Come carta e cartone possono contribuire a proteggere dalla trasmissione del Covid-19.    Alcuni interessanti esempi provenienti da aziende grafiche e cartotecniche.

Comieco informa che il settore cartario sta dimostrando anche in questa emergenza sanitaria la propria propensione all’innovazione.
Alcune cartiere stanno infatti rispondendo in modo rapido alle trasformazioni imposte dalla pandemia per contenere la contagiosità del Covid-19.

Tra le norme igieniche da rispettare, quali il distanziamento sociale, l’igiene personale e la sanificazione di strumenti e ambienti, si aggiungono ora le molteplici le proposte provenienti dalle imprese del settore cartario.

Alcuni esempi

La copertura monouso da utilizzare sul maniglione del carrello, brevettata da Grafiche Mdm Forlì e denominata Keeper, è stata introdotta inizialmente in alcuni supermercati Conad. Questa coperture protettiva è stata realizzata in cartone certificato Fsc. Altra applicazione è quella dei divisori in cartone proposti da Ds Smith e da Smurfit Kappa per aiutare a mantenere la distanza sociale sul posto di lavoro.

Da Pisa giunge notizia dalle Industrie Grafiche Pacini, di una innovativa protezione antibatterica certificata, che blocca la riproduzione dei batteri e riduce del 99,9% la carica batterica presente sui prodotti stampati non inficiando sulla riciclabilità finale.

Complimenti alle aziende che hanno avuto queste iniziative e a quelle che seguiranno.