Gruppo Logo ha sempre commissionato a terzi la lavorazione dei prodotti brossurati stampati in offset. La messa in funzione di una Pantera Müller Martini permette ora invece di gestire l’intera brossura con effetti positivi non solo sul workflow.

Già da tempo il Gruppo Logo di Borgoricco (Padova), lavora internamente prodotti brossurati stampati in digitale, in particolare libri e manuali con tirature comprese tra le 100 e le 1.000 copie. Ora però l’azienda è in grado di mantenere in-house anche la brossura di testi, cataloghi e riviste stampati in offset con tirature comprese tra le 500 e le 10.000 copie, per una media di 3.000 esemplari. Il motivo è semplice.
Nel 2017 sono entrate a far parte del Gruppo Logo due nuove aziende (nel complesso, il gruppo ne comprende sette) ed una in particolare produceva numerosi stampati offset brossurati.
«È stato in quel momento che abbiamo seriamente riflettuto circa l’opportunità di gestire internamente l’intera brossura», spiega Gabriele Fridegotto, Vice President & Operations Manager.

L’analisi si è rivelata decisamente a favore di una produzione in-house completa per due motivi. Dal punto di vista organizzativo, afferma il vice president Fridegotto «assicura tempi di lavorazione dei prodotti più rapidi, che è  un aspetto d’importanza enorme soprattutto per le riviste. Dal punto di vista qualitativo, garantisce il pieno controllo dell’intera catena di produzione».

Compattezza e rapidità

Non restava che decidere quale brossuratrice acquistare. Per l’accavallatura-cucitura del reparto offset il Gruppo Logo utilizza una Prima dal 2000. Gabriele Fridegotto spiega le ragioni alla base della scelta d’investire in una Pantera, affidandosi a Müller Martini anche per l’ingresso nella brossura: «Da un lato, la struttura compatta, considerato che in stabilimento abbiamo problemi di spazio. Dall’altro, l’estrema rapidità della messa a punto. Per configurare l’intera linea, incluso il trilaterale, basta premere un tasto».

Ciò assume ancora più importanza se si considera che le tirature dei prodotti brossurati stampati da Gruppo Logo, con un attuale organico di 120 collaboratori e una clientela industriale prevalentemente localizzata in Italia, si aggirano sempre più spesso intorno al limite inferiore delle 500 copie per commessa. Ne consegue la necessità di un rapido Make Ready, più che di un elevato numero di cicli, sebbene per le grandi tirature la Pantera raggiunga una velocità massima di 4.000 cicli/h.

A maggior ragione, se si considera che l’azienda grafica a tutto tondo utilizza la brossuratrice messa in funzione all’inizio del 2018, dotata di raccoglitrice a 12 stazioni, uscita Criss-Cross, per libri cuciti a filo, e trilaterale Granit, anche per prodotti stampati in digitale a partire da tirature di 200 copie.

«Con cinque macchine da stampa offset a foglio, otto rotative a foglio digitali e tre rotative a bobina digitali, il Gruppo Logo occupa una posizione forte nel settore digitale: un fattore determinante, che «ci garantisce una crescita continua nonostante le difficili condizioni del mercato» conclude Gabriele Fridegotto.

Nell’immagine in alto: Da sinistra: Gabriele Fridegotto (Vice President), Alessandro Osto (Operations Manager), Fabio Casale e Francesco Bertuzzo (entrambi Müller Martini Italia) davanti alla brossuratrice Pantera presso Logo Press.