbonizzazione. Assocarta è intervenuta al IV forum Nazionale sulla Gestione Forestale Sostenibile – Conservare, Ricostruire, Rigenerare – organizzato a Roma da Legambiente, con il supporto di Federazione Carta Grafica.

«L’84% della cellulosa impiegata in Italia è dotata di certificazione forestale sostenibile (es. FSC o PEFC) – afferma Massimo Medugno, direttore di Federazione Carta Grafica intervenuto al forum – e proviene dalle foreste Europee che, proprio alla vigilia della Giornale Mondiale dell’Albero, ho il piacere di sottolineare non stanno diminuendo ma sono al contrario in crescita: tra il 2005 e il 2015 (dato FAO 2005-2015) le foreste europee sono cresciute di 44.000 kmq, un’area corrispondente a oltre 1.500 campi da calcio al giorno

Una filiera circolare, quella rappresentata dalla Federazione Carta e Grafica, fortemente impegnata sul fronte del riciclo della carta e del cartone e sulla sostenibilità delle foreste sia in termini di approvvigionamento che di riforestazione – anche urbana – per la riduzione di CO2 al 2030.

La riforestazione anche urbana è una importante leva di decarbonizzazione, che se fosse incentivata, renderebbe le imprese partecipi del vantaggio ambientale di fissazione della CO2 e potrebbe portate benefici al sistema manifatturiero italiano riducendo le emissioni di CO2 in atmosfera e contribuendo alla gestione del territorio.

«Riconoscendo l’urgenza di combattere il degrado del suolo e creare nuovi pozzi di assorbimento del carbonio, condividiamo l’obiettivo ambizioso di piantare collettivamente 1.000 miliardi di alberi, concentrandoci sugli ecosistemi più degradati del pianeta, e sollecitiamo gli altri paesi a unire le forze con il G20 per raggiungere questo obiettivo globale entro il 2030, anche attraverso progetti per il clima, con il coinvolgimento del settore privato e della società civile”. Questo è il punto 19 della “Dichiarazione del Leader G20 Roma”.  La prima volta che abbiamo sentito una dichiarazione analoga è stato in Europa, con l’iniziativa della Commissione europea di piantare altri tre miliardi di alberi nell’UE entro il 2030» sottolinea Medugno.

La filiera cartaria italiana ed europea, riunita in Cepi Confederazione Europea dell’industria cartaria, sostiene pienamente l’iniziativa della Commissione europea di piantare tre miliardi di alberi nella UE, entro il 2030, ed è pronta a contribuire alla crescita sostenibile delle foreste a lungo termine.