Incontriamo Biagio Flavio Mataluni, giovane imprenditore beneventano, che ha realizzato un’impresa di successo e di rilievo internazionale nel mondo del packaging.

Di fronte agli Oleifici Mataluni a Montesarchio, cittadina del beneventano, classificata al terzo posto nazionale per la raccolta differenziata, sorge il moderno stabilimento di Be Packaging.

Realizzata alla fine del 2015, l’azienda ha rapidamente messo in opera le diverse linee di stampa – offset, flexo, serigrafica e digitale – per etichette in bobina. Oltre a una linea IML che completa il reparto di soffiaggio e moulding di contenitori in plastica.

Be_rep stampa

Gestione 4.0

Ciò che colpisce positivamente il visitatore, è la organizzazione gestionale in azienda. Certamente un ‘pallino’ del nostro interlocutore.
«La mia passione per il packaging mi ha convinto che solo cercando il meglio in tutti i reparti avrei potuto entrare sul mercato come ‘ultimo arrivato’ – ci dice Mataluni –. Consideriamo che qui siamo in una regione dove purtroppo mancano scuole tecniche specialistiche nella stampa. Per questo è stato necessario sopperire con la tecnologia, e in particolare affidandoci a fornitori in grado non solo di proporci soluzioni avanzate, ma anche di addestrare i nostri operatori

Come è nata la passione per il packaging lo aveva raccontato Biagio Flavio in apertura al convegno del 25 gennaio scorso “Efficacia della stampa in un mondo digitale”.

Sentiamolo dalle sue parole: «Questa passione nasce dal sogno di un bambino. E quel bambino ero io. Mi divertivo giocando tra i magazzini e le linee di produzione

Da qui il packaging?

«Mi sono appassionato al packaging all’inizio degli anni 2000, quando mio padre decise di investire nella creazione di un reparto per la produzione degli imballi che servivano all’azienda stessa. Fu l’occasione, quando ancora andavo a scuola, per seguire da vicino la progettazione dello stabilimento e delle linee di produzione
In genere però, gli adolescenti vorrebbero essere loro stessi protagonisti.
E così: «Desideravo creare qualcosa di mio, che nascesse da una mia idea, avevo la necessità di dimostrare a me stesso di essere un imprenditore capace, e non un figlio di papà. Volevo poter guidare un’azienda. Pensando al futuro, ho avuto l’intuizione di separare e rendere indipendente il reparto imballaggi creando un’azienda autonoma di rilievo internazionale

In pratica, aggiungiamo noi, dimostrare di saper realizzare un’impresa di successo e nel mondo del packaging e delle arti grafiche, ripercorrendo l’affermazione del padre, Biagio Mataluni, nel settore oleario.

Percorso aziendale
Biagio Flavio Mataluni

Biagio Flavio Mataluni

Quindi, dopo la laurea e diversi percorsi di formazione, nel 2008 inizia il suo percorso nell’ufficio export degli Oleifici Mataluni, acquisendo in breve competenze in tutti i rami aziendali. Tra questi la visione strategica, il turn-around aziendale, la gestione della crisi d’impresa e delle risorse umane.E, all’esterno, la capacità negoziale, la velocità e la profondità nell’analisi del business e dei mercati di riferimento.

Negli ultimi mesi del 2015, a seguito della scelta di far entrare un nuovo socio nell’azienda di famiglia, fonda Be Packaging, azienda in forte espansione. A questo proposito, Be Packaging aprirà a breve uffici commerciali a Milano per seguire, dai due poli geografici, i mercati del Mediterraneo e d’Europa.
Biagio Flavio Mataluni è anche impegnato attivamente nel gruppo giovani di Confindustria di cui è membro del Consiglio Nazionale e vicepresidente della territoriale di Benevento.
Il resto è storia di oggi.

Seguire qui l’intervista video realizzata in occasione del convegno del 25 gennaio 2019