Grafiche Nuova Jolly si è avvalsa dell’intera offerta service di Müller Martini: una nuova brossuratrice Alegro, una accavallatrice-cucitrice PrimaPlus usata e il trasferimento di una Acoro A5 e di una Primera C130 da un edificio a un altro.

Ivano Bastianello, Grafiche Nuova Jolly di Rubano (Padova), ammette apertamente: «Inizialmente cercavo soltanto una brossuratrice di backup e volevo acquistarla usata, e non nuova come avevo fatto dieci anni prima. Poi però mi sono soffermato sull’Alegro e non ho avuto alcun dubbio: era quella macchina la macchina giusta per la mia azienda».

Il fondatore e proprietario di Grafiche Nuova Jolly è rimasto subito colpito dalla grande variabilità di formati e dalla particolare rapidità dei tempi di messa a punto, ma soprattutto dall’elevato grado di automazione della linea Alegro nella sua complessità, che include: una raccoglitrice a 16 stazioni, un trilaterale Solit, una taglierina frontale Easy Fly e un impilatore libri CB 18.
«Dunque ora possiamo contare su una produzione molto più efficiente e una risposta ancora più rapida alle richieste dei nostri clienti, due requisiti fondamentali nel nostro settore».

Con una seconda brossuratrice, Ivano Bastianello intendeva alleggerire i collaboratori impegnati nella produzione di libri brossurati. Invece «non solo abbiamo raggiunto questo obiettivo – ammette compiaciuto il titolare di Grafiche Nuova Jolly – ma con Alegro abbiamo notevolmente rafforzato la nostra posizione sul mercato. Ora gli ordini sono notevolmente aumentati sia per quantità che per consistenza. Ciononostante, i nostri operatori ora sono meno appesantiti e, in caso di consegne urgenti non devono più interrompere una produzione in corso, dal momento che ora disponiamo di due brossuratrici funzionanti in parallelo

Muller Martini Jolly staff

Da destra: l’operatore macchina Giorgio Marcato, il proprietario dell’azienda Ivano Bastianello, Francesco Bertuzzo e Fabio Casale (entrambi di Müller Martini Italia) davanti alla brossuratrice Alegro presso Nuova Jolly

Ottimizzazione del flusso di lavoro

La nuova atmosfera che Ivano Bastianello avverte nella Sua azienda non è solo merito della nuova Alegro.
Un grande contributo è giunto anche dall’ottimizzazione del flusso di carta grazie alla concentrazione di tutti i sistemi di confezionamento nella stessa unità produttiva.
La brossuratrice Acoro A5 e l’accavallatrice-cucitrice Primera C130, di tre anni più recente, hanno quindi trovato una nuova collocazione.
Grafiche Nuova Jolly ha deciso di affidare il trasferimento e un controllo rapido di entrambi gli impianti agli specialisti di Müller Martini.

«Volevo assolutamente andare sul sicuro», dichiara Ivano Bastianello. E da subito questa scelta è stata ripagata considerato che, a tre settimane dalla disinstallazione, entrambe le macchine hanno ripreso a funzionare a pieno ritmo sin dal primo istante. «Per questo mi sono affidato a Müller Martini», è il commento di Ivano Bastianello in riferimento alla concentrazione della produzione in un’unica sede.

Service MMInspect

E poiché non c’è due senza tre, Grafiche Nuova Jolly – che conta 36 dipendenti – ha incluso nel pacchetto d’investimenti anche una PrimaPlus usata del 1989, sostituendo una Prima. La scelta di Ivano Bastianello è ricaduta su un’accavallatrice-cucitrice usata, «perché l’accavallatura-cucitura non rappresenta il fulcro della nostra attività, ma è comunque importante per i nostri clienti, per cui vogliamo avere un backup anche di questo tipo di ordini».
Prima dell’installazione della PrimaPlus presso Grafiche Nuova Jolly, la macchina è stata sottoposta ad un’ampia revisione da parte di Müller Martini Italia, seguendo le modalità di service MMInspect.