Stampata al Customer Experience Centre Durst di Bressanone la reinterpretazione del celebre dipinto Guernica di Picasso contro la violenza delle guerre, firmata dall’artista José Manuel Ballester. L’opera è in mostra al Museo Guggenheim di Bilbao fino al 21 febbraio 2021. Usata per la stampa su lino la tecnica digitale della Durst Rho 512 sei colori.

Guernica, il celebre dipinto olio su tela di Pablo Picasso, è stato reinterpretato dal noto fotografo e artista spagnolo José Manuel Ballester e stampato a grandezza naturale in una nuova inedita versione con tecnologia Durst. L’opera, intitolata “Around Guernica, 2009/2020“, è oggi l’attrazione principale della mostra “2020/03/15 José Manuel Ballester“, ospitata presso il Museo Guggenheim di Bilbao.

Guernica è una delle opere più note di Picasso, considerata da molti critici d’arte come uno dei più toccanti e potenti dipinti contro la guerra della storia.
Around Guernica, 2009/2020” è una versione svuotata del capolavoro di Picasso, che trasmette uno sguardo aggiornato sull’evento storico e sulla tragedia umana. Con “Around Guernica“, Ballester aggiunge una nuova opera d’arte al progetto iniziato più di 10 anni fa, quando decise di indagare gli spazi architettonici e naturali di alcune delle opere più importanti della storia come “The Meninas” o “Il giardino delle delizie“. Un lavoro artistico che gli è valso riconoscimenti internazionali per la sua capacità di interpretare dipinti famosi eliminando uomini e animali.

Contro la violenza umana

Durante il lockdown della scorsa primavera, l’artista ha ricevuto un permesso speciale per muoversi nella deserta Bilbao e catturare paesaggi e immagini incredibili mai visti prima. Queste immagini sono state il primo passo di un progetto realizzato in collaborazione con Estudios Durero e il Museo Guggenheim, che è culminato nella mostra fotografica, nella pubblicazione di un libro e nella prima presentazione ufficiale di “Around Guernica” al pubblico.

In questo modo Ballester aggiunge un’opera d’arte al progetto Hidden Spaces, che comprende alcuni dei temi trascendentali e universali per l’essere umano. Insieme alla sua proposta “3 maggio 2008”, “Around Guernica, 2009/2020” affronta l’assurdità della violenza umana e delle guerre, ma in questa occasione Ballester mantiene un elemento “vivo”: il fiore che era già mostrato nell’originale pittura, e simboleggia la speranza, anche per questi tempi difficili che stiamo vivendo.

Una tecnica di precisione

In questo contesto, il Museo Guggenheim di Bilbao si è rivolto a Estudios Durero, azienda che immagina, crea e sviluppa nuove forme di produzione grafica utilizzando la tecnologia Durst, per stampare il Picasso rielaborato su un materiale di lino unico, tessuto a mano con uno speciale rivestimento bianco, delle dimensioni totali di 3,5 x 7,8 metri.

Estudios Durero e l’artista Ballester hanno trascorso una giornata nel Customer Experience Center presso la sede Durst di Bressanone, per stampare “Around Guernica” con una Durst Rho 512 a sei colori – pur essendo l’opera tutta in neri e grigi – con inchiostri UV. Un’operazione che ha presentato un’importante criticità: il materiale disponibile era sufficiente per una sola tiratura, il che significava non poter effettuare prove di stampa, né commettere errori.

Nero, grigio, bianco

«È stato un vero onore per noi e per Durst sviluppare questo progetto speciale insieme a José Manuel Ballester e al Museo Guggenheim di Bilbao – ha affermato Ander Soriano, proprietario di Estudios Durero. – Nell’opera originale di Picasso e nella reinterpretazione di Ballester, il dipinto utilizza solo una gamma molto ampia di grigi e un’altissima risoluzione in tutte le sue sfumature, quindi la qualità di stampa deve essere eccezionalmente alta per offrire un vero valore alla sua riproduzione. E questo è stato possibile solo grazie alle straordinarie prestazioni di Durst Rho 512“.

«Per realizzare questo progetto, nell’attuale contesto, abbiamo avuto bisogno del contributo di molti collaboratori. Disporre della migliore tecnologia di stampa per renderlo possibile è stato un privilegio» – ha dichiarato Ballester.

«È stato un vero onore per Durst supportare il Museo Guggenheim di Bilbao in questo progetto speciale – ha detto Rafael Carbonell, ad di Durst Iberica. – Quando stampi solo nero, grigio e bianco, la qualità deve essere eccezionalmente alta per conferire all’arte il suo vero valore

«Un’esperienza entusiasmante e allo stesso tempo sfidante – è stato il commento di Christian Harder, Head of Graphics di Durst Group. – Il supporto di lino appositamente preparato per questa stampa artistica ci è stato fornito nelle misure esatte per la realizzazione del progetto. Non potevamo sbagliare. E i risultati parlano da soli. »

Ballester Bilbao

La Bilbao deserta vista da Ballester